A2 - Urania Wildcats, conquistata una bella vittoria a Orzinuovi

15.04.2021 00:36 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - Urania Wildcats, conquistata una bella vittoria a Orzinuovi

Chiude con uno splendido acuto la regular season Urania, i Wildcats stendono a domicilio Orzinuovi vendicando anche il meno 12 della gara di andata. Sfida controllata per larghi tratti dagli uomini di coach Davide Villa che scappano via nel quarto periodo trascinati dalla classe di Raivio e dalla solidità del tandem Langston-Piunti. Importante l’impatto anche di capitan Benevelli autore della tripla sulla sirena del terzo periodo che spegne la rimonta di Hollis e compagni.

LA GARA

E’ Langston con due canestri di qualità a regalare i primi squilli della sfida, la risposta dei padroni di casa è affidata ad Hollis che mette la freccia con un morbido appoggio, 6-4. Si alza il ritmo della sfida, fattore gradito ai bresciani che trovano alcune comode conclusioni in transizione, ancora Hollis per il 12-8. Gara che non prende ancora una direzione decisa, stavolta è Milano a riprendere la marcia, l’energia di Piunti e Raspino per il nuovo sorpasso, 12-14. Ancora Piunti protagonista nel finale di primo quarto, 2+1 e stoppata del lungo marchigiano che sigilla il break dei Wildcats, 12-19 firmato dalla penetrazione di Raivio. Sempre nel segno di Piunti anche l’apertura di secondo periodo, tripla dall’angolo per il vantaggio in doppia cifra, le improvvisazioni di Miles tengono a contatto Orzinuovi, 20-27. Si ferma l’attacco milanese che cerca troppe soluzioni perimetrali, gli uomini di coach Corbani sprecano un clamoroso 3vs1 per tornare ad un solo possesso, punisce Raspino con il contropiede solitario del più 7, 22-29. Urania che chiude avanti a metà gara sfruttando però solo in parte le tante amnesie dei padroni di casa, 24-33 a metà gara.

Spartito che non cambia dopo la pausa lunga, assalto all’arma bianca per l’Agribertocchi con Milano che cerca di resistere, Miles suona la carica, una schiacciata ed un appoggio di Zilli valgono il meno 2, 34-36. Rottura prolungata dei Wildcats che sembrano spenti e privi di energia, Hollis in transizione sigilla il pareggio, 36-36. Un paio di buone giocate di Langston ridonano un minimo di inerzia agli ospiti, conclusione volante per il lungo statunitense per il più 6, 38-44. Si infiamma la sfida dove continuano i tanti errori gratuiti, tecnico a Corbani e Raivio ringrazia con 4 punti filati, 42-50. L’E.T. dei Wildcats si ripete ancora dallo stesso angolo ma arriva anche la prima tripla del match dei bresciani con Spanghero, il solito Hollis tiene in corsa Orzinuovi che resta a meno 6 dopo la clamorosa “tabellata” di capitan Benevelli che chiude il terzo quarto, 50-56. Riprova la fuga Urania con il primo botto dall’arco di Bossi, lievita sino a 16 il vantaggio milanese dopo la percussione centrale di Raivio ed un’altra tripla di Benevelli, 50-66. Wildcats padroni del campo, torna sicura la marcia della truppa di coach Villa che straripa a più 20 con il furto con scasso di Montano, 52-72. Molla allenta la presa ma continua a gestire con tranquillità il finale con minuti per Franco, Pesenato e Chiapparini, ed è proprio della guardia classe 2003 la splendida penetrazione che sigilla il 57-77.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Hollis 17, Spanghero 11, Zilli 10

URANIA MILANO: Langston 18, Piunti 15, Raivio 14