LNP A2: il basket che aspetta gli altri sport per andare in TV

Trieste-Udine è andata in onda con mezz'ora di ritardo perchè il volley ha sforato e nessuno lo aveva programmato. Il silenzio di Fip ed LNP
07.11.2023 09:54 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
LNP A2: il basket che aspetta gli altri sport per andare in TV

Federazione-Lega-Rai: siamo tornati agli anni’70 ed ’80 quando per vedere una partita di pallacanestro bisognava aspettare che gli altri sport avessero esaurito le loro storie così da lasciare il tempo rimanente alla palla a spicchi.

E’ successo ieri sera, domenica 5 novembre quando per le 21 era previsto il derby del girone rosso di A2 tra Trieste ed Udine. Ma la partita che precedeva il derby era Perugia-Macerata di pallavolo maschile di A1, cioè una delle partite più importanti ed interessanti del panorama pallavolistico italiano. Facilmente pronosticabile – volendo informarsi – come una partita lunga, da quinto set. Come è puntualmente accaduto.

Conclusione il collegamento col PalaTrieste è avvenuto alle 21,28 col primo quarto andato e le squadre impegnate col secondo periodo. Poco male dirà qualcuno, la partita è stata punto a punto e si è risolta negli ultimi cinque minuti della contesa a favore dei giuliani padroni di casa. Allora aveva ragione Maurizio Mosca quando diceva “Ma cosa giochiamo a fare 40 minuti nel basket tanto succede tutto negli ultimi cinque, facciamo partite da cinque minuti!”

E’ gravissimo perché significa mancanza di programmazione, di pensiero, di azione, di voglia di far bene il proprio lavoro e di fare in modo che l’opportunità che la Rai può offrire al basket di A2 venga sfruttata al meglio.

“Tanto quelli del basket pure se gli fai vedere gli ultimi dieci minuti sono contenti…”Non mi stupirei se il pensiero dominante fosse questo. E sarebbe corretto. E naturalmente questa mattina, lunedì 6 novembre non una parola di rabbia, delusione e condanna da parte della LNP e della Fip per bocca del suo presidente, il signor Gianni Petrucci. Forse impegnato a ringraziare il Parlamento per aver avallato il suo quarto mandato oppure a ricevere le stimmate di Santo protettore della Federatia, e certo non ha tempo per Trieste ed Udine.

Dico una cattiveria sapendo di dirla: fosse successo lo scorso anno con Zanetti-Armani…?