LBA - Virtus Bologna, Zanetti deluso ma non intende mollare

30.05.2020 10:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Virtus Bologna, Zanetti deluso ma non intende mollare

In attesa del rientro in Italia nella prossima settimana del proprietario della Virtus Massimo Zanetti, attualmente in Polinesia, dove è rimasto bloccato durante il periodo di lockdown, arriva una intervista di Pier Bergonzi per la Gazzetta dello Sport. Le sue affermazioni.

Annullamento campionato. Ci sono rimasto male, sono molto deluso perché avevamo fatto una stagione spettacolare. Siamo stati sempre in testa alla classifica e con un fuoriclasse come Teodosic non ci ponevamo limiti. La squadra stava giocando davvero meglio di tutti. Ci hanno spento la candela in mano. Noi avremmo voluto concludere la stagione come sta cercando di fare il calcio e senza decidere in fretta avremmo potuto farcela. Ma la maggioranza delle altre squadre,tra le quali molte con problemi economici, era contraria e abbiamo dovuto adeguarci.

Assegnazione scudetto? No, gli scudetti si vincono sul campo. Ma dentro di me resto convinto che avremmo fatto benissimo anche ai playoff. Non mi sono però piaciute certe battute di certi professionisti che hanno fatto rilevare la nostra sconfitta con la Reyer per un punto in Coppa Italia, ma in campionato abbiamo vinto noi sia a Bologna sia a Venezia. Ma lo ripeto, lo scudetto va assegnato solo alla fine di tutte le partite. Come nel ciclismo… è l’ultimo chilometro che conta.

EuroLeague. La Virtus merita di stare tra le migliori squadre d’Europa. È da tanto che ne parliamo, ero convinto che in questa stagione ci saremmo guadagnati il diritto a giocare la Coppa più importante. E non dispero. Resto fiducioso. Ho speranza.

Ridimensionamento del suo impegno nello sport? È stato un periodo duro e le difficoltà economiche sono evidenti. La chiusura di bar, ristoranti e alberghi ha penalizzato anche noi, ma io resto ottimista.

Un imprenditore ha l’obbligo di esserlo: ho circa 60 società in giro per il mondo e sono sicuro che ripartiremo. E il mio impegno nello sport non verrà meno, anzi se possibile farò ancora di più. Lo sport è il bello della vita.