Serie C - La Virtus Imola e l’uovo di Colombo

25.01.2020 09:52 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - La Virtus Imola e l’uovo di Colombo

E’ una prodezza balistica di Tommaso Colombo a 38” dalla sirena finale, a spianare la strada all’Intech Virtus Imola nel derby al PalaMarchetti contro Guelfo Basket.

Il play imolese firma la tripla dall’angolo destro che vale il 67-64 che non sarà più recuperato da Murati e compagni. Negli ultimi scampoli di match lo stesso Colombo e Begic realizzano entrambi 1/2 dalla lunetta per il +5 che ribalta la differenza canestri nello scontro diretto. Sul ferro, infatti, il tiro a fil di sirena di Amoni.

Avvio difficile per la Virtus che non riesce a segnare nei primi 5’ di gara, quindi si registra il rientro ed il sorpasso sul 29-28 con la tripla di Agatensi al 3’45” del secondo quarto. Guelfo ritrova coraggio anche grazie ad una difesa rocciosa e, a cavallo degli ultimi due quarti,  allunga pericolosamente sul 48-57. Gli ultimi 10’ si vivono tutti d’un fiato, con strappi da ambo le parti, con Barattini che sale in cattedra, mentre per i locali sono Murati e Govi a mantenere alta l’asticella dei gialloblu. Tutto si decide negli ultimi 3’ con Pederzini che allunga 62-64, subito impattato da Errera in contropiede a 2’20”. E’ poi la mano calda di Colombo a realizzare la giocata dall’arco che vale il match (67-64 a 38”). Finisce in trionfo per la Intech Virtus Imola con i giocatori che esultano abbracciati ai propri (come sempre numerosi e molto caldi) tifosi.

Tornano quindi i 2 punti in casa Intech che raggiunge momentaneamente il Basket Lugo a quota 14 in classifica.

Gialloneri in campo nuovamente domenica 2 febbraio al PalaRuggi contro Lg Competition Castelnovo Monti, altro match molto delicato. Palla a due alle ore 18,00.

La cronaca.

Partita strana per i gialloneri che inizialmente non trovano la via del canestro, lasciando scappare i locali sul 0-13, prima di realizzare il primo canestro di serata: Errera segna dopo 5’20” dalla palla a due. Da lì gli ospiti cominciano a raddrizzare la mira (Dalpozzo da 3 punti al 6’ per il 5-15), ma Bernabini è una furia al tiro. Il primo quarto vede stentare la Virtus nel raggiungere la doppia cifra (ancora Errera sul 10-22). Marcone pesca il jolly dalla distanza allo scadere di tempo per il 15-24 con cui ci si ferma per il primo quarto.

Al ritorno in campo è Bagattini ad aprire le danze con una penetrazione straripante e, nell’azione offensiva successiva, ad infilare un’incredibile tripla con fallo (libero realizzato per l’azione da 4 punti) con cui firma il 21-24 dopo 1’20” di gioco. E’ un ottimo momento per i gialloneri che recuperano palla nella propria area con Agatensi ed impattano a quota 2626 con la tripla di Colombo. Dopo il 10° punto personale di Govi, Agatensi azzecca il tiro dalla distanza per il 29-28 al 3’45”. Barattini-show nella travolgente penetrazione a palla nascosta con la Virtus che allunga sul 33-30 per il massimo vantaggio fino a questo momento. Il Guelfo replica con le triple consecutive di Govi e di Murati a 3’ dall’intervallo lungo (33-37). Il quarto si conclude sul 36-40, con le squadre che raggiungono gli spogliatoi al termine di un primo tempo quanto meno strano, visti i continui strappi delle due squadre ed i parecchi momenti bui sotto le plance.

Al cambio campo Murati e Agatensi infilano una tripla a testa (39-43) in apertura. Errera e Dalpozzo, che chiude uno spettacolare contropiede su assist di Barattini, impattano a quota 43 dopo quasi 3’ di gioco. Inizia un altro momento buio degli attacchi che litigano con i ferri, mantenendo basso il punteggio. Guelfo allunga sul 43-49, con Begic che penetra in velocità riportando i suoi sul -4 a 3’20” dalla sirena. L’ex di turno Murati continua a realizzare da lontano a 1’35” dalla sirena, mentre anche Capitan Baccarini realizza la tripla a 30” per il +12 (45-57). Sul suono della sirena arriva la tripla di Ivan Begic che fissa il punteggio sul 48-57.

Anche l’ultimo quarto si apre con una doppia tripla di Bernabini ed Agatensi (51-60 al 2’), quindi, un minuto dopo, arriva un’altra zampata di Begic da 3 punti (54-60) che anticipa quella di Colombo che sempre dall’arco segna il 57-60, con relativo timeout di coach Cavicchioli. Quando mancano 6’ alla sirena finale, Pederzini infila il 57-62. Nell’azione successiva, a metà frazione, Barattini mette il turbo dopo aver recuperato un pallone in area: il coast to coast del folletto imolese termina con l’assist al bacio per Errera che va a schiacciare al ferro locale. Cade a terra per uno scontro, nell’occasione, Barattini, ma fortunatamente dopo pochi minuti può rientrare in campo. Si arriva punto a punto agli ultimi giri di lancette con Imola che insegue 60-62. Colombo costringe Bernabini al 4° fallo e realizza dalla linea della carità il pareggio 62-62. Pederzini riporta avanti i gialloblu a poco meno di 3’ da giocare. E’ un altro contropiede di Errera a portare in parità Imola sul 64-64 a 2’20” dalla sirena. Si sbaglia da ambo le parti con entrambe le difese che hanno la meglio (molto spesso al limite) sugli attaccanti avversari. A 38” dalla sirena Tommaso Colombo estrae dal cilindro una magia, con una tripla clamorosa dall’angolo destro che vale il 67-64 per il tripudio dei tantissimi tifosi imolesi. Guelfo chiama timeout, ma Imola ormai ha in mano le redini del match che porta in cascina, in pratica, con il libero (1/2) di Colombo che piazza 4 punti tra le due squadre a meno di 20” dalla fine. Begic imita il compagno (1/2) ed Imola vola sul 69-64 che significa vittoria e vantaggio nello scontro diretto (all’andata fu 91-95 per Amoni e compagni). Negli ultimissimi secondi di gioco, a dire il vero, proprio Amoni non sfrutta la palla del -3 da sotto in solitaria e regala il +5 finale agli avversari.

Con questo successo l’Intech Virtus Imola torna a sorridere dopo 3 ko consecutivi. E raggiunge il Basket Lugo, chiaramente in attesa del risultato dei biancoverdi, a quota 14 punti.

Prossimo turno, domenica 2 febbraio alle ore 18 al PalaRuggi contro Lg Competition Castelnovo Monti.

Serie C GOLD 2° giornata di ritorno

GUELFO BASKET-INTECH VIRTUS IMOLA 64-69

(Parziali: 24-15 / 40-36 / 57-48)

Guelfo: Wiltshire 2, Bernabini 16, Bonetti ne, Baccarini 7, Bonazzi, Murati 9, Bergami, Musolesi, Pieri, Govi 18, Pederzini 8, Amoni 4. All: Cavicchioli

Intech: Colombo 12, Marcone 6, Dalpozzo 5, Agatensi 9, Errera 12, Planinic, Orlando ne, Biandolino, Savino ne, Barattini 13, Begic 12. All: Regazzi

Arbitri: Gusmeroli e De Palo

16° giornata

Guelfo Basket-Intech Virtus Imola 64-69

Bologna Basket-Basket Lugo

Pol.Arena-Fiorenzuola

Molinella-Gaetano Scirea

Lg Competition-Virtus Medicina

Bmr Reggio Emilia-Ferrara Basket

Olimpia Castello-Anzola Basket

Classifica

28 Fiorenzuola
20 BMR Reggio Emilia

20 Bologna Basket

20 Olimpia Castello

16 Ferrara

16 LG Competition

16 Virtus Medicina

14 Intech Virtus Imola

14 Basket Lugo

12 Anzola Basket

10 Montecchio Arena

10 Guelfo Basket

  8 Gaetano Scirea

  8 Molinella