Serie B - Roseto, biennale con Andrea Pastore

30.07.2020 13:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Roseto, biennale con Andrea Pastore

La Pallacanestro Roseto è lieta di comunicare di aver sottoscritto un contratto di durata biennale con il giocatore Andrea Pastore, il quale andrà a rimpolpare sin da subito il roster di coach Tony Trullo.


Nato a Latina, il 1 Settembre 1994, alto 190 cm per 95 kg, Pastore è un agonista per eccellenza, temibile tiratore dall’arco dei 6,75 , tatticamente molto duttile, buonissimo difensore sugli esterni avversari e soprattutto offensivamente molto valido.

Gli inizi cestistici sono proprio con la squadra della sua città natale, Latina, con cui esordisce nel 2011 in DNA ( l’allora Serie B ) oltre ad essere in doppio tesseramento con la SMG Latina in Serie C Regionale; l’anno successivo sempre a Latina in DNA, disputando anche con la Virtus Eurobasket Roma le finali nazionali DNG. Nel 2014 la firma a Giulianova in Serie B, segnando quasi 9 punti e 2 assist di media, e raggiungendo la post season; l’ottima annata in Abruzzo gli vale la chiamata nuovamente da Latina, questa volta però in A2. Con la squadra pontina ci rimane per 3 stagioni consecutive, con medie importanti ( l’ultimo anno chiuso con oltre 9 punti e 3 assist ), nel 2018 la firma a Piacenza ( 8 punti con il 44% da tre ), sponda Bakery, scontrandosi proprio contro Roseto, con cui firma l’high stagionale al PalaMaggetti con 32 punti, mentre lo scorso anno il cambio di canotta a Rieti ( rimanendo sempre in Serie A2 ), con la NPC , con cui segna oltre 6 punti di media, con high di 15 contro Treviglio.

Coach Tony Trullo commenta così l’arrivo di Andrea Pastore: “ Siamo estremamente contenti di poter avere Andrea con noi. Un giocatore che seguivo da molto tempo, non a caso lo volevo portare già a Roseto anni fa: è un agonista puro, che può accendersi da un momento all’altro, temibile dall’arco dei tre punti, e che scende di categoria dopo 5 stagioni di fila in A2. Con la sua firma aumentiamo il nostro livello tecnico e di pericolosità offensiva, ma anche di esperienza nonostante la sua giovane età".