EuroLeague - Moraschini si, Calathes no: l'Olimpia sbanca l'OAKA e il Pana

17.10.2019 22:07 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EuroLeague - Moraschini si, Calathes no: l'Olimpia sbanca l'OAKA e il Pana

L'Olimpia Milano è arrivata ieri ad Atene, e in serata ha svolto l'allenamento nell'impianto di OAKA. Nella mattinata di oggi è seguito lo shootaround, e stasera si gioca alle ore 20:30 la partita valida per il terzo turno di regular season di EuroLeague contro il Panathinaikos. Senza Shelvin Mack e Nemanja Nedovic infortunati, e senza il lungodegente Gudaitis. Nei Greens dvrebbe essere assente Ian Vougioukas, in malattia, che non si è allenato.

Il commento: i due allenatori hanno soppesato pregi e difetti delle due squadre, e ognuno ha puntato sulle proprie certezze: il tiro per l'Olimpia, l'energia e il dominio in area il Panathinaikos. Tutti e due ottengono soddisfazione dai propri giocatori, e la gara vive di uno straordinario equilibrio, dove sarà l'occasione a determinare la vittoria. L'incidente è Riccardo Moraschini che pur tirando poco e male (0/4 in 23') viene sostenuto da Messina in campo, porta palla permettendo a Rodriguez di rifiatare, sostiene un quintetto con Biligha che mette in difficoltà i Greens negli ultimi 5' di partita e, non pago, segna un canestro in entrata di grande autorità ripetendosi con 8 secondi dalla sirena con due liberi a segno in mezzo ai 15.000 urlatori dell'OAKA. stasera sappiamo che in EuroLeague Moraschini ci può stare, onore a Messina per averci creduto prima di chiunque. anche perché, a distanza di sette giorni dall'errore contro l'ASVEL, il miracolo non riesce una seconda volta a Calathes.

Messina schiera Scola come centro in un quintetto basso con Micov, White, brooks e Rodriguez, e l'argentino firma i primi due punti del match. Fredette e Calathes capovolgono il punteggio poi l'americano fa l'alley-oop per Papagiannis 6-2, Rodriguez accorcia 6-4 con 7'50". Tripla di Micov seguita da quella di Scola, Milano scappa, Calathes e Micov vanno a segno. Papagiannis accorcia ma Scola mette un'altra tripla 10-15. Timeout Pedoulakis, Messina mette dentro Tarczewski. Wiley accorcia due volte con rimbalzo d'attacco 14-15, poi Thomas in contropiede sorpassa al 7'. Inerzia Green: Moraschini stoppato da Wiley, Papapetru schiaccia, ma Milano reagisce con tre punti di Scola 18-18 entrando nell'ultimo minuto del quarto. Bomba di Rodriguez, canestro fisico di Wiley e tripla sulla sirena di Roll e l'Olimpia è avanti 20-24.

Il 5/7 dell'AX da tre punti fa la differenza nel primo quarto. Wiley dimezza il distacco, Calathes con la sua caratteristica lacrima, pareggia al 12'. Roll e Rice danno spettacolo, Mitoglu con 6'24" tiene il 28-28, poi Rice passa la palla all'arbitro al 14'. Mitoglu va in lunetta al 15', ma è timeout. Milano va avanti: la tripla di Roll regala il vantaggio ai suoi. Giro in lunetta per Bentil mentre Jeff Brooks è costretto a uscire per infortunio: 34-33, 2/2 per il lungo del Pana. Moraschini serve brillantemente Della Valle per la tripla del 35-36 con 1:20 da giocare. Scola trova due punti facili, ma è la tripla di Calathes in stepback a chiudere il primo tempo: 38-38.

Tornano in campo le due squadre. Sono di Scola i primi due punti dopo la pausa lunga. Thomas risponde: conquista il rimbalzo offensivo dopo il suo errore e realizza. Micov salva il possesso dell'Olimpia allo scadere dei 24'': 40-43 al 22'. Tante iniziative del lungo argentino dell'Olimpia che prima serve bene Aaron White per due punti dall'area, poi fa 2/2 ai liberi: sono già 17 per lui, 42-47. Johnson e Papapetrou riducono lo svantaggio. Super Wiley: sesto rimbalzo offensivo e canestro per il vantaggio del Pana, 50-49. Rodriguez! Tripla di tabella del Chacho: quarto giocatore di Milano a raggiungere la doppia cifra. Ma Fredette non ci sta, legge il mismatch, super Tarczewski e fa 2+1. Con 2'50" Fredette +2 Pana. Ma la tripla di Brooks sorpassa! Fredette 2/2 ai liberi. Tarczewski e Roll da tre danno la marcia in più a Milano, che da una persa si ritrova a gestire l'ultima palla del quarto, Rodriguez serve roll stavolta però palla sul ferro 57-61.

Due liberi per Tarczewski su Wesley Johnson a inizio periodo, ma 0/2. Calathes si scatena, segna, strappa palla di mano a Roll, prende rimbalzo e fa assist a Mitoglu parità. Calathes torna a segnare poi da rimbalzo d'attacco l'energia di Wiley vale 65-61 e un libero dopo il timeout di Messina al 33'. Arriva il 2+1 e, un minuto dopo, l'azione di contropiede 68-61. L'Olimpia deve reagire sull 11-0 e Micov piazza la tripla. Poi su assist di Moraschini arriva la tripla di Brooks: Pedoulakis si ritrova a solo +1 al 35' (13/22 da tre Milano a questo punto, 1/16 Pana). Roll sorpassa e Calathes controsorpassa, tutto da 3 punti 71-70. Moraschini porta palla, e sorpassa in entrata, ma Calathes è pronto a reagire 73-72 al 37' con Rodriguez e Scola in panchina a riposare. Calathes on fire altra tripla con 2'47". Micov scappa a Mitoglu che commette fallo, che diventa con 2'22" un gioco da 3 punti. 1'49": con Rodriguez in campo, Micov piazza lo stepback del sorpasso. Volata: Milano fallisce tre occasioni in fila, Calathes non perdona con il suo tiro mortifero, Moraschini in lunetta con 8,8 secondi. 2/2 OAKA si zitta, Olimpia +1 timeout Pedoulakis. La palla andrà a Calathes, ovviamente, che riprova nel traffico la sua lacrima, che stavolta però piange. L'Olimpia vince all'OAKA 78-79.

Panathinaikos - Olimpia Milano 78-79. Boxscore: 23 Calathes, 17 Wiley, 9 Fredette, 8p+10r Mitoglu per il Panathinaikos; 18 Micov, 17p+9r Scola, 16 Roll, 10 Rodriguez, 6 Brooks, 4 Moraschini, 3 Della Valle e Tarczewski, 2 White per Milano.