NBA - Free agency 2020: gli unrestricted free agent part 14

31.10.2020 14:49 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Free agency 2020: gli unrestricted free agent part 14

La lunga pausa che il Coronavirus ha portato nella NBA ha fatto interrompere il campionato e, pur di avere una conclusione logica e completa, si è ripreso il 30 luglio 2020 fino alla vittoria dei Los Angeles Lakers sui Miami Heat. Adesso si scivola verso il mercato autunnale dei free agent che non mancherà di interesse. Ecco i protagonisti della quattordicesima cinquina.

La tredicesima parte è qui.

La dodicesima parte è qui.

66 - Raul Neto, 28 anni, ultimo contratto 1.737.145 dollari a Philadelphia. Stats: 4,3 punti, 1,1 rimbalzi, 1,6 assist in 11,5 minuti nelle 49 partite in maglia Sixers. Un discreto lavoro in uscita dalla panchina, ma rimane un giocatore di seconda/terza fascia. Potrebbe anche tornare a Philly.

67 - Furkan Korkmaz, 23 anni, ultimo contratto 1.691.680 dollari a Philadelphia. Stats: 9,7 punti, 2,3 rimbalzi, 1,1 assist in 21,8 minuti nelle 64 partite in maglia Sixers. Poco utilizzato e male dalla franchigia, avrà un mercato poco ricco ma attento a un buon tiratore giovane da tre punti.

68 - Pat Connaughton, 27 anni, ultimo contratto 1.682.025 dollari a Milwaukee. Stats: 5,1 punti, 4,2 rimbalzi, 1,6 assist in 18,3 minuti nelle 64 partite in maglia Bucks. Probabile non confermato, visto che i Bucks cercano un All-Star da affiancare a Antetokounmpo e Middleton.

69 - Jahlil Okafor, 24 anni, ultimo contratto 1,634,747 dollari a New Orleans. Stats: 7,6 punti, 4,3 rimbalzi, 1,3 assist in 15,1 minuti nelle 28 partite giocate in maglia Pelicans. molto dipenderà dalle scelte del nuovo allenatore; buon attaccante, Okafor però ha lacune difensive evidenti.

70 - Derrick Jones Jr, 23 anni, ultimo contratto 1.578.979 dollari a Miami. Stats: 8,9 punti, 4,2 rimbalzi, 1,1 assist in 24,5 minuti nelle 51 partite giocate con la maglia degli Heat. Che vogliono lasciarsi libere le mani per la free agency 2021 e potrebbero confermarlo se non ci saranno aumenti di salario significativi. Bulls e Hawks hanno mostrato già interesse per ingaggiarlo visti anche i risultati nella bolla di Orlando.