NCAA - Rich Paul rule: risposta alle critiche

08.08.2019 16:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NCAA - Rich Paul rule: risposta alle critiche

La NCAA ha risposto alle critiche sulla sua nuova regola che ha fatto sui procuratori dei giocatori (qui). Su quella che è stata rivolta per aver escluso l'agente Rich Paul che non è laureato, ha commentato:

"Anche se alcuni possono e sono riusciti senza un diploma di laurea, come organizzazione di istruzione superiore, la NCAA attribuisce valore alla formazione universitaria e continuerà a mettere in risalto l'importanza di ottenere una laurea" assicura. "Siamo stati guidati dalle raccomandazioni della Commissione per il basket universitario, che ha parlato con i rappresentanti degli agenti, del fatto che il processo di selezione dovrebbe essere più rigoroso di quello attuale. Con questo in mente, abbiamo confrontato le nostre regole con quelle di altre organizzazioni che certificano gli agenti e la NBPA (il sindacato dei giocatori) chiede anche un diploma agli agenti. Sebbene diverse, le nostre regole, prese insieme, poiché è così che dovrebbero essere esaminate, offrono una chiara opportunità per i nostri studenti-atleti di ricevere consigli eccellenti da professionisti esperti, sia che scelgano il percorso percorso accademico o professionale."