NBA - Spurs e Sixers annunciano di riaprire parzialmente le arene al pubblico

03.03.2021 18:56 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Spurs e Sixers annunciano di riaprire parzialmente le arene al pubblico

San Antonio sarà la quindicesima squadra della NBA ad iniziare a riaprire parzialmente agli spettatori l'AT&T Center dopo la pausa dell'All-Star Game. E Philadelphia ha appena annunciato che presto seguirà come numero 16 per il suo Wells Fargo Center; questo significa che il ritorno del pubblico pur con limitazioni di oltre il 50% sarà realizzato in più della metà dei palazzetti NBA per la seconda metà della stagione.

Al contrario, Oklahoma City.  Secondo ESPN , i Thunder hanno annunciato ai loro abbonati per tutto l'anno che la Chesapeake Energy Arena rimarrà chiusa al pubblico fino alla fine della stagione 2020/21. Il club di Oklahoma City diventa così il primo franchising a fare l'annuncio e potrebbe essere seguito da altri.

"La salute e la sicurezza dei nostri fan e della nostra comunità sono molto importanti per noi" ha spiegato OKC in una e-mail, "mentre l'epidemia rimane rilevante nello stato." Nonostante un calo significativo del numero di nuovi casi di Covid-19 rilevati, iniziato a metà gennaio, i Thunder credono che sia ancora troppo presto per accogliere i fan perché ci sono ancora " troppe variabili " da tenere in considerazione.

I Thunder sono tra le quindici squadre del campionato a non aver ancora ospitato tifosi in questa stagione. Secondo i dati raccolti da ESPN , il tasso medio di occupazione in altri palazzi non supera il 20%. Raptors, Magic e Rockets sono quelli che hanno ricevuto il maggior numero di fan finora, con una media di oltre 3.000 spettatori ogni notte.