A2 Femminile - Il Sanga Milano frana a Bolzano con l'Alperia

15.12.2019 00:05 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Il Sanga Milano frana a Bolzano con l'Alperia

Al Ponte Casa d'Aste non riesce l'impresa al
Pala Mazzali e si arrende dopo una gara sempre in salita alla vivacità e
maggior precisione delle padrone di casa che chiudono 84-63. Per il
Sanga 22 punti di Toffali e una battuta d'arresto che non intacca le
ultime prestazioni vincenti ma per la sfida con Albino sabato prossimo
al PalaGiordani servirà ricaricare le pile e una maggior cattiveria.
Bolzano parte subito con le marce alte e piazza un 8-0 grazie a Valerio
e Fall scatenate.

Il Sanga abbozza una reazione con Toffali e Guarneri, Mingardo non
perdona da 3 e dopo 4 minuti di gioco le padrone di casa sono avanti
15-5. Cicic prova ad accorciare dalla lunga distanza ma non trova il
bersaglio, Fall invece fa centro e Bolzano allunga ancora. Cicic non
riesce ad accendersi, a cercare la rimonta sono Toffali e Carrara ma
Bolzano non si spaventa e chiude avanti 26-18 la prima frazione grazie
alle conclusioni di Servillo e Mingardo. A inizio secondo quarto si
accende Cicic con un 7-0 tutto suo frutto di un tiro da 2, 2 liberi e
una tripla e Milano è di nuovo lì. 28-25, coach Sacchi chiama time out e
le biancorosse rispondono con Trehub e Nasraoui e ripartono. Le ragazze
di casa gestiscono bene e giocano con tranquillità, Beretta mette la
bomba e a metà quarto è 40-30. Trehub e De Giovanni trovano buoni
canestri, le Orange invece faticano più del previsto, Toffali e Cicic
suonano la carica ma i canestri di Fall fanno sempre male, Valerio e
Trehub si sentono in area colorata e Bolzano va al riposo sul 55-38 con
percentuali mostruose, 62% da 2 e 61,5 % da 3. Milano riparte con un 4-0
firmato Guarneri e Toffali, Fall e Trehub sempre loro respingono la
rincorsa ospite, Beretta non ingrana da 3 e le altoatesine ne
approfittano con De Giovanni e un buon gioco corale per un rassicurante
67-44 a 3' dalla fine del terzo quarto. Coach Pinotti prova anche la
carta Visigalli ma risalire la corrente è dura perché le ragazze di
coach Sacchi non sbagliano davvero nulla e con un parziale di 14-11
chiudono sul 69-49 la terza frazione, nonostante due liberi in chiusura
di un'indomita Guarneri. Al Sanga servirebbe un miracolo ma l'inizio
ancora lanciato delle bolzanine non lascia spazio a nessuna rimonta, 5-0
con Servillo e Trehub scatenate e gara virtualmente in naftalina. Le
squadre rallentano e si inizia a segnare meno con la testa forse già ai
prossimi impegni. Bolzano sulle ali dell'entusiasmo tocca quota 80 a
3'30" dall'ultima sirena e per le milanesi ormai non c'è più tempo
nonostante Toffali ci provi fino alla fine. Pagani e Stilo entrano a
referto e trovano un po' di gloria personale, Bolzano chiude senza
patemi e riprende la sua corsa e festeggia una bella vittoria per 84-63.
Per il Ponte Casa d'Aste subito testa alla prossima importante gara con
Albino pre Natalizia.

Dichiarazioni post gara Coach Pinotti: “Complimenti a Bolzano, squadra
totalmente trasformata rispetto alle ultime partite. Hanno tirato con
percentuali che fino ad oggi non avevano mai avuto. Brave, intense e
aggressive in difesa, non ci hanno permesso di giocare come sappiamo.
Abbiamo realizzato 63 punti che sono la nostra media, ma abbiamo fatto
un passo indietro nella metá campo difensiva. Ci sono mancate intensità
e mentalità. Dovremo lavorarci sopra se vogliamo farci trovate pronte
sabato prossimo in casa con Albino. Vorrei grande intensità per una
partita che dovrà essere completamente diversa”

Ponte Casa d'Aste: Toffali 22, Cicic 9, Guarneri 10, Beretta 7, Pagani
2, Lussana 3, Carrara 6, Stilo 4