LIVE BCL - Dinamo Sassari, esordio e sconfitta a Ludwigsburg

LIVE BCL - Dinamo Sassari, esordio e sconfitta a Ludwigsburg

La Dinamo Sassari di Demis Cavina comincia stasera alle ore 20:00 nella MHP Arena la stagione regolare di Basketball Champions League contro i padroni di casa del Ludwigsburg.

1° quarto - Cinque punti di Jonah Radebaugh regalano una buona partenza al Ludwigsburg. Mekowulu e Darden fanno 7-2, la tripla di Clemmons con 6'57" per il -2. Burnell pareggia, Wohlfarth-Bottermann trova da sotto il 9-7, Burnell fa 1/2 in lunetta, Radebaugh per l' 11-8 al 5'. Ancora Radebaugh allunga con altri quattro punti, contro il solo canestro di Battle: 17-10, timeout di Cavina con 3'29". Velocità, small ball e raddoppi in difesa mettono Sassari in difficoltà: per Baehre facile tripla dall'angolo. Mekowulu accorcia 20-12 ma il gioco è in mano tedesca. Simon mette due serie di liberi 24-12 e fallisce un contropiede. Logan è braccato (e spara due air-ball), la tripla di Hulls vale il 27-12 al 10'.

2° quarto - Ancora Radebaugh, ma Logan segna la tripla. Lo fanno anche David Walker e Herzog per il 35-17 con 7'30". Il Ludwigsburg pressa quasi a tutto campo su ogni azione, Logan segna di nuovo da tre 35-20. Parziale per i tedeschi: esce dai blocchi e segna Patrick, due liberi di Simon ed il recupero con canestro di Radebaugh: 41-20. Mekowulu sblocca i suoi e segna due liberi, Darden non fallisce dall'altra parte. Alza la parabola e realizza Battle, replica Wohlfarth-Bottermann. Grande stoppata di Simon dopo che Sassari era riuscita a battere il pressing avversario, torna in lunetta invece Darden che porta i suoi al +22. Radebaugh realizza il suo 17esimo punto, la Dinamo ci prova con Logan e la bomba di Clemmons ma non riesce a contenere l'attacco avversario. Con Mekowulu e Battle gli ospiti cercano e riescono ad accorciare leggermente le distanze: a fine primo tempo Sassari sotto per 53-36

3° quarto - Due liberi di Radebaugh aprono il secondo tempo. Clemmons servito da Burnell risponde, poi floater di Battle che accorcia le distanze: Sassari a -15. Ma il Ludwigsburg trova due triple non semplici di fila: Polas Bartolo e Jordan Hulls portano i tedeschi avanti 63-40 nel giro di pochi secondi. Tyus Battle attacca il ferro e fa 2+1, Sassari torna a -20. A segno anche Clemmons e Mekowulu, timeout per i padroni di casa che all'uscita si sbloccano con il tiro dalla media di Patrick. Quest'ultimo commette poi fallo antisportivo per fermare un contropiede: Battle fa 2/2 a gioco fermo. Baehre trova due punti facili da sotto, Logan segna da tre ma ancora Radebaugh dall'altra parte. Penetrazione vincente per Battle, ma Sassari non riesce a fermare le conclusioni da sotto della squadra avversaria e Polas Bartolo fa il layup del 74-57. Si aggiunge la tripla di Jordan Hulls: 77-59 il risultato dopo 30'.

4° - Canestro di Logan in allontanamento, Sassari ha ancora tempo per recuperare lo scarto. Dopo un libero di Hulls, Logan colpisce da tre. Ma gira bene la palla il Ludwigsburg che trova da solo in angolo Polas Bartolo: tripla, 81-64. Tripla anche di Bendizius ma non c'è un break sardo 83-67 al 35'. 0-5 di Logan e Bendzius subito stoppato da Bartolo e Darden. Il Ludwigsburg non cala il ritmo, e i titoli di coda possono comparire già a 2' dalla sirena. Sull' 88-74 Cavina prende il timeout, Clemmons e Mekowulu firmano il -10 ma Justin Simon entra nell'ultimo minuto con un altro canestro. La beffa all'ultimo secondo Darden stabilizza il punteggio sul 94-81.

MHP Ludwigsburg - Dinamo Sassari 94-81. Boxscore: 24 Radebaugh, 12 Bartolo, 13 Darden, 10 Simon per il Ludwigsburg; 21 Logan, 19 Mekowulu, 17 Clemmons, 16 Battle per Sassari.