A2 Femminile - La Virtus Cagliari spera di fare punti contro Civitanova

03.03.2021 17:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - La Virtus Cagliari spera di fare punti contro Civitanova

Domani la gara interna contro il Civitanova Marche (si recupera la settima di ritorno con palla a due alle 19,30), sabato, invece la sfida, per la nona giornata di ritorno, sempre al Pala Restivo contro Valdarno (inizio alle 15,30). La Virtus riparte dopo lo stop imposto dall’ATS regionale e i tanti tamponi a cui si è sottoposta già dopo la trasferta di La Spezia. Nel frattempo la società non è rimasta a guardare. Ha chiuso anzitempo il rapporto che la legava, oramai da due anni, con Silvia Favento e ha dato il benvenuto all’ala polacca Angelica Kowalska, evitando anche di spendere tanti soldi in trasferta chiedendo il rinvio, al prossimo mese della sfida contro  la Nico Basket. 

La serie A2 femminile, pur timidamente cerca di portarsi avanti, anche se tra mille difficoltà dovute a contagi, rinvii e costi altissimi per ciò che riguarda le trasferte, soprattutto per le formazioni isolane. Civitanova per esempio sfrutta il biglietto di andata e ritorno, giocando a distanza di due giorni le gare isolane. Prima contro la Virtus e poi quella di sabato contro il San Salvatore Selargius. Soluzioni per risparmiare e non alleggerire pesantemente le casse sociali, a discapito delle giocatrici, costrette a giocare ogni due giorni (con l’infortunio ovviamente in agguato). 

Domani si comincia con il Civitanova. L’occasione per vedere all’opera il nuovo acquisto Virtus e puntare al primo successo stagionale contro una squadra che sembrerebbe alla portata delle ragazze allenate da coach Iris Ferazzoli. I numeri però non sembrano essere dalla parte della compagine isolana che finora ha realizzato 800 punti subendone 1175 contro i 1017 delle marchigiane che in difesa non sono certo insuperabili visto che hanno incassato più canestri della Virtus: 1184.

Una squadra che ovviamente, punta tutto sul gruppo ma anche sulle singole. In particolare da prendere in considerazione le cinque migliori realizzatrici del gruppo allenato da Francesco Dragonetto. E cioè: Anna Paoletti (guardia con 224 punti fatti e 56 rimbalzi); l’ex Alghero e Selargius Francesca Rosellini (218/60). E ancora: Giorgia Bocola (ala pivot 157/98), Angelica Castellani (play-guardia 151/49) e Irene Bolognini (guardia ala 106/73). Piu le altre della squadra che, in caso di bisogno danno il massimo. Ma anche la Virtus in fatto di impegno non è certo seconda a nessuno. La squadra proverà il colpaccio mettendo in campo tutto quello ha a disposizione per riuscire a conquistare i primi due punti della stagione. 

Iris Ferazzoli – coach Virtus Cagliari

“Quella di domani sarà una vera e propria battaglia. Entrambe -dice il tecnico argentino della Virtus - hanno bisogno dei due punti in palio. Civitanova per allontanarsi dalla zona playout e posizionarsi nel migliore dei modi in una eventuale griglia playoff. Alla Virtus per trovare finalmente la prima vittoria della stagione. Si avvicina un vero e proprio tour de force con tante partite ravvicinate e per noi sarà, indubbiamente decisivo conquistare il maggior numero di punti”.

L’occasione per vedere all’opera la new entry Angelika Kowalska..
“Angelika è un elemento di grande positività, comprende il gioco. Questo è caratteristica importante che serve e serviva alle nostre giovani e a quelle meno giovani, soprattutto nei momenti di calo mentale dove, avere un appoggio che dia sicurezza e fiducia alla squadra, può fare la differenza”. 

Una Virtus che difficilmente issa bandiera bianca?
“Tutto il gruppo squadra comprese le giovani ha dato e continuerà a dare, grazie al suo affiatamento e alla sua compattezza, il massimo. Sicuramente questi mesi di esperienza anche se non facili hanno migliorato queste ragazze e questo sarà una certezza da cui ripartire per questa fase finale del campionato”.