EUROCUP - Una rabberciata Reyer Venezia lascia strada al JL Bourg en Bresse

02.12.2020 22:29 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EUROCUP - Una rabberciata Reyer Venezia lascia strada al JL Bourg en Bresse

JL Bourg en Bresse (3-2) padrona di casa al Taliercio, stasera per affrontare l'Umana Reyer Venezia (2-3) nella prima delle due gare tra le squadre in 24 ore. Si gioca per l'ottava giornata di stagione regolare di EuroCup con palla a due alle ore 20:45. Domani sera si replica, ma con la Reyer a giocare in casa per recuperare gara 3 non disputata il 14 ottobre. Sono dieci i giocatori in panchina a disposizione di coach De Raffaele,  di cui tre sono i giovanissimi Davide Casarin, Luca Possamai e Leonardo Biancotto.

1Q - Omic e Peacock cercano di dare il ritmo al Bourg, ma i primi sono minuti da botta e risposta. Buona fluidità della Reyer con cinque punti di Bramos e Daye che pareggia la tripla di Andjusic per il 7-7 dopo 2'30". Andjiusic si ripete dopo due minuti, e la formazione francese va sul 12-10 al 5'. Scrubb da tre e una persa in attacco di Venezia rilanciano Allen, e sul 17-10 De Raffaele chiama timeout con 3'50": la difesa è un pò molle. Allen si ripete con un gioco da tre punti, e Bramos chiude il break. Andjusic tiene il +10 ma a 2' dalla sirena Daye e Chappell accorciano dalla media. Pelos spara la tripla, e poi anche da sotto 27-16.

2Q - Due liberi di Daye in apertura, Omic ha la meglio su Possamai e la Reyer non alza il ritmo della gara. De Raffaele chiama la zona, ma Allen in lunetta mette un libero 30-18. Tripla veloce di Stone e pressione di Casarin che genera un recupero. Asceric fredda l'Umana con una tripla però 33-21 con 7'52". Entra Vidmar, ma da rimbalzo d'attacco Courby realizza dall'arco (6/11 da tre per il Bourg al momento) e De Raffaele si prende un altro minuto. I francesi tengono il +17, ma al 15' Stone va forte in penetrazione e il timeout è del Bourg. Che riparte con buona energia e senza strafare mantiene l'iniziativa 44-26 al 16'. Stone e Chappell provano a metterci più grinta 45-31 con 2'39". Bramos da tre al 19', poi più nulla 47-34 con qualche rimpianto. Dal rimbalzo (23-12 con 7 offensivi) il vantaggio netto del JL Bourg al 20', e dal tiro da tre della Reyer (3/14).

3Q - Daye apre il secondo tempo, il Bourg risponde con un 11-0 con tripla di Allen, chiuso da Daye al 23' 55-38. Non va ancora il tiro da tre degli orogranata, attacchi asfittici e al 25' è solo 55-40, ma si combatte. Chappell si lamenta del palleggiatore avversario e l'arbitro gli fischia un tecnico, per il suo quarto fallo. Il Bourg ci mette quattro punti, Bramos accorcia da tre. Con 3'30" ci si mette anche l'antisportivo di Daye su Andjusic, e sul +20 a 2' dalla sirena del quarto De Raffaele prende timeout. Scrubb e Casarin ci mettono due triple, Peacock altri cinque punti per il 71-46 al 30'.

Purtroppo la differenza di brillantezza atletica è troppo evidente a favore dei transalpini come la profondità del roster (mancano Watt e Mazzola sotto canestro e si vede). Peacock continua a impazzare, Possamai segna i suoi primi due in coppa. De Raffaele deve cominciare a pensare di dover incontrare questi stessi avversari tra 24 ore, D'Ercole in panchina fa solo compagnia suo malgrado, e anche coach Vucevic mette dentro i suoi rincalzi. Primi punti europei anche per Biancotto al 35' 78-52. La gara ormai non conta più nulla, Venezia ha i tre giovani in campo per concluderla senza ulteriori danni. I francesi entra sul +30 all'ultimo minuto, finisce 87-59.

JL Bourg en Bresse - Reyer Venezia 87-59. Boxscore: 21 Andjusic, 13 Allen e Peacock, 11 Pelos, 10 Scrubb per il Bourg (4-2); 13 Bramos, 12 Daye, 10 Chappell, 8 Stone, 6 Casarin, 4 Fotu, 2 Possamai, Biancotto e Vidmar per la Reyer (2-4).