A2 Femminile - L'Autosped Castelnuovo Scrivia fa il bis a Mantova

04.05.2021 13:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - L'Autosped Castelnuovo Scrivia fa il bis a Mantova

Dopo avere battuto Milano l'Autosped si impone con merito anche sul campo del Basket 2000 San Giorgio Mantova al termine di una durissima battaglia: come ampiamente previsto le padrone di casa, pur non avendo nulla da chiedere al match ai fini della propria classifica, hanno giustamente lottato con grande impegno e determinazione cercando la vittoria fino al 40′.

Vittoria però legittima quella delle giraffe che dopo aver subito la partenza sprint delle locali hanno progressivamente preso possesso della partita, conquistando vantaggi anche oltre la doppia cifra e, stringendo i denti, hanno resistito ai veementi tentativi di Monica e compagne di ribaltare l'esito della sfida. Zara conferma lo starting five di due giorni prima partendo con Madonna, Colli, Pavia, Gatti e Podrug mentre Mantova replica con Bernardoni, Marchi, Monica, Ruffo e Llorente; è proprio l'italo argentina ad incendiare l'avvio propiziando il 6-0 interno che sorprende le ospiti tanto che poco dopo, sul 2-8, la coach castelnovese è costretta a chiamare time out per nulla soddisfatta della partenza delle proprie giocatrici. È il duo Gatti-Podrug a riportare sotto il Bcc che pian piano ricuce lo strappo arrivando a completare la rimonta in prossimità della fine del quarto che si chiude sul 14-13 per le giraffe che sullo slancio provano a scappare via nella frazione successiva; la tripla di Bernetti è il primo mattoncino della fuga dell'Autosped che nonostante un buon approccio difensivo non riesce a prendere ancora decisamente il largo a causa di alcune banali palle perse. I canestri di Bonvecchio e Gatti danno il la all'allungo e quando Monica, una sentenza dall'arco, prova a ridurre le distanze è Madonna, con 11 punti quasi consecutivi, a blindare il vantaggio esterno del 20′ (39-28).

Partita chiusa? Neanche per idea perché le padrone di casa rientrano dagli spogliatoi con il sangue agli occhi aumentando di parecchie tacche il volume della propria intensità difensiva; il Bcc accusa il colpo faticando non poco a trovare la via del canestro avversario e vedendo assottigliarsi pian piano il proprio vantaggio sotto i colpi della solita Monica. Lombarde che grazie ad una tripla un pò fortunosa di Pizzolato risalgono fino al -3 (40-43) dando l'impressione di poter riaprire definitivamente i giochi; ci pensano Madonna, con un siluro frontale, e Bonvecchio, con un jump dalla media, a respingere l'assalto firmando il 48-40 con il quale le giraffe entrano nei 10′ finali. Mantova però non è mai doma e, dopo un paio di minuti nei quali il divario rimane invariato (51-43), produce il massimo sforzo piazzando un 7-0 che riapre del tutto pa contesa (51-50). Le giocatrici di Zara sono brave a restare sempre mentalmente sul pezzo e rifiata grazie a due liberi di Madonna e ad un canestro di Bonvecchio (55-51); è ancora il play ex Empoli, con altri 5 punti, a fiaccare la resistenza del Basket 2000 che cade definitivamente sotto i colpi di Gatti, Podrug e Bonvecchio pur continuando comunque, con grande orgoglio, a lottare fino all'ultimo possesso.

Altra vittoria molto importante, e più che meritata quella ottenuta dalle ragazze di Zara anche in considerazione del fatto che avevano nelle gambe il match di 48 ore prima con Milano, impegno tutt'altro che agevole e riposante; anche la gara di questa sera, peraltro, ha richiesto un grande dispendio di energie ed il fatto che le castelnovesi siano state in grado di reggere comunque, al cospetto di una squadra certamente più riposata, è sintomo evidente che, da una parte, le rotazioni operate dalla panchina, sia oggi che nelle partite precedenti, hanno sortito l'effetto sperato e dall'altra, che la condizione fisica, pian piano, va crescendo. La squadra, stasera, dopo un avvio un po' stentato ha giocato, a tratti, una buona pallacanestro, anche nella propria metà campo, dimostrando di avere la capacità di saper soffrire e di fare quadrato nei momenti di difficoltà; importante il contributo di punti arrivato dalle esterne (Madonna e Bonvecchio su tutte) ma non va scordato l'apporto che le lunghe hanno dato nelle battute iniziali per ricucire il break piazzato da Mantova.

Con questi due punti l'Autosped resta ancora in lizza per la lotta per il quarto posto, lotta che però è legata anche ai risultati che otterranno le dirette concorrenti delle giraffe (Alpo Villafranca e Vicenza); intanto godiamoci la vittoria che è, senza dubbio, un altro bella iniezione di fiducia in vista dei playoff.