NBA - Secondo Scottie Pippen, giocare nella "bolla" non è basket NBA

30.09.2020 17:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Secondo Scottie Pippen, giocare nella "bolla" non è basket NBA

Ci sono dibattiti sul fatto se sia vantaggioso o meno giocare dentro la "bolla" o affrontare i playoff con la solita routine gara-viaggio-gara e con il pubblico presente nell'arena.

Paul George a altri giocatori ritengono che essere rinchiusi per diverse settimane, lontani dalla famiglia e tagliati fuori dal mondo esterno, può rapidamente pesare sul morale.

Invece, ha sottolineato il GM dei Jazz Dennis Lindsey, la mancanza di trasferte consente un recupero più efficiente e un sonno molto migliore. È quindi molto più vantaggioso fisicamente che accumulare ore di volo e notti brevi.

Senza attendere la fine di questo esperimento per trarre una valutazione completa, Scottie Pippen ha già espresso la sua opinione a Business Insider: "Ad essere onesti, non è basket NBA. Non c'è fatica. Non ci sono viaggi o distrazioni. Quindi sono più partite tra amici. Non ci sono spettatori, nessun rumore. Non c'è più pressione. Sono tutte queste cose che rendono il basket NBA così difficile. La bolla rende tutto più facile. 

I giocatori dormono nello stesso letto ogni notte, passeggiano per andare all'allenamento o alla partita. Non hanno la corsa in autobus da 25 a 50 minuti per raggiungerli. Non devono venire in sala stampa due ore prima dell'inizio delle gare per parlare con i media e gestire le piccole cose al di fuori del gioco di cui vogliono parlare, per destabilizzare la tua squadra."

Pippen ha fatto l'esempio di Rajon Rondo che, nel clima ovattato della "bolla", ha migliorato la sua efficienza nel tiro, passando dal 49,42% prima dell'interruzione, al 59,21%! Ed è lo stesso per un sacco di "role players" degli Heat, Jae Crowder (53.16% a 62.50%) Derrick Jones Jr. (60,90% a 69,33%) di Tyler Herro (53,37% a 61,12%). 

Pippen sta solo cercando di spiegare che l'assenza di affaticamento legata alla gestione delle trasferte e il peso del tifo, di casa o avversario, consentono ai giocatori di dimostrarsi più abili nel loro complesso.