Bollettino Covid-19, 5 ottobre: smentito lockdown locali pubblici

05.10.2020 18:32 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Bollettino Covid-19, 5 ottobre: smentito lockdown locali pubblici

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 5 ottobre ecco la curva epidemica in Italia. Sono venute a mancare anche oggi 16 persone. L'incremento dei nuovi casi di coronavirus è di 2.257 (ieri 2.578). Nessuna regione con zero contagi. Il maggior numero in Campania con 431 infetti individuati, seguono la Lombardia (251), il Lazio (248) il Veneto (230).

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 36.002 con un incremento di 16 (24 ieri). Pazienti in terapia intensiva: 323 (ieri 303). I guariti raggiungono quota 229.970. Gli attualmente positivi sono 55.093 sempre in risalita. La prudenza è sempre d'obbligo.

Il governo ha smentito le voci su possibili lockdown di ristoranti e locali pubblici a causa del coronavirus. "Non c'è nessuna intenzione da parte del governo di chiudere ristoranti, bar e locali come si legge su alcune testate, né di anticiparne l'orario di chiusura introducendo di fatto un coprifuoco". È quanto sottolineano fonti di Palazzo Chigi.

L'app Immuni supera la soglia dei 7 milioni di download. Al 4 ottobre, secondo i dati del ministero della Salute riportati dal sito ufficiale dell'applicazione, gli utenti che hanno scaricato il sistema per il tracciamento dei contagi da coronavirus, sono esattamente 7.036.898, circa 350mila in più rispetto all'ultima rilevazione del primo ottobre. Nel corso del fine settimana c'è stata una mobilitazione del mondo dei media e delle istituzioni a scaricare l'app, visto l'aumento dei contagi. E oggi parte la settimana di sensibilizzazione voluta dal governo che termina l'11 ottobre.

Coronavirus Mondo. Invece  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins University conferma che alle 17:30 del 5 ottobre gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, oltre 7,4 milioni, l'India supera 6,6 milioni e il Brasile 4,9; e siamo ormai a oltre 35 milioni di contagi confermati nel mondo.

7.426.686 USA ; 6.623.815 India ; 4.915.289 Brazil ; 1.219.796 Russia ; 855.052 Colombia ; 828.169 Peru ; 798.486 Argentina ; 789.932 Spain ; 761.665 Mexico ; 327.586 Italia. Totale contagi mondo 35.274.475. Totale morti mondo: 1.038.423.

OMS. "Le nostre stime migliori ci dicono che circa il 10 per cento della popolazione mondiale", vale a dire oltre 20 volte di piu' di quanto oggi diagnosticato, "potrebbe essere contagiato" dal nuovo coronavirus. Lo ha dichiarato Michael Ryan, direttore esecutivo del programma per le emergenze sanitarie dell'Organizzazione mondiale della Sanita' (Oms), durante una sessione speciale del board esecutivo. Le stime Oms, secondo quanto riporta Associated Press, ammonterebbero a 760 milioni di casi sulla base di una popolazione mondiale di 7,6 miliardi di persone. Al momento, secondo il conteggio della John Hopkins University, il numero totale di infezioni confermate e' di oltre 35 milioni.

Gran Bretagna. Boom di contagi da coronavirus nel Regno Unito. In 24 ore ne sono stati registrati 12.594, secondo le cifre diffuse dal governo. Le vittime sono 19, secondo quanto riporta la Bbc. Il dato arriva all'indomani di una giornata di caos nei conteggi, da cui è emerso che circa 16.000 casi tra il 25 settembre ed il 2 ottobre non erano stati conteggiati.

USA. La portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany, ha annunciato di essere risultata positiva al coronavirus. E' asintomatica e si è messa in isolamento. Anthony Fauci, l'immunologo italo-americano, massimo esperto di virologia in Usa, ha reso noto che non e' personalmente coinvolto nelle cure del presidente Donald Trump, ma ha espresso apprezzamento per Sean Conley, il medico personale del presidente, e gli altri medici che lo hanno in cura. "Personalmente non sono stato coinvolto nella cura diretta del presidente, penso sia evidente che e' cosi'", ha detto alla Cnn. Ma ha anche aggiunto che lo staff che lo ha in cura, al Walter Reed Military Medical Center, e' "altamente qualificato".

Russia. Le statistiche del governo russo suggeriscono che più di 45.000 persone sono morte per coronavirus dall'inizio della pandemia, ovvero più del doppio del numero stimato dalla task force contro il Covid-19. Lo scrive il Moscow Times. Secondo l'agenzia statale di statistica Rosstat, 45.663 persone a cui è stato diagnosticato il Covid-19 sono morte tra aprile e agosto in Russia. Ma la task force nazionale, che raccoglie le cifre giornaliere sulla base dei dati riportati dai centri di crisi regionali, colloca il numero totale di morti a 21.475. Dunque meno della metà del totale dei cinque mesi di Rosstat.

Cuba. Il ministero del Turismo cubano (Mintur) ha annunciato che Varadero, la più conosciuta spiaggia di Cuba a due ore d’auto da l’Avana nella provincia di Matanzas, tornerà ad accogliere turisti internazionali a partire dal 15 ottobre. Lo scrive il quotidiano Granma. Ivis Fernández Peña, delegata provinciale del ministero, ha precisato che la località marina «riprenderà la sua attività con il turismo internazionale in maniera graduale e ordinata, con l’avvio di una prima fase in cui saranno attivi 12 hotel». Fernández ha evidenziato che l’applicazione stretta, con alti livelli di sicurezza, dei protocolli igienico-sanitari ha evitato la diffusione del Covid-19 durante i mesi estivi in cui la spiaggia ha funzionato con successo per il solo turismo nazionale. Il direttore generale dell’aeroporto internazionale «Juan Gualberto Gómez», José Antonio García Manso, ha dichiarato che tutto è pronto per tornare a ricevere il turismo internazionale.

Iran. Record di casi e vittime di coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 3.902 contagi, il numero più alto dall'inizio della pandemia, e 235 decessi, un picco toccato solo il 28 luglio scorso. I contagi totali salgono a 475.674, i morti a 27.192. I pazienti in terapia intensiva ammontano a 4.167, mentre quelli guariti raggiungono quota 392.293. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano Sima Lari.

Francia. Il prefetto di polizia, Didier Lallement, ha confermato in una conferenza stampa che a Parigi, ormai zona di massima allerta, i bar saranno chiusi da domani per 15 giorni, mentre i ristoranti resteranno aperti con un protocollo di restrizioni rafforzato. Sarà vietato il consumo alcol nelle strade, i mercati resteranno aperti. Palestre e piscine saranno chiuse, resteranno aperte soltanto per i minorenni.