Serie B - Lux Chieti esprime rammarico per il rinvio della gara con Cento

22.11.2020 21:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Lux Chieti esprime rammarico per il rinvio della gara con Cento

In merito alla decisione della Federazione Italiana Pallacanestro di rinviare la partita in calendario per oggi alle ore 18:00 al PalaTricalle con la Tramec Cento, comunicata ufficialmente dall’ufficio gare nazionale alle 20:46 di ieri sera, la Chieti Basket 1974 intende esprime con la presente nota il proprio rammarico e le proprie perplessità.

Il gruppo squadra biancorosso (giocatori e staff a referto) aveva regolarmente effettuato lo screening con tamponi antigenici nella mattinata di sabato, come previsto dal protocollo anti covid-19 predisposto dalla stessa F.I.P. per il Campionato di Serie A2, ed era pronto a scendere in campo oggi essendo tutti i componenti risultati negativi.

Purtroppo però, in serata è arrivato il sopraccitato provvedimento ufficiale, a distanza di diverse ore da un comunicato emesso dalla società ospite, il quale aveva già dichiarato “rinviata a data da destinarsi” la gara in anticipo rispetto a chi organizza il Campionato ed è deputato a prendere queste decisioni. Tutto ciò in contrasto a quanto comunicato la sera prima (venerdì) dalla stessa società emiliana, la quale dichiarava una positività nello staff tecnico, ma la negatività dell’intero gruppo squadra.

Pertanto, la Chieti Basket 1974 si adegua alla decisione dell’ufficio gare nazionale, ma non può esimersi dal porsi delle domande sul sopraccitato protocollo federale anti covid-19, che alla prima occasione risulta ampiamente inadeguato ed inefficace al fine di garantire il regolare svolgimento del Campionato.

Il protocollo, infatti, prevede che all’interno di una lista da 10 a 14 atleti che ogni squadra doveva comunicare entro venerdì 20 a F.I.P. e L.N.P., si dovessero attingere un minimo di 8 giocatori, risultati negativi allo screening svolto nelle 48 ore precedenti alla gara, da iscrivere a referto. Alla luce di quanto risulta, sia Chieti che Cento avevano questa possibilità, ma la F.I.P. ha ritenuto comunque di rinviare la partita, sancendo di fatto che un ente terzo (la A.s.l. di Ferrara, che ha messo in “isolamento fiduciario” la squadra di Cento) ha più autorità sul torneo e che gli screening che le Società devono effettuare, i quali gravando sui bilanci societari già di per se messi a dura prova da congiunture economiche difficilissime, sono inutili.

Questa è un’implicita ammissione che il protocollo attualmente vigente non funziona e va profondamente riformulato, in caso contrario si darà ampio margine ad interpretazioni e sovrapposizioni di chiunque voglia aggirarlo e scavalcarlo. Proseguire regolarmente il Campionato di serie A2 (ma anche quello di Serie B in partenza la prossima settimana) diventerà dunque pressoché impossibile.

Peccato davvero, soprattutto alla luce del fatto che oggi stesso diverse altre squadre di Serie A1 e Serie A2 scenderanno regolarmente in campo nonostante roster ridotti all’osso a causa di numerose defezioni per riscontrate positività al covid-19, le quali non hanno tuttavia comportato rinvii, quarantene e blocchi da parte di organismi terzi.

Quanto sopra a salvaguardia del corretto svolgimento dei campionati, ora in dubbio per palese inapplicabilità della par condicio. Tutto ciò considerato, la Lux Chieti Basket 1974 rivendica il diritto di esternare il proprio disappunto per l’accaduto, che va a penalizzare tutto il nostro movimento.