A2 F - Virtus Cagliari in trasferta a Civitanova Marche

10.02.2018 00:16 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 85 volte
A2 F - Virtus Cagliari in trasferta a Civitanova Marche

Dopo la boccata d’ossigeno arrivata grazie alla vittoria interna contro Forlì di sette giorni fa, per la Virtus Cagliari arriva una nuova difficile prova da affrontare: quella in trasferta sul campo del Civitanova Marche. Campo impossibile o quasi quello della formazione marchigiana che finora è riuscita a vincere 10 gare in campionato. Successi che le hanno consentito di piazzarsi in una felice posizione di classifica (5), in piena zona playoff. Diverso discorso per la compagine cagliaritana che con la vittoria interna di sabato scorso contro Forlì ha piazzato il terzo sigillo stagionale, conquistando la terz’ultima piazza ma rimanendo, pur sempre, in piena lotta per la salvezza. Nell’ultimo turno Civitanova ha riposato ma sette giorni prima si è  concessa il lusso di vincere in casa contro Orvieto. Insomma Paola Raiola e compagne dovranno faticare per riuscire a mettere in crisi una squadra completa e desiderosa di rispettare il fattore campo e consolidare la posizione playoff. L’avversaria della quarta giornata di ritorno ha tutti i numeri dalla sua parte. Rispetto alla Virtus ha un attacco  che funziona a meraviglia capace, finora di realizzare 1068 punti (862 le cagliaritane) e una difesa che concede davvero poco. Ad oggi, la squadra allenata da Alberto Matassini, ha subito 945 punti (1179 per la Virtus). Ma nonostante i numeri non siano favorevoli, come sempre la squadra di Iris Ferazzoli scenderà sul parquet con la convinzione e la determinazione giusta per poter rendere la vita amara alla compagine di casa. Iva Georgiva e le sue compagne in settimana hanno lavorato con la solita concentrazione in palestra, preparando al meglio la sfida di domani sera (18,30). Civitanova che metterà in campo tutti i suoi pezzi pregiati a partire da Veronica Perini un play-guardia dalla grande precisione al tiro, capace di realizzare 256 punti e vestire i panni di migliore realizzatrice della squadra marchigiana.  Altro elemento di “disturbo” sarà certamente la play Margherita Mataloni vice cannoniere con 201 punti da lei firmati. Una squadra che non si limita ad avere le due fuoriclasse. Da tenere sotto controllo anche Silvia Ceccarelli (156 punti), Giorgia Bocola (104) e Jomanda Rosier (150).