A2 Femminile - Il CUS Cagliari conferma la linea verde

29.07.2020 17:41 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Il CUS Cagliari conferma la linea verde

Nella prossima edizione del CUS Cagliari ci sarà spazio anche per una nutrita linea verde. Sara Saias, Federica Madeddu e Valentina Zucca, infatti, saranno giocatrici del sodalizio universitario anche nel prossimo campionato di Serie A2.

Playmaker classe 2001, Saias è cresciuta nel settore giovanile del Basket Assemini. Ad appena 14 anni si è trasferita alla Mercede Alghero, dove ha completato il suo percorso di formazione trovando spazio, nella stagione 2017/18, anche in Serie A2. Nel novembre del 2018 l'approdo a Sa Duchessa, dove si è fatta apprezzare ottenendo dei minutaggi sempre maggiori. Lo scorso anno ha confermato i suoi progressi, facendo registrare 3.8 punti e 1.7 rimbalzi in 18.6 minuti di impiego. Per lei anche due 'escursioni' in doppia cifra contro High School Basket Lab e Faenza: “Sono felice di poter proseguire questo percorso – afferma la playmaker – mi sono trovata molto bene con coach Xaxa e con tutte le mie compagne, e anche grazie alla positività dell'ambiente sono riuscita a compiere dei miglioramenti. Nel prossimo campionato cercherò di guadagnare uno spazio sempre maggiore affidandomi anche ai consigli del capitano Erika Striulli, che mi sta aiutando parecchio nel processo di crescita”.

E' una cussina DOC, invece, Federica Madeddu, ala 19enne che indossa il rossoblù ormai da un decennio. Da 5 stagioni in prima squadra, il suo percorso di maturazione è stato in alcuni casi frenato dagli infortuni, ma già lo scorso anno la talentuosa esterna si è ripresa stabilmente un posto nelle rotazioni, totalizzando 19 presenze a 10.1 minuti di impiego medio: “Ho passato dei mesi difficili – spiega – ma ormai gli infortuni sono alle spalle e già l'anno scorso sono riuscita a dimostrarlo. Il mio obiettivo per la prossima stagione? Vorrei cercare di ottenere responsabilità sempre maggiori – ammette – del resto ho sempre voluto smarcarmi dal classico ruolo di 'under' che fa da contorno alla squadra. Mi piacerebbe dare un contributo reale, e darò tutta me stessa affinché la squadra possa ottenere dei buoni risultati”.

Dalle parti del PalaCUS si rivedrà anche Valentina Zucca, guardia ala del 2001 fermata lo scorso anno della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Il suo campionato era iniziato benissimo, tant'è che nel derby della prima giornata contro la Virtus era risultata tra le migliori in campo. Poi, proprio nei secondi finali della sfida, uno sfortunatissimo incidente le ha precluso la possibilità di giocare un campionato che l'avrebbe certamente vista tra le protagoniste: “Sto lavorando per rientrare il prima possibile – ammette – il mio sogno sarebbe essere arruolabile in caso di partecipazione alla Coppa Italia. Il ginocchio migliora: corro e salto senza problemi, mentre nelle prossime settimane mi concentrerò sul recupero del tono muscolare e sugli esercizi tecnici con il pallone. Da settembre spero di riuscire a riprendermi ciò che la sfortuna mi ha tolto”.

Faranno inoltre parte della squadra di coach Xaxa anche Michela Serra, guardia del 2002 già aggregata negli anni scorsi alla prima squadra, e Sofia Sorbellini, anche lei del 2002, di rientro da una formativa esperienza in una High School del Michigan (USA).

“Le nostre giovani rappresentano il frutto della programmazione inaugurata quattro anni fa – dice Mauro Mannoni, dirigente responsabile del CUS Cagliari – il nostro obiettivo era quello di inserirle in maniera stabile nelle rotazioni della prima squadra, e direi che ci siamo riusciti. Ripartiamo anche da loro, certi che saranno in grado di dare un contributo sempre più incisivo”.