LBA - La Germani Brescia lotta ma non inverte il trend della Happy Casa Brindisi

22.11.2020 21:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - La Germani Brescia lotta ma non inverte il trend della Happy Casa Brindisi

Giocano alle 19:30 nel vuoto del PalaPentassuglia Happy Casa Brindisi e Germani Brescia la gara valida per la nona giornata di serie A. Frank Vitucci porta in panchina l'americano Derek Willis, assente da tempo per problemi con il coronavirus. La Germani di Esposito viene da una serie di partite consecutive per i recuperi di campionato e coppa, ma ha recuperato tutti gli infortunati.

1Q - Brindisi segna tanto in casa, e la gara è subito vivace. Perkins accende le polveri, Moss risponde con la tripla piedi a terra 2-3 ma dopo quasi 2'. Chery e Harrison si aggiungono al tabellino, Bell pareggia a quota 7. Al 5' le triple di Thompson e Bell provocano uno strappo dei pugliesi, Cline accorcia ma i liberi di Harrison fanno 17-11 al 7'. Perkins vale il 21-15, ma Kalinoski da tre dimezza lo scarto all' 8'. E' entrato anche Willis, e nell'ultimo minuto Thompson allunga. Al 10' 23-18.

2Q - quattro punti di Ristic e Vitali per lo 0-6 che riporta avanti Brescia nel secondo qurto. dura poco, con Zanelli che realizza doo aver rubato palla a Chery. E dopo 2'49" Vitucci chiama timeout. Ma la Happy Casa non gira bene, Crawford e Burns spingono la Germani sul 27-30 e dopo 6'22" è Esposito a fermare il gioco. Un minuto dopo la tripla di Gaspardo ripropone la parità a quota 32. Willis non tira ma serve assist a Perkins che pareggia Crawford, poi è D'angelo Harrison a riportare avanti Brindisi entrando nell'ultimo minuto. Chery pareggia in lunetta e Perkins (11 punti) fissa l'intervallo sul 38-36.

3Q - Testa a testa il terzo quarto, con Cline che fa 40-40 al 22' e il 45-46 al 25'. E con Risic in cattedra, i lunghi bresciani tengono sotto pressione i pugliesi che vedono crescere nel match D'Angelo Harrison che nei secondi finali del quarto piazza la tripla del sorpasso 56-54; ma Kalinoski sulla sirena pareggia con un buzzer sul 56-56. 

4Q - Ristic e Krubally aprono le ostilità nell'ultimo quarto. Le triple di Kalinoski e Sacchetti creano un minibreak 60-66 che si amplia con quella di Chery mentre aumentano le palle perse della Happy Casa. Quattro liberi dell'incursionista Bell e il solito Perkins rimettono le squadre a contatto 68-69. Thompson e la tripla di Zanelli allungano il parziale che si fa pesante per Brescia a 2'17" dalla sirena 73-69. La lotta si fa aspra, davvero nessuno vuol perdere. Ne perde la lucidità, con palle perse, qualche stoppata, tiri affrettati qualche volo (Chery) in terra. Con 1'16" ancora sul cronometro Zanelli manda Kalinoski in lunetta: 2/2, 73-71. Una salva di tiri sbagliati porta al timeout per Brindisi con palla in mano a 12" dalla sirena. Bell in lunetta, 1/2 74-71, timeout Germani. La bomba di Kalinoski si stampa sul ferro, e suona la sirena.

Il commento: Esposito ritrova le certezze in Ristic e Chery, i due giocatori più discussi della squadra. e costringe la squadra più forte del campionato, che in casa strizza l'occhio ai novantelli, a fermarsi a 74 punti segnati. Non è sufficiente per la vittoria ma ormai ci siamo, Brescia c'è. Per coach Vitucci, che può continuare a sognare nell'attesa di riavere Willis al meglio, una lezione di come la sabbiolina della Germani abbia inceppato quelle che erano considerate le sicurezze d'inizio stagione. Insieme alla sconfitta di Burgos c'è materiale per riflettere.

Happy Casa Brindisi - Germani Brescia 74-71. Boxscore: 19 Harrison, 15p+11r Perkins, 10 Bell, 9 Thompson, 7 Gaspardo e Udom, 5 Zanelli, 2 Krubally per Brindisi; 12 Ristic,11 Chery, 10 Kalinoski, 8 Crawford e Cline, 7 Sacchetti, 6 Burns, 5 moss, 4 Vitali per Brescia.