Enel Brindisi su Reggio Emilia ed è primato in classifica

La squadra di Bucchi festeggia la vetta della classiifca dopo una soffertissima vittoria all'ultimo secondo contro la Grissin Bon Reggio Emilia
10.11.2013 20:46 di Dario Recchia   Vedi letture
Ron Lewis
Ron Lewis

Brindisi saluta la vetta della classifica dopo la vittoria contro la Grissin Bon Reggio Emilia per 72 a 71. Per comprendere meglio l’intensità ed il pathos della gara come non descrivere gli ultimi 3 minuti di gara dove Brindisi, con l’uscita di Filloy per 5 falli prende un vantaggio di 8 punti (72-64). A quel punto una tripla di Troy Bell, un canestro dall’angolo di White ad alcune scelte poco lucide di Brindisi con Reggio Emilia schierata a zona portano sotto la squadra di coach Menetti (72-69). In uscita dal tempestivo time out ordinato da coach Bucchi le 2 squadre non riescono a segnare con la difesa di Brindisi sempre arcigna e Reggio Emilia che non molla. Si arriva cosi agli ultimi 35 secondi con i locali in vantaggio sempre di un possesso pieno quando uno sciagurato passaggio di Dyson porta Silins a recuperare palla ed andare a schiacciare in campo aperto. Sulla susseguente azione Campbell sbaglia il tiro e Reggio Emilia si trova a 6 secondi dal termine con la palla della vittoria in campo. Time out Menetti e Karl sulla rimessa sbaglia (con palla deviata dalla difesa!!) il tiro con la palla che finisce nelle mani di James mentre il Palapentassuglia esplode con i tifosi in festa a festeggiare un primato insperato. Una partita comunque molto dura con le 2 compagini che si fanno break e contro break. Il primo periodo Brindisi recupera lo svantaggio iniziale di 4-0 con un 8-0 che porta la firma di Lewis che chiuderà il tempino con 7 punti (16 finali con 20 di valutazione!!). Al fischio della prima sirena Reggio Emilia è in vantaggio per 16-12 con White a 7 punti e Snaer (determinante nel finale di gara per alcuni canestri ed una buona difesa).Il secondo tempo Brindisi scende sul parquet di gioco con il secondo quintetto per cercare di mettere pressione agli emiliani. Bell si mette in partita con 11 punti (tra cui una tripla con fallo!!) che, complici anche le brutte percentuali di Brindisi da 3 (chiuderà con il 19 % frutto di 5 triple su 26 tentativi), fa andare tutti al riposo lungo con gli ospiti in vantaggio per 38 a 35. Dopo il riposo Brindisi ritorna in campo con grande voglia e determinazione e tira fuori subito un break di 8-0. (43-38 Brindisi). Ma Reggio Emilia non ci sta e ribatte colpo su colpo grazie a White (miglior realizzatore della gara con 23 punti e 9/14 ai tiri totali) con la partita che va all’ultimo riposo con le 2 formazioni in perfetta parità (55-55). Il finale non è adatti ai deboli di cuore ma Brindisi porta a casa una vittoria che sa di una squadra che lotta e che non molla mai. Onesto il commento di coach Menetti che mette in evidenza i meriti di Brindisi e la crescita dei suoi. “ Bella partita con la mia squadra che sta continuando il suo percorso di crescita. Siamo riusciti a costruirci anche il tiro della vittoria e senza Cinciarini (presente solo per onor di firma) non era facile. Brindisi è stata brava soprattutto negli ultimi 5 minuti dopo l’uscita per falli di Filloy. Spiace per il risultato finale ma ricordiamo che su questo campo ha perso anche Milano”. Sempre molto equilibrato e sereno Bucchi sul cui volto pero’ si notano i segni della partita dura ed arcigna. Coach ti aspettavi questa classifica dopo 5 giornate? “ NO – è la risposta schietta del coach brindisino – anche se ovviamente ogni allenatore in cuor suo lo spera. Abbiamo vinto una partita difficile contro una squadra solida e con grande talento – continua Bucchi – anche se noi siamo andati a strappi. Una gara di energia e di quelle che servono per il morale e per la classifica. Guardo alla classifica con tranquillità consapevole che tante squadre nel futuro faranno bene ma che noi stiamo comunque mettendo fieno in cascina e punti in classifica”.

MVP Brindisi: Snaer che nell’ultimo quarto difende bene su White e segna alcuni canestri decisivi grazie anche ai 3 falli che lo mettono presto in panca per poi essere fresco nel momento del bisogno.

MVP Reggio Emilia: White giocatore di gran talento che ha fatto impazzire a difesa brindisina. Buone percentuali al tiro 7 rimbalzi e 24 di valutazione finale.

Enel BrindisI: Aminu 3, James 18, Todic 0, Bulleri 4, Morciano n.e., Formenti 0, Dyson 8, Lewis 16, Zerini 5, Snaer 9, Leggio n.e., Campbell 9. All. Bucchi

Grissin Bon Reggio Emilia: White 23, Filloy 5, Karl 3, Brunner 2, Antonutti 6, Bell 18, Fraasineti o, Mussini 0, Pini n.e., Cervi 7, Silins 7, Cinciarini n.e. All. Menetti