MERCATO NBA - Otto veterani tra cui i Lakers potrebbero pescare

MERCATO NBA - Otto veterani tra cui i Lakers potrebbero pescare

Cambia tutto nei Los Angeles Lakers edizione 2022-23 rispetto alla precedente 2021-22, ma non cambiano i fondamentali. Sono tre, e hanno il nome di LeBron James, Anthony Davis e Russell Westbrook.

Contratti e condizioni assai poco discutibili che si mangiano quasi tutto il salary cap, e che costringono la dirigenza a rinforzare la squadra con i giovani provenienti dal draft o con veterani che possano accettare il minimo stipendiabile.

Così il nuovo coach Darvin Ham avrà gli stessi problemi del precedente, visto che dal Draft è arrivato solo Max Christie, pick #35, una guardia. Come Vogel, Ham avrà dunque a disposizione una valanga di veterani pieni di acciacchi, problematici e assai poco rapidi. Vediamo quelli che potrebbero dare una mano, non necessariamente in ordine di importanza.

1. Carmelo Anthony (2,01, 38 anni). Con 13,3 punti, 4,2 rimbalzi e 0,8 stoppate di media in 69 gare Melo è stato uno dei pochi a salvarsi nella passata stagione, e spesso - causa infortuni dei big - si è dovuto caricare la squadra sulle spalle risultando il miglior top scorer. Mantenerlo sembra un dovere.

2. Goran Dragic (1,91, 36 anni). La sua capacità di dirigere il gruppo, e di essere insieme un'alternativa a Westbrook come di una collaborazione in campo sono indiscutibili. Con una media di 7,5 punti e 4,1 assist in 21 partite tra Raptors e Nets ha fatto vedere poi di essere anche sano.

3. Tristan Thompson (2,06, 31 anni). Più giovane di altri, e con il vantaggio di aver già vinto in coppia con James. Ha dai 15 ai 20 minuti nelle gambe perfino come '5' titolare. 6 punti, 5.1 rimbalzi, 0.6 assist, 0.4 palle rubate e 0.4 stoppate in 57 gare con la maglia dei Bulls. E Davis più tranquillo.

4. Hassan Whiteside (2,13, 33 anni). Altro centro capace di concedere buoni minuti di riposo al titolare del ruolo. LA produzione con gli Utah Jazz è stata di qualità: 8.2 punti, 7.6 rimbalzi, 0.4 assist, 0.3 palle rubate e 1.6 stoppate. Un rinforzo per una difesa talvolta imbarazzante.

5. Danilo Gallinari (2,08, 33 anni). La salute lo sta aiutando, e i Lakers hanno bisogno di qualcuno che segni da fuori. Con Atlanta in 66 gare medie di 11,7 punti, 4,7 rimbalzi, 1,5 assist. Se arriva il buyout con gli Hawks e avesse voglia di credere nel titolo più che in un buon contratto.

6. Blake Griffin (2,06, 33 anni). Scordatevi il post basso e i salti incredibili. Griffin regala robustezza e saggezza. Nel poco tempo concesso dai Nets ha messo insieme 6,4 punti, 4,1 rimbalzi , 1,9 assist, 0,5 palle rubate e 0,3 stoppate. Buon passatore.

7. Bismack Biyombo (2,03, 29 anni). L'età lo farebbe preferire agli altri lunghi, la storia di infortuni un poco meno. Ma come cambio di Ayton ai Suns ha prodotto 5,8 punti, 4,6 rimbalzi, 0,6 palle rubate e 0,7 stoppate in 14,1 minuti. Per lui 15/20 minuti di sostanza e tanta difesa, quello che serve ad Ham.

8. Markieff Morris (2,06, 32 anni). Robustezza, forza, capacità di comprendere il gioco, competitivo in difesa. Dopo una stagione agli Heat da 7,6 punti, 2,6 rimbalzi, 1,4 assist, 0,4 palle rubate e 0,1 stoppate in 17,5 minuti, Morris vuol continuare solo in squadre da titolo.