Serie A2 - Forlì manda al tappeto con disinvoltura Cento

La partita non è mai stata in discussione e i romagnoli si sono imposti soprattutto grazie all'asse delle meraviglie Rush-Roderick.
24.01.2021 20:44 di Cristiano Comelli   Vedi letture
Serie A2 - Forlì manda al tappeto con disinvoltura Cento

Che l'avversaria non fosse all'acqua di rose lo sapeva. Contro la corazzata UniEuro Forli' cento ci ha messo il cuore. Ma neppure quello le è bastato a contrastare l'asse Rush- Roderick dalla quale è passata in modo determinante l'affermazione dei romagnoli di coach Sandro Dell'Agnello.  Che così, dopo la conquista del diritto a partecipare alla Final Eight di "Coppa Italia", riscattano il primo cappaò stagionale sul parquet della Giorgio Tesi Group Pistoia e si confermano in testa alla graduatoria. Cento ha provato a giocarsi le sue carte sospinta soprattutto dal terzetto tutto pepe Petrovic-Sherrod-Cotton ma non ha potuto evitare il sesto passo falso stagionale e secondo di fila dopo quello contro Chieti. 

PRIMO QUARTO - Rush manda subito avanti gli ospiti, Cento risponde con un fulmineo 5-0 di Petrovic. Roderick e Rush portano Forlì al controsorpasso per 8-5, Sherrod riavvicina Cento. Forlì si rialza in quota con una tripla di Rush, Cotton riporta i ferraresi a meno due. Un quattro a zero di Roderick, Rodriguez e Rush fanno assumere al vantaggio romagnolo proporzioni imbarazzanti. Alla fine del primo quarto la squadra di Dell'Agnello conduce per 24-9 con un Roderick mattatore della scena. 

SECONDO QUARTO - Bolpin amplia di due punti il fossato a favore dei forlivesi, Ranuzzi prova a ridurlo ed è 11-24. Forlì scalda ancora il suo tabellone con Bolpin, risposta centese con Ranuzzi. Giachetti conduce l'UniEuro al vantaggio massimo di più sedici (29-13), Fallucca replica per Cento ma Roderick schiaccia di nuovo l'acceleratore. Cento paga troppo  in imprecisione ma dà un segno di vita con Cotton, Roderick però riporta Forlì al più diciassette. Petrovic  e due tiri liberi di Cotton   cercano di tenere i ferraresi di coach Matteo Mecacci alla minore distanza possibile ma una tripla di Landi riporta in fuga Forlì che all'intervallo lungo conduce per  36-24.

TERZO QUARTO - Autografo degli ospiti con Bruttini che realizza i primi due punti della sua gara, Sherrod replia ma il solito Roderick segna i punti del più quattordici forlivese. Con una tripla di Rodriguez il vantaggio sale a più diciassette e tale ritorna in un lampo quando Roderick risponde subito a un'operazione di timido riavvicinamento avviata da Cotton. Forlì prende di nuovo il mare aperto con un tripla di Rush e due tiri liberi di Landi, Cento risponde presente con Leonzio e due tiri liberi di Berti ma continua a restare in abissale ritardo dai contendenti. Bruttini e Campori portano Forlì sul più diciannove ridefinendo di nuovo il vantaggio massimo a una tripla di Gasparin serve solo a diminuirlo di tre tacche. A dieci minuti dalla fine della contesa Forlì spadroneggia per 55-39.

ULTIMO QUARTO - E' ancora Bruttini a inaugurare con un tap-in l'ultima frazione, Giachetti allarga il fossato a venti punti : 59-39. Cento mette una tacca con un tiro libero di Sherrod ma Rush e Landi proiettano i forlivesi a più ventiquattro (40-64). Il gran cuore di Sherrod con i suoi tre punti in serie fà capire che Cento un barlume di speranza ancora lo coltiva ma Bolpin traccia il solco del più ventitrè,. Cotton si regala una tripla ma Landi risponde subito, il botta e risposta prosegue con Moreno da parte locale e Rodriguez da parte ospite. Ancora Moreno e Leonzio assottigliano il ritardo di Cento mandando a bersaglio due tiri liberi a testa ma le sorti della gara sono ormai irrimediabilmente segnate, Dilas colpisce per Forlì , Petrone per Cento e alla fine gli ospiti festeggiano con il punteggio di 72-54.

TABELLINO 

TRAMEC CENTO: Petrovic 12, Cotton 11, Sherrod 10, Moreno 4, Leonzio 4, Ranuzzi 4, Berti 4, Gasparin 3, Fallucca 2, Rayner, Saladini, Roncarati. Coach: Matteo Mecacci. 

UNIEURO FORLI': Roderick 18, Rush 14, Landi 10, Rodriguez 6, Bolpin 6, Bruttini 6, Dilas 4, Giachetti 4, Campori 4,  Ndour, Zambianchi, Natali. Coach: Sandro Dell'Agnello.

ARBITRI 

Enrico Bortoli di Trieste, Marco Rudellat di Nuoro e Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI)

MIGLIORE IN CAMPO 

TERRENCE RODERICK: trotterella disinvoltamente verso il canestro centese e colpisce con disinvoltura come madre natura gli ha insegnato a fare. Praticamente impeccabile.