LIVE A2- Torino si gode un super Alibegovic e schianta Piacenza 90-75

25.10.2021 08:11 di Emiliano Latino   vedi letture
Fonte: www.pianetabasket.com
Mirza Alibegovic
Mirza Alibegovic
© foto di Bound Sports

Torino supera agevolmente la squadra di coach Campanella " Da parte nostra ci deve essere l'umiltà e lalucidità di fare i complimenti a Torino che ha giocato una grande partita e ha creato un divario troppo ampio. Sapevamo di giocare contro una grande squadra che ha tutto e a tutto campo per ambire a giocarsi le primissime posizioni. Siamo riusciti a non andare troppo sotto, specialmente nel secondo tempo con una reazione di enrrgia prima che tecnica- Abbiamo più per meriti di Torino che per demeriti nostri" che ha il demerito di arrendersi quasi subito e lasciare troppo spazio alla forza della squadra di Casalone, che non aspetta altro per poter sfogare le proprie qualità in ogni mattonella del parquet. Il coach torinese si gode un super Alibegovic e la prova maiuscola di Landi " Ottima partita di squadra e abbiamo dimostrato, ancora una volta, che questo gruppo si diverte insieme, lavorando duro. Casalone ci ha convinti a lavorare duro quotidianamente e i frutti si vedono in campo ogni domenica. Abbiamo automatismi che ci permettono di rendere semplici partite come questa: volevamo indirizzarla in un certo modo e dobbiamo lavorare ancora di più per migliorare l'affiatamento" Scott e Pagani, tutti in doppia cifra- Niente da fare per la Bakery, ma oggi al Pala Gianni Asti, pochi avrebbero avuto vita facile.

La disamina di Casalone al termine della partita

" Complimenti ai ragazzi che hanno mantenuto le distanze per quasi tutta la partita, dimostrando di pensare alla squadra prima ancora che al singolo tabellino: si divertono in campo e il loro talento ha fatto diventare semplice una gara che non lo era per nulla. I ragazzi sono sempre concentrati e vedere il nostro pubblico in piedi è una grande soddisfazione- Li ringraziamo tanto, mella speranza di rivederli numerosi alla prossima contro Biella - Mi aspettavo una squadra così forte e il lavoro dei ragazzi mi stà dando ragione, perchè vogliono vincere contro tutti".

Tabellino

Reale Mutua Torino - Bakery Piacenza 90-75 (27-17, 26-15, 15-17, 22-26)

Reale Mutua Torino: Mirza Alibegovic 22 (3/5, 5/9), Aristide Landi 14 (0/1, 4/8), Giordano Pagani 13 (6/7, 0/0), Devon Scott 12 (5/6, 0/0), Trey Davis 9 (1/4, 2/5), Niccolo De vico 7 (2/4, 1/5), Daniele Toscano 7 (3/6, 0/2), Ruben Zugno 4 (2/3, 0/0), Francesco Oboe 2 (1/1, 0/1), Andrea Raviola 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 10 - Rimbalzi: 34 6 + 28 (Aristide Landi 7) - Assist: 19 (Trey Davis 7)

Bakery Piacenza: Nik Raivio 16 (5/7, 1/2), Riccardo Chinellato 16 (2/7, 4/4), Anthony Morse 15 (5/9, 1/1), Jacopo Lucarelli 10 (2/4, 2/4), Davide Bonacini 8 (3/9, 0/0), Marco Perin 6 (1/1, 1/5), Michael Sacchettini 4 (0/3, 1/4), Mark Czumbel 0 (0/0, 0/2), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0), Daniel Donzelli 0 (0/0, 0/0), Michele Del bono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 16 - Rimbalzi: 32 7 + 25 (Nik Raivio 8) - Assist: 17 (Nik Raivio, Davide Bonacini 6)

La cronaca

Palla a due vinta da Scott e 1°quarto che inizia davanti ai 1000 spettatori del Pala Gianni Asti di Torino e si inchina alle prime triple di Landi (2 consecutive) e Sacchettini.
+ 5 targato Reale Mutua dopo neanche 90" dall'avvia e buon ritmo in campo - Coach Campanella chiede ai suoi di muovere velocemente la palla e attenzione in difesa. Casalone, soddisfatto dei suoi, esulta per l'infrazione dei 24" conquistata con una difesa arcigna: 12-3 al 3' il parziale. Bonacini rompe il digiuno con una bella penetrazione che schioda il tabellino piacentino.
Gioco da 4 punti per Davis che prima mette dentro la tripla e poi segna il supplementare dalla linea di carità, concesso per il fallo subito da Bonacini. Accoppiamento Raivio/Alibegovic che promette scintille e 2°fallo fischiato a Morse che potrebbe diventare un fattore. PARZIALE 18-7 a metà quarto.

Raivio vuol prendersi sulle spalle la squadra con alterne fortune per una Piacenza che realizza 3/10 da 2 e che risulta precipitosa in alcune scelte offensive. Devon Scott si esalta dopo una schiacciata e catalizza quasi tutte le palle dentro l'area- Campanella chiede il minuto di sospensione a 1:47 dalla sirena sul 22-14. Al rientro sul parquet Raivio mette dentro la tripla del -5 prima che Pagani si arrampichi al ferro, chiedendo anche il fallo.

Bel gioco a due Scott/Toscano che l'ala di Fondi capitalizza e segna anche il libero aggiuntivo. PARZIALE 27-17

----------

2°quarto che parte con i punti di Perin per la Bakery, dall'area e il contropiede vincente targato Davis/De Vico per i padroni di casa della Reale Mutua Torino. Ennesimo sfondamento che Toscano si porta a casa e Lucarelli che "cancella" Devis con una stoppata sulla penetrazione dell'americano gialloblù.
Sul parziale di 31-10 al 3', coach Campanella è alla ricerca di Anthony Morse (3 falli commessi), perso nei meandri della partita e mai veramente entratoci dentro. Tripla di De Vico che infiamma il pubblico casalingo e risposta di Perin che dall'arco tiene attaccati i suoi alla locomotiva torinese. PARZIALE 39-25 al 5' punteggio alto e partita piacevole seppur già indirizzata.

Perin e Landi sparacchiano dalla distanza...allora ci pensa lo show time di Scott che schiaccia e inchioda il vantaggio sul + 17. Piacenza sembra aver perso il buon ritmo visto nei primi minuti del match e Davis la punisce dall'arco. PARZIALE 46-26 al 8' - time out Piacenza.

Si iscrive al match anche capitan Alibegovic con 4 punti consecutivi, gli ultimi due schiacciati sotto la Curva Dido Guerrieri- Raivio torna ad accarezzare la retina dalla lunetta(2/2). Tripla di Alibegovic e + 25 targato Reale Mutua Torino- Squadre all'intervallo sul parziale di 53-32 per i padroni di casa che subiscono la tripla di Chinallato.

----------

Si riparte per il secondo atto della partita con il + 21 degli uomini di Casalone, in attesa della reazione piacentina.

Tripla di Alibegovic, sputata dal ferro e Sacchettini che non trova la retina dall'area- Primi punti del quarto targati Bonacini che in arresto e tiro schioda il parziale e Scott che risentito...risponde dalla media distanza.  Finalmente si rivede Morse che vince un duello ad alta quota con Scott e mette dentro i liberi assegnati per il fallo subito(2/2)- 55-36(8')

Alibegovic in doppia cifra con una tripla vincente e schiacciata di Morse lasciato libero sotto le plance dalla difesa torinese- Nel pitturato volano botte da orbi: Morse e Sacchettini trovano pane per i loro denti e cercno punti per la risalita. PARZIALE 61-41 al 5'

Ritmi decisamente più bassi tra palle perse e sparacchiamenti vari, Raivio rompe il silenzio e coach Casalone chiama il minuto di sospensione. Fallo in attacco fischiato a De Vico su Lucarelli: la Bakery continua a dare segni di vita, nonostante la partita abbia poco da dire per quanto riguarda il punteggio. 61-46 dopo i liberi di Raivio (1/2 sul fallo di Toscano). Tripla di Landi (4/8) che spella le mani dei compagni in panchina, Torino avanti + 18 e il lungo lucano lascia il posto a Pagani.

Chinellato spara da fuori centrando il bersaglio grosso, molto positiva la sua prova. Toscano sulla sirena fissa il parziale sul 68-49 per la Reale Mutua Torino.

----------

Alibegovic apre gli ultimi 10' con una bomba delle sue e adesso Torino amministra e cerca anche di divertirsi- Lucarelli suona la sveglia dal perimetro e Casalone mette dentro il doppio play (Zugno/Davis) e ripropone l'opzione già vista nelle scorse uscite. 73-52 a 7:31 dalla sirena finale.

4°punto consecutivo per Giordano Pagani che pulisce l'area come pochi e sfrutta gli assist dei compagni facendosi trovare pronto nel pitturato. Alibegovic non smette di segnare e a quoto 80 punti per i suoi, la panchina piacentina chiama time out. (80-59 al 4'). Chinellato da fuori e Raivio dalla media riportano lo svantaggio ad un livello più accetabile, prima che Pagani, lasciato solo, schiacca a canestro.

Ancora una tripla per capitan Alibegovic, MVP della serata che supera il ventello a referto e porta i suoi a +16.

Bravo Chinellato a non arrendersi, per lui 16 punti costruiti e meritati. FINALE 88-73

Il commento pre partita

La grande curiosità da soddisfare, sarà quella di vedere quale reazione avrà la squadra allenata da coach Casalone, dopo l'onorevole sconfitta sul campo di Cantù. Inutile girarci tanto intorno, Torino era ad un passo da una (non poi così tanto...) clamorosa vittoria, sul campo della corazzata canturina, che tutti consideriamo la più forte della categoria. La sconfitta non ha scalfito le convinzioni del l'allenatore di Valenza che per primo ha fatto i complimenti ai suoi e che negli spogliatoi del Pala Banco Desio, guardandoli in faccia, li avrà portati a pensare già al prossimo appuntamento. Una settimana passa in fretta e domenica arriverà la Bakery Piacenza di coach Federico Campanella, reduce dalla sconfitta contro Pistoia, dopo un ultimo quarto ben al di sotto delle proprie possibilità. Squadra indecifrabile quella piacentina, forte di un ritmo alto e di intensità che possono mettere in difficoltà chiunque, ma che spesso "rallenta" di colpo la corsa e si trova a gestire blackout letali ai fini del risultato. E' un roster da prendere con le molle, per evitare figuracce che all'ombra della Mole, nessuno vuol permettersi. A partire dal "colpo" Raivio fino ad Anthony Morse, nel mezzo tanta qualità e tante opzioni da mettere sul parquet: il centro americano è catalizzatore di palle a spicchi dentro il pitturato come pochi e il terribile Nik è da anni un riferimento assoluto dell'A2 con risultati personali eccellenti -  Nella stagione 2019/2020 è stato il dominatore assoluto nelle realizzazioni (504 pt totali e 18 punti a partita) con medie da capogiro (49.87% dal campo), ma anche presenza incredibile sotto canestro con 233 rimbalzi totali (8.32 rimbalzi a partita), posizionandosi così al primo posto in assoluto nelle statistiche individuali dell’intera A2 per “valutazione” e al terzo posto alla voce “punti” e “rimbalzi”.

La "banda" Casalone dovrà continuare il percorso di amalgama e alzare le percentuali dal perimetro, senza perdere l'identità di squadra costruita per riempire l'area e far valere la propria fisicità - Sulla carta il roster torinese è più completo e tanto delle sue fortune passerà dalla crescita di uomini come Zugno che partita dopo partita alzano il livello personale e della squadra. Ci aspettiamo una partita in cui De Vico e Alibegovic ritornano protagonisti davanti al pubblico amico del Pala Gianni Asti. Però attenzione alle trappole piacentine e a non sottovalutare Raivio e compagni, pronti a sferrare il colpo esterno.

Le dichiarazioni di coach Casalone dalla sala stampa del Pala Gianni Asti di Torino

"Giocare in quel modo contro Cantù ci ha dato quel rispetto che i ragazzi meritano: bisogna dare il giusto risalto alle prestazioni sul campo e spero che si smetta di parlare della Torino del passato e si parli di quel che si sta facendo quest'anno.

Piacenza è una neo promossa che abbiamo già affrontato in pre-season e sappiamo che sono costruiti per raggiungere una salvezza tranquilla nel più breve tempo possibile. Hanno firmato due veterani come Raivio e Morse e tutta la squadra si appoggia sulle loro qualità: ho visto tutte le loro partite e mi hanno colpito per energia e voglia di bittarsi su ogni pallone. Bisognerà fare attenzione perché da adesso tutti giocheranno contro una Torino, rispettata da tutti. Molti di loro si affacciano per la prima volta in A2 e vogliono dimostrare di essere all'altezza della categoria...giocheranno con il coltello tra i denti. Inoltre sono bravi a cambiar pelle durante la partita e riempiono l'area con l'americano e Sacchettini, che sta dimostrando di poter far bene a queste latitudini.

Tutte le partite sono da preparare allo stesso modo, lavorando su noi stessi e cercando di tenere alta la sbarra degli stimoli: i ragazzi non hanno bisogno di particolari motivazioni, perché se la giocano con tutti allo stesso livello di intensità. Abbiamo puntato molto sul gruppo degli italiani e l'inserimento progressivo degli americani prosegue di settimana in settimana molto bene. Toscano, ad esempio, viene spesso giudicato per le sue qualità difensive, invece è un giocatore molto intelligente che crea un equilibrio nel campo, stando sempre al posto giusto nel momento giusto- Sta facendo un grande inizio di campionato e anche lui si sta rendendo conto delle qualità che sta mettendo in ogni partita e in ogni allenamento.

Purtroppo è cominciato l'autunno e in settimana Landi e Alibegovic si sono allenati a scartamento ridotto per via del raffreddore, ma sono recuperabili per la partita di domenica. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi che spero accorrano numerosi al Pala Gianni Asti".

---------