NBA - Quando i Celtics scelsero al Draft un giocatore paraplegico

29.06.2020 11:17 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Quando i Celtics scelsero al Draft un giocatore paraplegico

Il 29 giugno 1982 i Boston Celtics realizzarono il sogno di Landon Turner: diventare un giocatore della NBA. Un atto di omaggio grandissimo a un ragazzo sfortunato.

In NCAA con gli Hoosiers il suo allenatore, il leggendario Bobby Knight, gli aveva detto "Go play pro!". Nella stagione 1980-1981 insieme a Isiah Thomas e Ray Tolbert arriva anche il trionfo nel torneo, poi al draft  i suoi due compagni di squadra unirono alla NBA. Landon Turner giocherà la sua ultima stagione universitaria prima di tuffarsi. Poi arriva il terribile 25 luglio 1981.

Una mattina sulla strada per un parco divertimenti in Ohio un terribile incidente d'auto, dopo aver perso il controllo del veicolo, rimarrà paralizzato dal busto alle gambe. Cinque giorni in coma, quindi cinque mesi in ospedale. Appena iniziata, la sua carriera sportiva è già finita e inizia la sua nuova vita in sedia a rotelle.

Toccherà a Bobby Knight e Red Auerbach, insieme all'allenatore dei Celtics Bill Fitch, fargli una sorpresa. Il 29 giugno 1982, al 225° posto, l'ultimo dell'ultimo giro (10 all'epoca), Boston ha effettivamente scelto Landon Turner. Ovviamente, l'ex giocatore dell'Indiana non se lo aspettava affatto.

"Hai sentito le novità? " , Ha chiesto un giornalista radiofonico, chiamandolo a casa. "No, quale?" » , Risponde Turner. "I Celtics ti hanno arruolato al decimo round", conclude il giornalista.

Per ringraziare la franchezza con il trifoglio con tre foglie, Landon Turner invia il giorno seguente un telegramma a Red Auebach: "Mi hai illuminato la giornata, grazie mille volte. Dove dovrei andare per i test? "

I Celtics non si fermeranno al semplice simbolo del Draft e al 29 giugno 1982. Gli invieranno orologi per celebrare i titoli del 1984 e del 1986, che Turner manterrà preziosamente.