LIVE A - Con le unghie e con i denti, la Reyer resiste alla pressione della Dinamo

14.06.2019 22:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE A - Con le unghie e con i denti, la Reyer resiste alla pressione della Dinamo

Al Palaserradimigni di Sassari, la terza gara della serie finale tra Dinamo e Reyer Venezia. Il Banco di Sardegna ha pareggiato con la vittoria in gara 2 al Taliercio e la serie viaggia su 1-1. Palla a due ore 20:45 con diretta Raisport, Eurosport 2 ed Eurosport player.

La Reyer Venezia fa tesoro degli errori, la sua difesa, con una buona dose di zona e contestando ogni tiro al punto di regalare tanti liberi ai padroni di casa (27/31), non concede più vantaggi agli straripanti Thomas e Pierre ma neanche ai frombolieri sardi correndo a chiudere tutti i buchi sul perimetro. Solida e concentrata per 30', però si fa riprendere da una Dinamo che alza l'intensità per aprire spazi in cui Polonara e Gentile si aggiungono con pesanti realizzazioni che, in una gara a basso punteggio, portano al pareggio sul filo del supplementare. Ma l' MVp dell'incontro, Austin Daye, regala al basket stasera un paio di perle per il vantaggio esterno. Poi due azioni difensive di Venezia tornata lucida per trenta secondi risolvono la gara.

Michael Bramos si mette subito in ritmo 0-2, ma Venezia ha tre falli in 100 secondi - due proprio Bramos, benché Haynes raddoppia 0-4. Pierre accorcia , ma Haynes risponde con la tripla 2-7 dopo 3'20". Jaime Smith si conquista un 2+1 e la battaglia è già nel vivo. La Reyer ha 4 rimbalzi d'attacco, ma non capitalizza, e Pierre in lunetta pareggia con 4'53". Watt e Thomas tengono vivo il punteggio 11-11 con 3'28"; Haynes di nuovo da tre, Watt chiude la via al canestro degli orogranata con due stoppate, Daye colpisce due volte 13-17 all'8' timeout Pozzecco. Tonut però tiene alta l'iniziativa veneta cui Stefano Gentile risponde con la tripla del 16-19. Ultimo minuto con tanta grinta, Venezia sciupa un buon tentativo con il terzo fallo in attacco, il Banco non sa approfittarne.

Cinque punti di Tonut e una difesa spigolosa a zona della Reyer vale 16-24 con 8'20"; Thomas fa 1/2 ai liberi, poi arrivano le triple di Giuri e Spissu (lasciati colpevolmente soli, per la verità). Vidmar 0/2 in lunetta, poi violazione di passi nell'azione seguente: se la Dinamo non trova il bandolo della matassa, l'Umana non sa approfittarne. Così quando arriva la tripla dell'ex, Tyrus McGee, a De Raffaele non resta che il timeout. 0-3 al rientro, ma arriva il terzo fallo di Haynes, e Pierre in lunetta 1/2 con 4'52" 24-30. Anche Stone si fa vedere con la bomba che respinge Sassari, e poi Daye mette a sedere Polonara 24-35. Una deviazione non vista dagli arbitri alza qualche polemica, ma la Reyer la riperde subito. Con 2'44" Cerella manda in lunetta Pierre 2/2, Thomas penetra e accorcia, ma De Raffaele non si fa scappare il vantaggio, timeout. Daye ripaga da campione il suo coach +9, Thomas e Cooley al minibreak chiuso da Daye 32-39 all'intervallo. Impressione è che la difesa ben studiata della Reyer abbia davvero preso le misure sull'attacco naif di Sassari.

Fiammata di Sassari 4-0 chiusa con 8'24" dalla tripla di Stone. Cooley con  qualche difficoltà ma con 2/2 ai liberi del -4; troppi contatti al limite e, a momenti troppa frenesia. Il Banco spreca più volte l'occasione del pareggio, ma anche un altro fallo in attacco della Reyer tieie fermo il punteggio. Con 5'27" Tonut e Bramos da tre spingono in alto Venezia 40-48 al 26'. Dal timeout di Pozzecco arrivano nell'ordine la tripla di Stone, e alcuni appoggi facili falliti dalle due contendenti. La fatica in difesa e anche il caldo si fanno sentire, Daye va a segno con 2'40", ma la tripla di Polonara - che fa trash talking con Daye - tiene in piedi 44-53 la formazione sarda. Si scivola negli ultimi 2' del terzo periodo, e ancora un minuto per la bomba di De Nicolao. 2/2 di Polonara, timeout De Raffaele. Segue un gioco da tre punti di Bramos, 46-59 al 30'.

Due liberi di Smith subito cancellati dalla schiacciata di Watt, che commette il quarto fallo sull'azione seguente. Gentile fa 2/2 in lunetta. Triple per De Nicolao e Polonara che permettono agli orogranata di mantenere il vantaggio in doppia cifra. Una rubata di Pierre diventano liberi 2/2 per il prodotto di Dayton Flyers. Venezia buca la risposta, Spissu non perdona, Watt commette il quinto fallo, Thomas fa il 58-64, partita riaperta, timeout. La Reyer sembra perdere la bussola, al rientro il quarto fallo di Vidmar sono due liberi per Thomas, -4. Suspence straordinaria, Sassari con Pierre a segno due volte di fila, il pareggio con 4'40". Austin Daye chiude la carestia veneta, Haynes sale in cattedra per un nuovo +4. Venezia rinfrancata, da una buona difesa trova la tripla incredibile di Daye 0-7. Thomas chiude con i liberi il break, L'Umana non chiude  i conti, e la tripla di Gentile vale il nuovo -2. Rubata di Thomas che riporta Sassari in attacco. Con 1'03" Polonara conquista il pareggio, poi anche Sassari va in bonus. Austin Daye con 37 secondi piazza la tripla, la lunga azione biancoazzurra finisce col possesso sulla palla a due e 16 secondi alla sirena. Quinto di Vidmar e liberi per Gentile, con 15 secondi 73-74. Polonara manda Daye in lunetta +3 con 14". L'azione sarda è farraginosa, Thomas non trova la possibilità della tripla per il supplementare. 73-76, la rimonta di Sassari non va.

Banco di Sardegna - Umana 73-76. (1-2). Boxscore: 17 Thomas, 15 Pierre, 10 Gentile e Polonara, 7 Smith, 6 Cooley, 5 Spissu, 3 McGee per Sassari; 22 Daye, 10 Tonut, 9 Stone, Watt e Haynes, 8 Bramos, 6 De Nicolao, 3 Giuri per Venezia.