La NextGen Cup 2019 è della Dolomiti Energia Trentino

17.02.2019 17:24 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 999 volte
Fonte: Aquila Basket
Ph. Aquila Basket Trento
Ph. Aquila Basket Trento

Splendida vittoria della Dolomiti Energia Trentino Under 18, che batte 78-64 Reggio Emilia in finale e si porta a casa la prima edizione della NextGen Cup 2019. I bianconeri giocano 40’ di altissimo livello e anche grazie ad un clamoroso parziale di 19-0 nel terzo periodo dà lo strappo decisivo alla partita del Mandela Forum di Firenze: miglior marcatore dell’incontro un Kaspar Kitsing da 18 punti, 5 rimbalzi e 4 assist, ma decisivi anche Delph Panopio (16 + 11 rimbalzi) eAlessandro Voltolini (13 a referto).

Coach Alessio Marchini dopo la finale scudetto 2017 e il quarto di finale 2018 porta il suo gruppo Under 18 ad una storica prima volta nella neonata competizione che metteva di fronte le 16 formazioni U18 dei club impegnati in Legabasket Serie A.

La cronaca. Trento parte con Voltolini, Kitsing, Picarelli, Doneda e Ladurner in quintetto. L’avvio di match però è a marca biancorossa: Reggio fa la voce grossa a rimbalzo, e proprio dalle carambole offensive, dai tiri liberi e dai tanti secondi tiri trova le risorse per allungare immediatamente (14-21) nonostante il solido avvio offensivo di Kitsing (8 punti nei primi 6’) e Voltolini. Doneda incappa presto nel suo terzo fallo personale, così per contenere il tentativo di allungo degli emiliani servono un paio di incursioni di Panopio oltre ai liberi di capitan Bernardino e Picarelli (19-25).

La Dolomiti Energia prova ad accendersi nel secondo parziale: Panopio ispira un break di 8-0 che pareggia il match a quota 36, poi lo stesso playmaker filippino infila altri due centri per dare il vantaggio ai suoi (39-36 con un fantastico fallo e canestro). Uno scatenato Kitsing, ben assistito dalle stoccate di Ladurner e del “solito” Panopio, tiene a bada la Grissin Bon anche quando si scaldano le mani di Cipolla e Dellosto: i liberi di Picarelli mandano le squadre all’intervallo lungo sul 49-45.

Nel terzo quarto le percentuali e i ritmi della partita scendono improvvisamente: Reggio Emilia sembra partire meglio, ma la Dolomiti Energia dopo qualche palla persa di troppo comincia a macinare gioco sotto il comando tecnico e carismatico di Panopio. Due canestri da sotto di Nzosa e uno di Doneda allungano l’elastico fino al +9 Trento su cui coach Menozzi ferma la partita con un timeout (58-49). L’onda bianconera però diventa un maremoto: i ragazzi di coach Alessio Marchini volano fino al 68-49 del 30’ sull’entusiasmo di un clamoroso parziale di 19-0 nel giro di 6’.

Nell’ultimo quarto la Dolomiti Energia deve mettere la parola fine all’incontro, ma i biancorossi non vogliono lasciare nulla di intentato e con un super Dellosto arrivano a meno 10 a 3’ dalla fine del match. Dopo il timeout di coach Alessio Marchini però un favoloso tap-in di Voltolini scaccia le paure e regala la prima Next Gen Cup alla Dolomiti Energia Trentino