A2 Femminile - Techfind Selargius corsara a Viterbo

18.01.2020 22:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Techfind Selargius corsara a Viterbo

Colpaccio esterno della Techfind San Salvatore, che nel 17esimo turno del campionato di A2 si impone al PalaMalè di Viterbo conquistando la settima vittoria stagionale. Dopo un primo tempo non troppo brillante le giallonere sono riuscite a cambiar passo nella seconda frazione, aggiudicandosi con pieno merito il successo sul 53-64. A trascinare le ragazze di Restivo ci ha pensato soprattutto il capitano Arioli, top scorer di squadra con 19 personali.

LA GARA – La sfida si rivela piuttosto complicata in avvio. Il San Salvatore è titubante e fatica a entrare nel vivo della gara, mentre Viterbo aggredisce difensivamente e alla prima sirena è avanti di 5 con Cutrupi sugli scudi (alla fine farà registrare una prova-monstre da 21 punti e 18 rimbalzi). Nel secondo periodo la Techfind scivola indietro anche di 13 lunghezze (31-18), poi coach Restivo ordina una difesa a zona 3-2 che consente a Pertile e compagne di assorbire il momento di difficoltà. Il San Salvatore riprende a macinare gioco anche nella metà campo offensiva e si porta a contatto grazie a un break di 11-2 negli ultimi 3 minuti e mezzo della frazione (canestro di Pandori per il 33-29).

Al rientro in campo Viterbo cerca una contro reazione affidandosi alla solita Cutrupi (37-31), ma la Techfind cambia definitivamente marcia e trova in breve tempo il canestro del sorpasso con un piazzato di Arioli. A questo punto le selargine prendono in mano l’inerzia del match e toccano anche il +8 (tripla di Pinna per il 42-50) prima di andare all’ultimo mini intervallo avanti di 4 punti.

La Belli, desiderosa di conquistare punti salvezza di fronte al proprio pubblico, tenta il tutto per tutto e mette in piedi un parziale di 7-0 che la porta nuovamente in vantaggio sul 53-50 in avvio di ultimo quarto. Il San Salvatore, però, non si piega, e con un’altra buona reazione emotiva rigira l’inerzia della sfida, aggiudicandosela grazie a un letale break di 14-1 nei 4 minuti conclusivi della contesa.

“Vincere in trasferta non è mai facile – spiega coach Restivo – l’inizio è stato un po’ troppo contratto, poi la squadra ha saputo giocare con la giusta mentalità. Mi tengo stretta la reazione di carattere: a un certo punto ho pensato che fosse difficile raddrizzare le cose, invece proprio in quel momento le ragazze sono riuscite ad alzare l’intensità, trovando i canestri che ci hanno permesso di tagliare le gambe a Viterbo”.

Belli 1967 Viterbo-Techfind San Salvatore 53-64

Viterbo: Martin 5, Veinberga 8, Cutrupi 21, Spirito 3, Stoichkova 10, Grimaldi 4, Bevolo ne, Gasbarri, Boccalato 2, Patanè, Pasquali, Schembari ne. Allenatore: Scaramuccia

San Salvatore: Tibè 8, Arioli 19, Mataloni 12, Gagliano 4, Pertile 8, Laccorte, Pinna 3, Bungaite 6, Demetrio Blecic ne, Pandori 4. Allenatore: Restivo

Parziali: 15-10; 33-29; 42-50

Arbitri: Cassiano e Barilani