A2 Playoff - L'Eurobasket Roma cade a Tortona solo all'ultimo respiro

05.06.2021 23:33 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Playoff - L'Eurobasket Roma cade a Tortona solo all'ultimo respiro

Prima volta in una semifinale di playoff di Serie A2 per l’Atlante Eurobasket Roma, che lotta alla pari per tutta la gara contro la Bertram Tortona prima di uscire sconfitta solo nelle battute finali.

Gli ospiti entrano in campo con Romeo, Fanti, Bucarelli, Olasewere e Magro; i padroni di casa rispondono con Sanders, Mascolo, Fabi, Cannon e Severini.

E’ l’Atlante Eurobasket Roma ad andare a segno per prima con un appoggio di Gabriele Romeo, prima di cinque punti in fila di Tortona firmati da Fabi con una tripla e da Mascolo da sotto. Per i romani è Jamal Olasewere a firmare il controsorpasso, con quattro punti consecutivi, comprendenti una schiacciatona: le due squadre iniziano a scambiarsi canestri, col punteggio che va sul 7-8 dopo 4 minuti di gioco. La gara resta equilibrata nel proseguio del primo quarto, con tutte e due le compagini che continuano a trovare conclusioni vincenti andando al ferro: dopo altri tre minuti di gioco, il punteggio è sul 15-16 per gli ospiti con quattro giocatori diversi a segno per squadra. Le due compagini si affrontano in un primo tempo godibile, buttandosi su ogni pallone vagante: un’Atlante Eurobasket Roma più precisa al tiro (9/17 complessivo, rispetto al 8/19 avversario), sebbene resti a secco da dietro l’arco, chiude il primo quarto avanti per 17-18.

Nella prima azione del secondo quarto, è Alexander Cicchetti con due punti a portare avanti di un possesso pieno i romani, sul 17-20. Al libero di Cannon segue una tripla di Viglianisi: il +5 romano però dura poco, con Mascolo subito a controbattere, per il 20-23 dopo tre minuti di secondo quarto. Quando anche Ambrosin va a segno, coach Pilot prova a spezzare il ritmo della Bertram Tortona con un timeout, a sei minuti e mezzo dall’intervallo. Al sorpasso dei padroni di casa, con un Mascolo che sale a quota 8, risponde un Daniele Magro molto presente sotto i tabelloni con tre canestri di fila: è nuovamente +5 per i capitolini, sul 24-29 a metà seconda frazione e coach Ramondino costretto a chiedere sospensione. I padroni di casa piazzano un 7-0, coronato dalla tripla di Cannon, con cui ricuciono lo strappo e passano in vantaggio per 31-29 a due minuti dall’intervallo; quando Cannon aggiunge altri due punti dopo rimbalzo offensivo (salendo in doppia cifra, primo per i suoi e secondo nel match dopo Daniele Magro), è coach Pilot a chiedere la sua seconda sospensione, sul 33-29 per i padroni di casa a un minuto e mezzo dall’intervallo. Al rientro in campo, due liberi di Jamal Olasewere e un layup di Capitan Fanti riportano le squadre in parità: l’appoggio di Mascolo fissa il punteggio della prima metà gara sul 35-33 per la Bertram Tortona.

Il terzo quarto si apre con il jumper del pareggio di Olasewere e la replica immediata di Cannon, prima dell’appoggio di Severini che vale il +4 per i padroni di casa. La tripla in step back di Lorenzo Bucarelli riduce lo svantaggio per i romani fino al -1, il libero di Magro timbra il pareggio: dopo due minuti e mezzo della terza frazione, il punteggio è sul 39-39. Un Daniele Magro imponente sotto le plance raccoglie un rimbalzo offensivo, firma la sua doppia doppia dopo un altro minuto e va in lunetta: segna i due liberi del vantaggio romano, con la successiva difesa di squadra a forzare la palla persa per i padroni di casa. Jalen Cannon accorcia con un libero, ma ancora Magro si fa valere sotto canestro: a metà terzo quarto il tabellone recita 40-43 per i capitolini. Con punti che vengono segnati sempre più raramente, un jumper di Fabi sblocca i padroni di casa che pareggiano il conto a quota 43 con un altro libero di Jalen Cannon a due minuti e mezzo dalla fine del terzo quarto. Sempre Cannon firma il sorpasso, con Gazzotti che arrotonda in lunetta: +2 per i padroni di casa a un minuto dalla fine, ma Gabriele Romeo con la zingarata firma il pareggio nell’azione successiva: il terzo quarto si chiude sul 46 pari.

Eugenio Fanti con la sua solita mancina riporta avanti i romani in apertura di quarta frazione: serve poi l’assist per l’ex di turno, Janko Cepic che da tre punti colpisce la difesa dei padroni di casa, dando il +5 ai capitolini. Ad un’altra iniziativa di Capitan Fanti risponde Jamarr Sanders con una tripla: sul 49-53 per l’Atlante Eurobasket Roma è però ancora Janko Cepic a battere un colpo, con il canestro da tre punti e la pronta risposta di Mascolo. A sei minuti dal termine, gli ospiti sono avanti per 52-56. Sanders riavvicina i suoi, ma nonostante il grande impegno le due squadre faticano sempre di più a trovare il canestro: coach Pilot chiede sospensione, avanti per 54-56 a quattro minuti dalla fine della gara, per consentire ai suoi di tirare un pò il fiato. Se Mascolo segna un libero, Olasewere dalla lunetta fa 2/2; il giro in palleggio con conclusione vincente di Lorenzo Bucarelli permette ai capitolini di firmare un nuovo strappo, col +5 a tre minuti e mezzo dal termine della gara. La sospensione di coach Ramondino è automatica, ma a rientrare meglio sono i romani: Jamal Olasewere coi suoi punti 14 e 15 porta l’Atlante Eurobasket Roma a +7, prima del gioco da tre punti del solito Mascolo. Sanders riavvicina i suoi, ma dall’altra parte replica Gabriele Romeo; Capitan Fanti sul successivo attacco dei romani raccoglie due rimbalzi offensivi consecutivi dall’importanza capitale, permettendo poi a Lorenzo Bucarelli di appoggiare al tabellone il +6. Una tripla e un appoggio dopo contropiede solitario di Tavernelli permettono ai padroni di casa di restare attaccati al match: a 34 secondi dal termine l’Atlante Eurobasket Roma è in vantaggio di un solo punto, e sul 65-66 coach Pilot chiede sospensione. Al rientro in campo, Daniele Magro commette infrazione di passi; il pallone passa quindi nelle mani di Tortona, sul -1 a 20 secondi dal termine di un match dal finale palpitante: Mascolo si invola a canestro e piazza la schiacciata del 67-66 per i padroni di casa. Restano 10 secondi sul cronometro, con timeout chiamato da coach Pilot. La conclusione di Jamal Olasewere non va a segno: il match si chiude quindi con il successo conquistato dalla Bertram Tortona.

Al termine del match, coach Pilot: “Ancora una volta non posso che lodare l’impegno dei miei ragazzi, che hanno mantenuto un’intensità altissima per tutta la gara nonostante le assenze. Tuttavia non posso non soffermarmi sul cambio di metro arbitrale nel finale; negli ultimi decisivi episodi della gara siamo così stati penalizzati fortemente, con l’episodio nel finale su Daniele Magro emblematico delle differenze nelle valutazioni sui contatti; siamo stati così privati della possibilità di giocarci fino in fondo le nostre chances.”.

Il finale:

Bertram Tortona – Atlante Eurobasket Roma 67-66

Bertram Tortona: Cannon 16, Gazzotti 3, Ambrosin 2, Tavernelli 5, D’Ercole, Fabi 7, Mascolo 19, Severini 4, Sanders 11, Morgillo n.e.
All. Ramondino
Ass. All. Talpo, Di Matteo

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 15, Cepic 6, Fanti 6, Viglianisi 3, Cicchetti 2, Bischetti n.e., Magro 15, Staffieri n.e., Antonaci n.e., Romeo 8, Bucarelli 11
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi