A2 Femminile - Il Ponte Casa d'Aste Milano in trasferta dalla Delser Udine

26.02.2021 09:27 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Il Ponte Casa d'Aste Milano in trasferta dalla Delser Udine
© foto di Marco Brioschi

Febbraio si è rivelato essere un mese molto buono per Il Ponte Casa D’Aste che ha vinto tutte le tre partite sin qui disputate (a cui si aggiunge l’ultima di Gennaio). A chiudere il mese quello che sulla carta è il match più duro, la trasferta a Udine contro la Libertas Sporting Basket School che al momento è la prima della classe condividendo la posizione con Crema.

Le Friulane arrivano da due vittorie consecutive con l’ultima sconfitta arrivata il 30 di gennaio quando persero sul campo di Vicenza di soli due punti. Udine può contare su una squadra lunga nelle rotazioni soprattutto nel reparto delle esterne con punte di assoluto livello: tra queste Antonia Peresson, play-guardia classe ’95 che sta tenendo una media di oltre 17 punti a partita ottenuti tenendo percentuali importanti (40% da tre e addirittura l’88% a cronometro fermo); a queste cifre l’ex Georgia-Tech somma numeri importanti a rimbalzo dove cattura oltre 7 palloni a gara. Tina Cvijanovic, esterna slovena del 1998, è la seconda realizzatrice della squadra con 13,4 punti a cui corrisponde una valutazione media di 15,9. A chiudere il terzetto delle migliori realizzatrici Vittoria Blasigh, 16 anni, ma già capace di sfiorare la doppia cifra di media in poco più di 20 minuti di utilizzo.

Le meneghine arrivano al match con la voglia di rifarsi dopo la partita d’andata in cui la sconfitta maturò negli ultimi secondi con le Orange che però hanno avuto la palla per pareggiare a fil di sirena. All’andata il Sanga si presentò orfano di Capitan Guarneri alle prese con un infortunio mentre sabato l’assente sarà Elena Quaroni che continua il suo percorso di recupero dall’infortunio alla mano.

“Sarà una partita difficile contro una squadra forte con giocatrici di altissimo livello come Peresson e Cvijanovic che sono in grado di essere sempre pericolose”. Spiega Niccolò Zappetti presentando il match. “Le ragazze - continua il vice allenatore Sanga - dovranno stare attente al ritmo della gara cercando di evitare le forzature e la frenesia così come saranno decisivi i rimbalzi. Ci stiamo allenando bene e vogliamo fare bella figura e per questo la concentrazione e l’approccio al match saranno fondamentali”, conclude il tecnico Orange.