A1 Femminile - Le Mura Lucca, al PalaTagliate c’è la sfida alla rivelazione Costa Masnaga

16.01.2021 22:22 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Le Mura Lucca, al PalaTagliate c’è la sfida alla rivelazione Costa Masnaga

Con un’intera settimana di lavoro alle spalle, il Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca si accinge ad iniziare un altro tour de force che vedrà la squadra di Francesco Iurlaro scendere in campo tre volte nel giro di sette giorni. Il primo impegno domenica sera tra le mura amiche, palla a due fissata alle 18, metterà di fronte a capitan Miccoli e compagne il Limonta Costa Masnaga, ottava forza della Techfind Serie A1 per effetto dei 14 punti conquistati. L’ottimo cammino delle rossonere, sicuramente la principale rivelazione di questa prima parte di stagione, ha fatto sì che il team di coach Zanotti abbia vidimato, con pieno merito, il pass per le Final Eight di Coppa Italia. Un avversario di tutto rispetto, quindi, per il roster biancorosso, chiamato a riscattarsi dalla partita di andata e a ottenere una seconda vittoria in campionato che avrebbe un notevole peso a livello psicologico.

In terra lombarda, per la precisione sabato 10 ottobre, le padrone di casa si imposero per 84-71 al termine di una gara altalenante con Lucca avanti nel punteggio ma incapace di infliggere la stoccata finale. Zampata, invece, che diede Costa Masnaga, trascinata dal talento delle sue giovani e da Jesse Kovatch, autrice di 24 punti. Proprio la guardia americana, grande protagonista quella sera, non sarà della partita visto che qualche settimana fa ha rescisso consensualmente il contratto che la legava al club lombardo per fare ritorno negli States. Nonostante questa defezione, peraltro Kovatch aveva saltato diverse gare a causa di un infortunio, le “pantere” lombarde hanno proseguito nella politica di puntare sui talenti del loro florido vivaio.
Nel comparto lunghe Seletti si affida principalmente al pivot statunitense Jaisa Nunn, capace di viaggiare con una media di 14 punti e 9 rimbalzi a partita, alla classe 2002 Martina Spinelli, una presenza costante nel giro delle nazionali giovanili azzurre, la lussemburghese Lisa Joblonowski, alla prima stagione nel nostro campionato e la giovanissima Cristina Osazuwa. In quintetto il posto di Jesse Kovatch è stato preso da Nancy N’Guessan, classe 2003, una dei fattori principali a favore di Costa nella partita d’andata. Per quanto concerne il pacchetto delle esterne, che comprende anche Vittoria Allievi, rivestono un ruolo importante il capitano Beatrice Del Pero, 10 punti di media, e in cabina di regia Matilde Villa, classe 2004 che si sta affermando come uno dei più promettenti prospetti della pallacanestro italiana. Le sue statistiche parlano di 16,3 punti di media, con il massimo rappresentato dai 36 griffati contro Sassari, 4,8 rimbalzi e 3,9 assist. Il suo cambio è la gemella Eleonora.
Dando uno sguardo alle statistiche, Costa Masnaga tira da due con il 44% mentre dall’arco la percentuale tocca il 27%. Sono circa 35 i rimbalzi presi in media a partita dalle lombarde le quinte, numeri alla mano, nella speciale graduatoria di questo fondamentale.

“Per noi la sfida contro Costa Masnaga rappresenta un crocevia pesante ai fini del proseguo del campionato.” – ha affermato il vice allenatore del Basket Le Mura Lorenzo Puschi- “Soltanto nelle ore antecedenti scioglieremo dei dubbi riguardo alle condizioni di alcune nostre cestiste. A mio avviso Costa Masnaga rappresenta una delle sorprese di questa stagione; alla squadra di coach Zanotti ritengo che possano bastare altre due-tre vittorie per conquistare la salvezza senza passare dai play-out. Un grande traguardo per una compagine molto giovane capace di giocare senza pressione che fa del ritmo la sua chiave di volta sia in attacco che in difesa. La loro difesa a zona può mettere in difficoltà qualsiasi attacco. Nunn e Matilde Villa sono senza dubbio le stelle del gruppo lombardo. Dal canto nostro dovremo per forza disputare una gara di sostanza.”

Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca-Limonta Costa Masnaga sarà diretta dal primo arbitro Stefano Del Greco, coadiuvato da Duccio Maschio e Centonza Michele.