Covid-19, bollettino 6 agosto: oltre 700mila vittime nel mondo

06.08.2020 20:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Covid-19, bollettino 6 agosto: oltre 700mila vittime nel mondo

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 4 agosto ecco la curva epidemica in Italia. Sono venute a mancare 6 persone, tutte in Lombardia. Sono 402 i nuovi casi positivi. Due sole le regioni senza - Basilicata e Molise - mentre in Lombardia sono 118, il 29,3% del totale. Alti anche i numeri di Emilia Romagna e Veneto - con 58 casi ciascuno - e della Sicilia, con 30.

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio. Chi scrive questo rapporto non conosce nessuno ricoverato in terapia intensiva, ma si ritiene molto fortunato di vivere in zone poco colpite dalla pandemia (campagna toscana) come il tenore Bocelli.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 35.187 con un incremento di 6 (12 ieri). Pazienti in terapia intensiva: 42 (ieri 43). I guariti raggiungono quota 200.460. Gli attualmente positivi sono 12.694. La prudenza è sempre d'obbligo.

"Il contesto è tutt'altro che semplice - ha dichiarato il ministro Roberto Speranza -, perché nel mondo è sicuramente il momento più difficile, con oltre 700mila decessi, e anche in Ue la situazione è tutt'altro che tranquilla".

Cresce la preoccupazione per un nuovo possibile focolaio di Coronavirus in provincia di Macerata. In particolare a Montelupone e a Morrovalle due giovani rientrati di recente insieme ad altri coetanei dalla Grecia, dove si erano recati per festeggiare la Maturità, sono risultati positivi al Covid-19. Lo hanno scoperto solo perché i genitori di uno di loro per precauzione, una volta tornato in Italia, lo hanno fatto sottoporre a tampone. Il problema è che nel frattempo i ragazzi avevano partecipato ad una festa con decine di altre persone. Rolando Pecora, sindaco di Montelupone, su Facebook ha confermato che dopo quaranta giorni Covid free il paese deve fare di nuovo i conti con il virus.

Il 7 marzo scorso con un documento riservato inviato al ministro della Salute Roberto Speranza, sull'analisi della situazione epidemiologica, il Comitato tecnico scientificio propone al governo di "adottare due livelli di misure di contenimento: uno nei territori in cui si è osservata maggiore diffusione del virus, l'altro sul territorio nazionale". Nello specifico: misure più rigorose in Lombardia e nelle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini e Modena, Pesaro Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Alessandria e Asti". Due giorni dopo, però, il presidente del Consiglio Conte con il Dpcm del 9 marzo dà il via al lockdown estendendo le stesse misure a tutto il territorio nazionale senza distinzioni e senza citare a giustificazione del provvedimento alcun atto del Comitato tecnico scientifico. (fonte: La Repubblica).

Coronavirus Mondo. Invece sotto  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins University conferma che alle 20:00 del 6 agosto gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, oltre 4,8 milioni, il Brasile supera 2,6 milioni e l'India 1,7; e siamo ormai a oltre 17,0 milioni di contagi confermati nel mondo.

4.852.749 USA ; 2.859.073 Brazil ; 1.964.536 India ; 870.187 Russia ; 529.877 South Africa ; 456.100 Mexico ; 447.624 Peru ; 366.671 Cile ; 345.714 Colombia ; 320.117 Iran ; 309.855 Spain ; 309.784 United Kingdom ; 284.226 Saudi Arabia ; 281.863 Pakistan ; 249.651 Bangladesh ; 249.204 Italia ; 237.265 Turkey ; 231.310 France ; 220.682 Argentina ; 214.842 Germany ; 140.603 Iraq ; 120.208 Canada ; 119.460 Philippines ; 118.753 Indonesia ; 112.092 Qatar ; 88.423 Cina. Totale contagi mondo 18.895.712. Totale morti mondo: 710.110.

Germania.Allarme contagi: sono infatti 1045 i nuovi contagi da Covid-19 nelle ultime 24 ore. Ieri il dato registrato nel Paese era stato di 740. Scondo i numeri riportati dal Robert Koch Institut, il fattore di riproduzione giornaliero del contagio al 5 agosto è ancora di 0,9 e il fattore di riproduzione sui sette giorni è 0,99. l ministro della Salute tedesco ha annunciato una conferenza stampa in mattinata per rendere conto dell'attuale andamento della pandemia. Mai così tanti nuovi casi erano stati registrati dal 7 maggio.

USA. La città di Los Angeles per combattere chi non segue le restrizioni anticoronavirus è pronta a staccare le utenze della corrente elettrica e dell'acqua a tutte le case e ville in cui si svolgeranno grandi party durante la pandemia. La minaccia per frenare le diffusissime feste senza il rispetto del distanziamento sociale. "Sono situazioni da incoscienti e possono costare anche la vita a molti cittadini di Los Angeles", ha affermato furioso il sindaco della città, Eric Garcetti.

Australia. Lo Stato di Victoria torna a imporre il lockdown fino al 13 settembre per contrastare una nuova impennata del virus. Per la prima volta dall'inizio della pandemia, a Melbourne coprifuoco notturno, divieto di celebrare i matrimoni e gruppi di non più di due persone. Potrà andare a fare la spesa una sola persona e per un'unica volta al giorno. Daniel Andrews, Primo ministro dello Stato di Victoria ha dichiarato lo "stato di catastrofe"  e di essere passato alla Fase 4 per il livello "inaccettabile" di infetti. Anche gli studenti, che erano tornati da poco a scuola, ricominciano le lezioni in remoto. Lo Stato di Victoria ha registrato 671 nuovi casi di Covid-19 e sette morti. In totale, sono oltre 18.000 i casi di coronavirus e almeno 208 i decessi in Australia che conta 25 milioni di abitanti.

Brasile. Un gruppo di 152 vescovi, circa un terzo del totale dei membri della Conferenza episcopale brasiliana, ha pubblicato una "Lettera al popolo di Dio", in cui vengono fatte serie critiche al presidente Jair Bolsonaro per il modo come ha gestito la pandemia del covid-19 ma anche all'orientamento politico del governo. "Il Brasile sta attraversando uno dei periodi più difficili della sua storia, paragonabile a una 'tempesta
perfettà che, dolorosamente, no può essere rimandata. La causa di questa tempesta e' la combinazione di una crisi sanitaria senza precedenti, con un crollo travolgente dell'economia e con la tensione che si abbatte sulle basi della Repubblica, causata in larga misura dal presidente della Repubblica e da altri settori della societa', provocando una profonda crisi politica e di governabilita'", afferma il documento.

Russia. Da metà maggio a metà luglio, 42.000 passeggeri sono stati multati sui mezzi di trasporto pubblici di Mosca per non aver indossato la mascherina e i guanti in questo periodo di epidemia di Covid-19: lo fa sapere il vice capo dell'ente di controllo finanziario del Comune di Mosca, Oleg Ivanov, secondo cui il totale delle multe ammonta a 210 milioni di rubli, circa 2,43 milioni di euro. "Prima di tutto cerchiamo di spiegare ai passeggeri la necessità di indossare guanti e mascherine", ha detto Ivanov all'agenzia Interfax. La multa per il mancato utilizzo delle mascherine e dei guanti sui mezzi di trasporto pubblici di Mosca è di 5mila rubli. L'obbligo è stato introdotto il 12 maggio, non solo sui mezzi di trasporto ma in tutti i luoghi pubblici chiusi. A fine luglio è stato annunciato che i negozi della capitale russa sono stati multati per 300 milioni di rubli, circa 3,47 milioni di euro.

Marocco. Il governo marocchino ha prorogato lo stato di emergenza di un altro mese nel tentativo di arginare la pandemia di Covid-19 dopo che ieri è stato nraggiunto il record di oltre 1.200 nuovi casi giornalieri. Alla fine di un consiglio dei ministri, il premier ha deciso di estendere lo stato di emergenza sanitaria dal 10 agosto al 10 settembre in tutto il Paese. Lo stato di emergenza fornisce al governo un quadro giuridico per adottare "misure eccezionali" di fronte alla pandemia, in particolare tramite decreti, spiegano da Rabat. Il governo ha anche approvato un decreto che stabilisce una multa di 300 dirham (27 euro) in caso di mancato rispetto del distanziamento sociale e di assenza della mascherina, obbligatoria in una zona. Nel Paese di 35 milioni di abitanti sono stati ufficialmente registrati circa 28.500 casi, di cui 435 decessi.

Un'analisi epidemiologica dimostra che la ripresa del contagio di Covid-19 nella Regione autonoma dello Xinjiang Uygur, nella Cina nord-occidentale, ha avuto origine da un'unica fonte di infezione. Lo hanno riferito oggi le autorità. Cui Yan, direttore del centro regionale per la prevenzione e il controllo delle epidemie, nel corso di una conferenza stampa ha spiegato che le sequenze geniche di campioni di virus prelevate da precedenti casi confermati sono risultate identiche, dimostrando che tali casi erano stati esposti alla stessa fonte di infezione.

La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, vuole rendere la mascherina obbligatoria in alcune zone della capitale per fermare l'inquietante avanzata del nemico invisible che torna a segnare la capitale. Parigi è il terzo dipartimento di Francia per casi di coronavirus. La disposizione riguarderebbe le strade più commerciali, i lungosenna, i parchi e giardini, e anche i mercati all'aperto. Secondo il quotidiano Le Monde, la sindaca invierà oggi stesso una richiesta in questo senso al prefetto di Parigi, Didier Lallement. Dal 31 luglio, i prefetti sono infatti abilitati ad imporre l'uso della mascherina al livello locale. Simili disposizioni sono state già prese in decine di altre città di Francia, tra cui Nizza, Lille, Biarritz e da domani anche a Tolosa. 

GB Quarantena. Il governo britannico intende imporre la quarantena ai viaggiatori in arrivo dal Belgio, dopo la nuova ondata di contagi nel Paese e che riguarda soprattutto la città di Anversa, già aggiunta alla lista dei paesi a rischio dalla Germania. Lo anticipa il Daily Mail, riportando che l'esecutivo guidato da Boris Johnson approverà a breve il provvedimento. Il Regno Unito ha già imposto l'obbligo di quarantena per gli arrivi da Spagna e Lussemburgo.