Lega A - Torna Sandro Gamba sull'Olimpia Milano "Sbavature che non ti perdonano in Europa"

01.10.2019 09:09 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - Torna Sandro Gamba sull'Olimpia Milano "Sbavature che non ti perdonano in Europa"

Con l'inizio delle gare casalinghe dell'Olimpia Milano, torna a scrivere e commentare il coach azzurro Sandro Gamba, presenza assidua al Mediolanum Forum, che commenta oggi su La Repubblica edizione Milano la prestazione degli uomini di Ettore Messina contro la germani Brescia, uscita vittorisa dal campo.

Pensavamo, dopo il bel precampionato fatto di sole vittorie, di trovare l'Armani già pronta e tirata a lucido per il debutto europeo. E invece la sconfitta contro Brescia mi fa ritenere che ci vorrà ancora molto allenamento per arrivare ad avere una squadra con i meccanismi rodati. Da squadra di Messina.

E faccio la firma qui che la vedremo presto perché conosco da una vita il mio amico Ettore, che ho avuto da assistente a Bologna e in Nazionale, e so come lavora in palestra, come sappia mettere una pezza e trovare una soluzione a ogni situazione. Soprattutto, conosco i suoi attributi. E allora mi consolo un po' per questa partita un po' così, per questo ritardo di condizione improvviso, per questa confusione di inizio stagione di cui qualcosa si era intravisto a Treviso.

Brescia, per l'Eurolega, è stato un buon test, perché in coppa, di difese così attente, così aggressive e brave a sfruttare a loro vantaggio i cambi, l'Olimpia ne troverà tante. Certo, finora la squadra ha avuto poco gioco inside, poco contributo interno dai lunghi - che non sono degli specialisti, d'accordo, però ci sono - e in questo senso l'arrivo di un campione come Luis Scola va anche a riempire un buco tattico.

Certo, non credo rivedremo mai più quelle percentuali allucinanti da tre, arrivate a 1 su 20 prima di quell'ultimo canestro inutile di Roll, con palloni che non prendevano nemmeno il ferro, credo per le gambe troppo scariche di qualche esterno di troppo. Come Rodriguez, che è un grande attaccante, e in difesa ha fatto vedere cose inaspettate, e presto tornerà a offrire i suoi colpi da maestro: di certo la cura Moss, le mani addosso della difesa dell'americano di Brescia, gli hanno dato fastidio.

Ho visto già qualcosa in contropiede: sia Rodriguez che Mack lo sanno spingere assai bene, e andrà sfruttato a dovere. Qualche appunto sulla difesa. Anche in una serata negativa ha concesso "solo" 73 punti, ha avuto dei momenti in cui sembrava poter ribaltare la gara, lo ha fatto spesso anche contro le avversarie di Eurolega in precampionato.

Ecco, anche domenica, sembrava una buona difesa. Sembrava soltanto, però. Spesso ben eseguita per 10 secondi ad azione, poi finiva con troppi tentativi di smanacciata e fatali disattenzioni a rimbalzo. Sono sbavature che in coppa difficilmente saranno perdonate. Ma anche Ettore lo sa.