LBA - Sassari, Pozzecco “Nessun rimpianto, complimenti a Brindisi”

14.02.2020 20:56 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Sassari, Pozzecco “Nessun rimpianto, complimenti a Brindisi”

Il commento a caldo di coach Gianmarco Pozzecco nella sala stampa della Vitrifrigo Arena di Pesaro: “Bisogna fare i complimenti a tutti, in primis a Brindisi che ha avuto il merito di vincere la partita  straordinaria, poi ai miei ragazzi che hanno giocato e messo in campo una partita davvero bella. C'erano grandi aspettative e secondo me abbiamo ripagato ampiamente le aspettative. Sono doverosi i complimenti alle due tifoserie, agli arbitri che sono stati bravi. Non mi posso lamentare di niente ovviamente avrei preferito un finale diverso ma c'è sempre un avversario di mezzo e questa sera abbiamo affrontato una grande squadra. Immaginavo che una partita come questa si sarebbe decisa negli ultimi istanti, la bomba di Martin che secondo me ha deciso la partita ha rimbalzato, sul ferro ha giocato un po’ e poi è entrata. Poteva uscire, potevamo vincere noi e non ci sarebbe stato nulla da dire, se ad esempio fosse entrato il tiro di Jerrells. Parlare di questo però è inutile, questa sera avete goduto di uno spettacolo eccelso: più di tutto  mi dispiace per i miei ragazzi, avrei preferito per loro finale diverso ma abbiamo fatto tutto quello che dovevamo per vincere. Complimenti a Frank e Brindisi, ogni tanto bisogna sforzarsi di essere cinici e avere la forza di riconoscere che quello che abbiamo venduto oggi per il basket è stato qualcosa di unico, un bello spot per lo sport e per tutti gli addetti ai lavori che vivono in questo mondo.

Dobbiamo essere contenti e orgogliosi dello spettacolo che abbiamo prodotto, lo ha detto Sasha Djordjevic: il livello della pallacanestro in Italia si sta alzando e questa Final Eight lo sta dimostrando, il livello è simile a quella dei miei tempi. Dobbiamo essere contenti e focalizzati a monetizzare cinicamente quello che questo spettacolo ci può dare. Nel mondo dello sport in Italia dobbiamo capire che si può anche perdere come è successo alla Virtus ieri, loro hanno avuto la sfortuna di incontrare Venezia noi Brindisi che è una squadra che sta vivendo un momento di forma strepitoso: ma attenzione non sono scuse, loro sono stati più bravi di noi. Io giardo sempre alla totalità di quello che accade in campo e il mio giudizio non è determinato dalla vittoria o dalla sconfitta, proprio perché in uno sport come questo il risultato si può decidere da un canestro allo scadere. Questa sera abbiamo giocato molto bene, Brindisi meglio e ha meritato di vincere: Banks ha giocato una grande partita, ma anche noi abbiamo giocatori straordinari, penso a Dyshawn Pierre, a Marco Spissu che questa sera hanno giocato una partita clamorosa, a Curtis Jerrells, a tutti i miei ragazzi”.