LBA - Contratto Tv: c'è l'accordo tra Gandini e Infront col calcio sullo sfondo

15.08.2020 18:20 di Umberto De Santis Twitter:    Vedi letture
LBA - Contratto Tv: c'è l'accordo tra Gandini e Infront col calcio sullo sfondo

Che Legabasket stava parlando di diritti televisivi e di bando per gli stessi per il periodo 2020-2022 era noto, come era noto il contatto tra Umberto Gandini e Infront, sviluppatosi negli anni con Bogarelli e i diritti televisivi che il colosso dei servizi di marketing sportivo già offre al mondo del calcio.

Oggi sembra che l'offerta migliore sia proprio quella di Infront, che offrirebbe alla LBA un contratto di "7,2 milioni di euro fino al 2023 a LBA – la base è di 2,4 milioni a stagione – attraverso una partnership legata a tutto il comparto marketing e digitale; ulteriori ricavi da sponsorizzazione superiori alla cifra garantita dell’accordo in via di ultimazione sarebbero divisi fra le due parti" secondo quanto riferisce Sciascia su SB.

Se pensiamo che in quello precedente Legabasket portava a casa 1,4 milioni a stagione come contanti e il nulla dal punto di vista mediatico/pubblicitario il salto di qualità è notevole e non si può che plaudire all'operato del presidente.

Infront passa per essere un partner prepotente e molto esigente: riusciranno le nostre società un poco all'acqua di rose - se ci permettete il termine - ad elevare i loro standard televisivi e comunicativi? C'è il rischio che con poca crescita del movimento l'arrivo di Infront sia quello del colonizzatore che vuole tutto il portafoglio sportivo nella sua tasca piuttosto che quello di un partner di sviluppo.

Sullo sfondo della notizia rimane sempre il mondo del pallone: sappiamo tutti che il contratto di Umberto Gandini a febbraio fu stipulato con la possibilità di rescissione nel caso di chiamata da parte di un club calcistico. In quel momento c'era una mezza offerta di quello che nei prossimi giorni sarà il proprietario della Roma William Friedkin, che dopo averlo avuto vicino nelle trattative con Pallotta adesso potrebbe volerlo come suo rappresentante legale nella società. Ma potrebbe spuntarne anche un'altra...