Una prova d'orgoglio non basta a Bergamo, al PalaAgnelli passa Biella

08.02.2020 20:02 di Andrea Deandreis Twitter:    Vedi letture
Una prova d'orgoglio non basta a Bergamo, al PalaAgnelli passa Biella

Reduci entrambe da un periodo complicato in termini di risultati e al terzo match in 6 giorni, Bergamo e Biella arrivavano alla partita con tutte le intenzioni di cogliere questa occasione per riscattarsi. Dopo un primo tempo a senso unico per gli ospiti, Bergamo rientra fino al -4 grazie ad un terzo quarto gagliardo, realizzando 6 triple ma cedono alla distanza per 76-89 sotto i colpi finali di Lombardi e Omogbo. I padroni di casa sono spinti dal trio Zugno, Jackson e Carroll (62 punti in 3) mentre Biella è guidata da un Lombardi dominante da 25 punti e 9 rimbalzi. La stanchezza nell'ultimo periodo si è fatta sentire per entrambe le formazioni e le rotazioni più lunghe della squadra di coach Galbiati hanno fatto la differenza. Prossimo turno in trasferta per tutte e due le compagini, Bergamo andrà a Trapani, mentre Biella andrà a far visita ai ragazzi di coach Sacripanti in quel di Napoli. 

Cronaca:

Quintetti:

Bergamo: Zugno, Carroll, Jackson, Allodi, Bozzetto

Biella: Saccaggi, Bortolani, Polite, Lombardi, Omogbo

Primo Quarto:

Primi punti del match ad opera di Omogbo, appoggiandosi al tabellone, lo imita con la stessa conclusione Lombardi e lo stesso esito, 0-4. Polite dopo un altro attacco difficile per i bergamaschi si guadagna due liberi, coach Calvani chiama time-out visto l'approccio spento dei suoi ragazzi. 172 dell'esterno americano, Lombardi ruba un pallone e vola a schiacciare il +7 biellese. Bergamo si iscrive finalmente al match dopo 3'  di gioco, Lombardi e Polite ampliano il parziale, 2-11 a metà primo quarto. Altra palla persa dei padroni di casa, Lombardi apre il fuoco dalla lunga per il vantaggio in doppia cifra rossoblù, Allodi in semigancio realizza ma cadendo si infortuna alla caviglia, entra Costi al suo posto, 4-14. Biella supera bene la pressione difensiva, Omogbo subisce il fallo e non sbaglia dalla lunetta, dall'altra parte Polite commette fallo antisportivo, già il suo secondo fallo personale, Carroll converte i liberi, sempre +10 ospite. Bonus in casa gialloblù, due viaggi in lunetta consecutivi per l'Edilnol, 4/4 e 6-20 al 9'. Bortolani realizza in penetrazione, Carroll risponde con il 2+1, Massone alza il lob che Pollone in reverse converte, sull'azione successiva però manda in lunetta per 3 liberi Carroll che ne manda a bersaglio solo 2/3, 10-24 quando si entra nell'ultimo minuto della prima frazione. Ultimi possessi che mandano a referto i due liberi di Saccaggi e l'entrata di Zugno, 13-26 al 10'.

Secondo Quarto:

Deangeli da un rimbalzo in attacco porta i suoi a +15, Zugno di nuovo va al ferro accorcia, Carroll con la tripla sigla il -10. Bortolani con un floater dal centro dell'area realizza il 18-30. Ancora il giovane Deangeli lotta sotto il proprio canestro e porta a casa un 2+1, +15 Edilnol. Bortolani fa 2/2 ai liberi e poi regala l'assist a Lombardi, Biella prova a scappare sul 18-37. Jackson in step-back realizza, risponde Bortolani con la tripla. +20 e Time-out casalingo. Costi, e Jackson provano a dare ritmo all'attacco bergamasco ma Biella non vuole alzare le mani dal manubrio e risponde colpo su colpo, 26-44 al 19'. Si è acceso Jackson, 9 nel secondo quarto per lui, qualche errore di Biella ai liberi, si va negli spogliatoi con il punteggio di 29-45.

Terzo Quarto:

Al rientro in campo è sul parquet Allodi, infortunatosi nel corso del primo quarto. Polite apre le danze con uno step-back, seguito dal tap-in di Lombardi che ritorna sul +20, Dieng batte Omogbo sul possesso successivo, 31-49. Carrol infila la bomba, Lombardi replica dall'altra parte, Time-out chiesto da coach Calvani. Altra tripla per Carroll, la terza del suo match, risponde Bortolani in entrata, Carroll è on fire, terzo canestro da 3 punti del quarto, 40-54 al 26'. Dieng e Jackson realizzano anche loro dalla lunga, stessa cosa fa Lombardi dall'angolo in questo festival delle triple, 46-57. Polite segna ma poi commette già il suo quarto fallo, Jackson realizza di nuovo da 3 punti e così coach Galbiati chiama il suo primo minuto di sospensione della sua partita, 49-59 al 28'. Zugno in step-back riporta i suoi in svantaggio in singola cifra dopo tanto tempo, Barbante fa solo 1/2 ai liberi, Zugno si inventa un canestro subendo anche il fallo, 54-60 in chiusura di frazione, Lombardi pulisce un errore di Massone, Pollone pesca il jolly da quasi centrocampo sulla sirena del quarto,54-65 al 30'.

Quarto Quarto:

Forzatura di Bortolani che non va a buon fine, Zugno segna da 3 punti, Bergamo è a -8 e pienamente in partita. Barbante con il piazzato dalla media, Bozzetto realizza 5 punti in fila ed è -5 per i gialloblù. Da un'azione confusa Omogbo trova dalla spazzatura un appoggio mentre Jackson esce momentaneamente dal match causa crampi, rientra Carroll. Zugno con un'altra bomba accorcia a -4, il capitano rossoblù Saccaggi batte un colpo in attacco con un 2+1 complicato, 65-72 al 35'. Quinto fallo di Polite, Biella va in bonus e quindi ne approfitta Zugno con un 2/2 ai liberi, nuovo -5 per Bergamo. Lombardi vola sopra tutti appoggiandosi anche al tabellone, Jackson va in fuga in contropiede dopo una buona difesa bergamasca, 69-74 con 3' sul cronometro. Saccaggi batte il suo marcatore e va ad appoggiare il nuovo +7, Carroll risponde con un solo libero a bersaglio, 70-76. Omogbo sigla il 2+1 portandosi a casa anche il quinto fallo di Bozzetto e nell'azione successiva su assist di Saccaggi, +11 Biella. Tre rimbalzi offensivi per Bergamo portano ad un nulla di fatto, Saccaggi dal centro dell'area realizza il canestro che sembrerebbe chiudere la partita, 70-83 a 1'40'' dalla fine, time-out Bergamo per provare gli ultimi assalti. Zugno e Carroll ci credono ancora, 4 punti veloci e quindi questa volta è coach Galbiati a fermare il match con ancora 75'' da giocare. Palla regalata da Saccaggi sulla rimessa, airball di Jackson, Barbante non sbaglia da sotto, 74-85 con meno di un minuto. Dall'uscita del Time-out Zugno realizza, fallo sistematico di Allodi su Lombardi per una Bergamo che con orgoglio non vuole mollare ma mancano circa 20'' al 40'. Il punto esclamativo finale lo piazza Bortolani con la schiacciata, 76-89 il punteggio finale per l'Edilnol.

Parziali: 13-26, 29-45, 54-65, 76-89

Tabellini: 

Bergamo: Dieng 5, Carroll 19, Parravicini ne, Costi 2, Bozzetto, Allodi 2, Jackson 22, Augeri, Zugno 21

Biella: Donzelli ne, Omogbo 18, Barbante 7, Deangeli 5, Bortolani 13, Saccaggi 9, Pollone 5, Lombardi 25, Massone, Polite 7