NBA - C'è chi non vuol tornare in campo a giocare per il nulla

30.05.2020 16:23 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - C'è chi non vuol tornare in campo a giocare per il nulla

Di fronte alla prospettiva di tornare in campo solo per giocare cinque o sei delle diciotto partite rimaste in calendario per concludere la stagione regolare della NBA, ci sono giocatori che non ne vogliono sapere.

Il fronte critico è stato aperto da Damian Lillard di Portland: "Se riprendiamo con l'idea di aggiungere alcune partite per finire la stagione regolare e si va in campo per gare in cui non abbiamo l'opportunità di poter conquistare i playoff, starò con la squadra perché ne faccio parte, ma non parteciperò. Te lo sto dicendo adesso. E puoi crederci.. Se torniamo senza possibilità di fare i playoff, verrò ad allenarmi. Mi allenerò con la mia squadra. Farò tutto questo casino, e poi mi siederò in panchina durante le partite."

Harrison Barnes si trova in una situazione simile: i Kings sono 11° nella Western (28-36), proprio dietro i Blazers (29-35), e quattro vittorie dai Grizzlies, ottavo (32- 33). "Penso che Dame abbia ragione. Se torni, vuoi giocare per qualcosa" spiega il vecchio Dub nel podcast The Full 48 . “Ci alleniamo sognando questo momento. E vuoi che sia ricompensato, se possibile. Parli, torni a giocare qualche partita e non puoi qualificarti per i playoff ... Ha solo più senso avere solo la Top 8. Certo nessuna soluzione sarà quella giusta.”

L'unica squadra della Eastern che rientrerebbe nel campionato a 22 senza essere nelle prime otto posizioni sono i Wizards, e Bradley Beal è della medesima opinione: "Ho visto l'intervento di Lillard e mi sono detto:" Sono io, sono nella stessa situazione". E sì, appoggio Dame. Non ero affatto arrabbiato dopo quello che ha detto. Se chiediamo alla nostra squadra di giocare di nuovo senza avere la minima possibilità di qualificarci per i playoff, dubito che la mia squadra voglia che io sia in campo a giocare ogni partita. Sono sicuro che il front office vorrebbe proteggermi da una stupida lesione che può accadere dopo una così lunga attesa."