LIVE LBA - La Fortitudo Kigili lotta ma retrocede; Napoli vince nel rush finale

LIVE LBA - La Fortitudo Kigili lotta ma retrocede; Napoli vince nel rush finale

Scontro salvezza al PalaDozza in cui la Fortitudo Kigili Bologna, reduce dal k.o. di Varese, può solo vincere per evitare la matematica retrocessione. Sul suo obiettivo però c'è la GeVi Napoli, che in caso di sconfitta verrebbe raggiunta in classifica dai bolognesi e scavalcata per il computo degli scontri diretti. All’andata, risalente al 16 gennaio scorso e giocatasi nella 14ª giornata, al PalaBarbuto aveva vinto la Fortitudo per 86-89. Assente James Feldeine per l'Aquila, il cui infortunio gli ha fatto chiudere in anticipo la stagione. Palla a due ore 20:45.

1° quarto - Groselle e Rich aprono le marcature 2-2. Durham e Frazier tengono avanti la Fortitudo, ma McDuffie va al sorpasso 5-6. Al 5' Groselle e l'attvio McDuffie tengono il 9-10. Difese molto energiche e pressanti, Frazier piazza la tripla con 3'53" controsorpasso. Veloce il pareggio di Gudaitis, ma ci vogliono quasi 3' per un nuovo canestro, stavolta di Zerini per il 12-14 dopo 10'.

2° quarto - Parks apre lo 0-4 d'ingresso napoletano. Procida lo chiude con 8'23", Aradori e Groselle pareggiano a quota 18 con diversi minuti senza canestri o quasi per il predominio delle difese. L' 8-0 di break arriva con Frazier, Buscaglia va al timeout sul 20-18 al 16'. Tripla di Rich, Groselle e Gudaitis tengono botta in area 22-23, il lituano e Rich allungano 22-27. Due triple di Frazier - nel mezzo un appoggio vincente di Parks - portano l'intervallo sul 29 pari.

3° quarto - Uglietti e Groselle muovono i tabellini. La tripla di Vitali apre il break 0-7 che rilancia la GeVi 31-38. Aradori lo chiude, Frazier e Groselle riportano la Fortitudo a -1 al 25'. Quattro punti di Vitali mantengono il vantaggio esterno, ma Frazier vale il apri a quota 42 con difficoltà delle due squadre nel tiro da tre. Un libero di benzing e Charalampopoulos regalano alla Kigili il vantaggio al 30' 45-42.

4° quarto - Cinque punti di McDuffie per il 45-47 al 32'. Groselle pareggia con 6'41". McDuffie piazza la bomba che fa tremare il Paladozza, Groselle mette due liberi non certi, Aradori sbaglia la tripla del sorpasso. Gudaitis è sempre efficiente ma tre liberi di prcida scrivono 52 pari al 35'. McDuffie si carica sulle spalle Napoli, che torna avanti. Fantinelli pareggia ancora, poi tre punti di Parks e un libero di McDuffie consegnano un +4 alla GeVi con 37 secondi allo scadere. La Fortitudo ci prova, Frazier e Benzing non realizzano le triple mentre Parks e Rich sono freddissimi in difesa di fronte al tifo fortitudino. Qui la Kigili deve arrendersi, e Napoli chiude con il massimo vantaggio, 56-64. Per la Fortitudo partita con ambizioni e organico importante è retrocessione in A2 a una giornata dalla fine del campionato.

Il commento: il cuore non basta alla Fortitudo, perchè il cuore di Napoli batte altrettanto forte ma un McDuffie e la solidità di Gudaitis e Parks sotto canestro, in una partita di rara intensità ma di altrettanto grande imprecisione balistica, fanno la differnza in favore dei partenopei che, novellini della serie A, conquistano una vittoria meritata e si salvano.

Fortitudo Bologna - GeVi Napoli 56-64. Boxscore: 19p+9r Groselle, 17 Frazier, 5 Procida e Charalampopoulos per la Fortitudo; 15 McDuffie, 14 Gudaitis, 11 Rich, 9p+12r Parks, 7 vitali, 4 Uglietti e Zerini per la GeVi.