Serie C - Virtus Siena: il punto sulla ripartenza in campionato e l'attività giovanile

09.02.2021 11:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Virtus Siena: il punto sulla ripartenza in campionato e l'attività giovanile

E' ripartita già da due settimane l'attività della Virtus, sia per quanto riguarda la prima squadra che per le giovanili. Dopo mesi si stop il PalaPerucatti è tornato ad ospitare gli allenamenti delle formazioni, in attesa della ripresa dei campionati, su tutti quello di serie C Gold che prenderà il via il 28 Febbraio. A fare il punto sulla ripartenza è il ds rossoblu Gabriele Voltolini:

«E' bello perché si torna a parlare di basket giocato, e questa era la cosa che aspettavamo da tanto tempo. Sono passati tanti mesi e l'assenza dal campo si è fatta sentire. Adesso abbiamo ripreso, anche se manca ancora all'appello il minibasket che speriamo possa riprendere il prima possibile, ma stiamo già rivivendo un po' la nostra quotidianità all'interno del palazzetto e questo è molto importante soprattutto per i ragazzi».

Il campionato di C Gold riparte, ma con una nuova formula. Le squadre sono state infatti divise in tre gironi da 5, su base territoriale, che si incontreranno poi in una seconda fase che porterà ai Playoff e Playout.

«Credo che fosse necessaria una revisione delle formula rispetto a quella iniziale di un unico girone da 15 – spiega Voltolini - Un criterio di vicinanza territoriale era importante per limitare al massimo i viaggi e i contatti in questo periodo particolare. E' una formula che ci aspettavamo, tre gironi da 5 squadre, tutti molto equilibrati: credo che sia il modo migliore per ripartire».

«Le avversarie nel girone C saranno Legnaia, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Arezzo – prosegue - E' un girone molto omogeneo, sicuramente ci sarà da divertirsi. Legnaia è una squadra che conosciamo, lo scorso anno è stata secondo me la sorpresa vera del campionato. Il gruppo è rimasto lo stesso, hanno una loro chiara identità data dal proprio coach, rimane una squadra molto temibile. Arezzo è un gruppo piuttosto rinnovato rispetto all'anno scorso ma con delle certezze importanti e un allenatore di altissimo livello. Montevarchi lo stesso, un allenatore espertissimo come Paludi e un gruppo che viene da due promozioni, squadra solidissima, aggressiva. Infine la Synergy, con cui abbiamo giocato una amichevole prima dello stop, una squadra fatta quasi interamente da ragazzi giovani in cui si vede l'impronta di coach Caimi. Un bel girone in cui speriamo di dire la nostra».

La Virtus si presenta ai nastri di partenza con lo “zoccolo duro” della squadra, il gruppo storico virtussino, circondato da tanti giovani di qualità, tutti sotto la guida di coach Spinello e del vice Papi.

«L'obiettivo fondamentale era quello di tornare in campo e ci siamo riusciti – conclude il ds rossoblu - per quanto riguarda il campo ci piacerebbe fare la seconda fase nella Poule A, quella che metterà in palio un posto per i Playoff promozione. L'obiettivo resta comunque, come sempre, quello di fare il meglio possibile. Non mettiamo mai pressione ai nostri ragazzi e ai nostri allenatori, solo una pressione positiva, perché devono riuscire sempre a potersi esprimere al meglio, ma questo gruppo ci ha abituato a fare sempre bene, anche perché si sono ripresentati tutti in palestra al massimo e in piena forma, e questo non era scontato anche se, conoscendoli, non avevo dubbi».