EuroLeague - Pianigiani: “Contro la morsa del Barcellona useremo la fiducia del percorso compiuto”

22.11.2018 17:26 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 542 volte
Fonte: Olimpia Milano
EuroLeague - Pianigiani: “Contro la morsa del Barcellona useremo la fiducia del percorso compiuto”

Coach Simone Pianigiani ha radunato la squadra per preparare la trasferta di Barcellona. “E’ una squadra del massimo livello, che gioca come tale, non solo per il roster e la sua profondità ma anche per la qualità della difesa e la capacità in attacco di sfruttare le caratteristiche individuali”, dice il Coach dell’Olimpia. Il Barcellona ha perso l’ultima gara, ma veniva da cinque successi consecutivi. “In realtà il loro avvio di stagione è stato impressionante – puntualizza Pianigiani – Hanno una vittoria in meno di noi ma hanno già giocato sei gare in trasferta e quindi superato un calendario che avrebbe potuto uccidere chiunque. E’ come se fossero davanti a noi”. L’Olimpia si aspetta un’aggressione a tutto campo. “E’ il loro momento di mettere a frutto le vittorie esterne, ci aggrediranno a tutto campo, lo fanno sempre. Metteranno grande pressione sui nostro portatori di palla quindi starà a noi gestire questa pressione e limitare le palle perse. A difesa schierata useranno tutta la loro taglia per toglierci luce, quando giocheranno con Claver da 3, un 4 come Singleton che è durissimo e costantemente tra i migliori difensori di EuroLeague, più Tomic e Seraphin che hanno centimetri e chili. Contro questa difesa servirà fluido per sfuggire alla morsa del Barcellona. Le difficoltà sono accentuate dalle nostre condizioni: non siamo brillantissimi, è la seconda partita in tre giorni e affrontarla senza Nedovic e Della Valle ci toglie molto”. La ricetta quindi? “Abbiamo la tranquillità e positività derivanti dal percorso compiuto finora. Siamo stati sempre in grado di condurre il gioco e proveremo a farlo di nuovo, sapendo che loro hanno esterni con punti nelle mani ma soprattutto bravi a coinvolgere i compagni come Huertel e Pangos. Sappiamo di aver fatto probabilmente più del massimo. Questo deve darci la tranquillità e la fiducia per provare a restare in partita: fino a febbraio o marzo la classifica non ha senso guardarla ma un colpo ci darebbe un’iniezione di fiducia importante”.