Il Sistema Sport in Italia ha un giro di affari da oltre 96 miliardi

Il Sistema Sport in Italia ha un giro di affari da oltre 96 miliardi

Secondo una ricerca di Banca Ifis presentata ieri presso la sede del CONI, lo sport italiano conta 35 milioni di appassionati, di cui 15,5 praticanti abituali, e vale 96 miliardi di euro (il 3,6% del Pil nazionale) e occupa 389 mila persone al 31 dicembre 2019. La domanda che tanti si pongono periodicamente se e quanto possa valere tutto il comparto sportivo oggi ha una risposta.

Lo studio è nato da una richiesta specifica fatta dalla Commissione Ue agli Stati membri di misurare la dimensione economica di tutte le componenti dello sport e offrire ai decision maker pubblici e privati dati fondamentali.

C'è anche una stima sugli effetti negativi della pandemia: il biennio 2020­ 2021 per lo Sport System italiano è stato un momento di crisi superiore alla media dell'economia nazionale, mentre la ripresa del 2021 risente ancora delle restrizioni alla partecipazione dal vivo.

Nello specifico, i ricavi degli oltre 74 mila operatori sportivi propriamente detti (associazioni, società dilettantistiche e professionistiche, enti di promozione, federazioni e gestori degli impianti) sono scesi da 46,4 a 37,5 miliardi.

Il fatturato delle società a monte della filiera (produttori di abbigliamento, attrezzature e veicoli sportivi) è passato da 17,3 a 16,8 miliardi, non lontano da una piena rimonta. 

È ancora lunga la strada verso la piena ripresa invece per i settori a valle della filiera (scommesse e servizi legati alla fruizione degli eventi sportivi come trasporti, hospitality, ristorazione, shopping) che restano 5,8 miliardi al di sotto dei 22,6 miliardi di giro d'affari raggiunto nel 2019.

Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha ringraziato Banca Ifis per il lavoro svolto, sottolineando come l'Osservatorio sullo Sport System sarà "uno strumento importante per leggere la forza e le straordinarie potenzialità del sistema."

Secondo Ernesto Fürstenberg Fassio, vice presidente dell'istituto, "l'iniziativa si inserisce nell'ambito dei numerosi progetti avviati recentemente dalla Banca, come le sponsorizzazioni sportive e le attività a sostegno dei settori giovanili, con l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di uno dei principali settori economici e valoriali dell'Italia."