LBA - Davide Casarin a #LBAMercato: 'Allenarsi, allenarsi, allenarsi. Il talento da solo non fa niente'

09.07.2020 21:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Davide Casarin a #LBAMercato: 'Allenarsi, allenarsi, allenarsi. Il talento da solo non fa niente'

“Allenarsi, allenarsi, allenarsi. Il talento da solo non fa niente” è questo il motto di Davide Casarin, classe 2003 MVP dell'ultima IBSA Next Gen Cup e nella prossima stagione cambio della guardia dell'Umana Reyer Venezia. In un’epoca in cui si parla molto di crescita e di fiducia nei giovani italiani, la Reyer inserisce nel suo sempre ambizioso roster il giovanissimo prodotto del proprio settore giovanile. “Devo ringraziare la società, coach De Raffaele e lo staff per avermi dato questa opportunità. È un’emozione unica perché io sono partito dal mini basket qui e ho fatto tutta la trafila, finanche a pulire il campo ai miei compagni come Stefano e ora posso giocarci insieme.”

Queste le parole di Davide durante la nostra diretta Instagram #LBAMercato.

“Sono molto competitivo, odio perdere, voglio sempre vincere”. La personalità sicuramente non gli manca, aspetto fondamentale per poter fare bene. E a proposito di personalità, Davide ci parla delle sfide in difesa con Stone: ‘Sono famoso qui perché in allenamento faccio falli abbastanza duri e con Julyan facciamo delle vere e proprie battaglie”.

Durante questo lungo periodo di stop, il giovane Casarin si sta allenando molto per essere pronto all'inizio della prossima stagione e ha trovato in Stefano Tonut il suo punto di riferimento: “Ha detto che mi romperà le scatole tutto l’anno, […] i miei compagni mi sono sempre stati vicini, hanno sempre cercato di spingere per farmi giocare. Sono molto contento perché hanno confermato la maggior parte del roster”.

Per quanto riguarda il numero di maglia il sogno resta il 14 di suo padre, ma attualmente è il numero di Vidmar - “Ho paura a chiederglielo, è buonissimo ma ha vinto un Europeo con quel numero, non credo me lo lascerà. Ora il mio numero è il 3, il sogno del 14 lo mettiamo un attimo nel cassetto”.

E le sue passioni extra basket? “Devo dedicare tempo alla mia fidanzata, gioca anche lei a basket. Uno sport che mi piace praticare oltre alla pallacanestro è il tennis, mi piace giocare contro mio papà, lui giocava da piccolo ma non me lo aveva detto prima di iniziare! Oggi mi attende una sfida importante e non posso perdere!”.

Davide Casarin lo avrete capito è un giovane con del talento, molta passione e determinazione, sulla stagione che lo attende ha le idee molto chiare”voglio che i miei compagni si fidino completamente di me e che mi trattino non più da giovane come l’anno scorso ma da senior. Vorrei diventare un punto di riferimento per la squadra, non sono più un aggregato.”