A2 Verde - L’Orlandina torna alla vittoria, battuta Biella

25.02.2021 21:45 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Verde - L’Orlandina torna alla vittoria, battuta Biella

Capo d’Orlando torna a vincere, dopo quattro sconfitte di fila, superando Biella tra le mura amiche del PalaFantozzi per 103-99. Dopo 28 minuti in sostanziale equilibrio, in cui la tensione in campo è palpabile, i paladini prendono il largo tra la fine del terzo e l’avvio dell’ultimo quarto fino al +15, guidati da Floyd e Taflaj, autori alla fine di 31 e 24 punti. Alla fine gli ospiti provano la rimonta, ma i paladini li ricacciano indietro e si prendono i due punti.

Chiude in doppia cifra anche Johnson, con 22 punti, mentre vicino alla doppia cifra Moretti: per lui 9 punti e 11 rimbalzi. 9 anche per Laganà e 8 per Gay.
Panchina ancora più corta del previsto per coach Sodini, che oltre a Fall, ceduto a Latina in settimana, deve fare a meno anche di Bellan per un problema alla schiena.

La cronaca della gara:

La gara prende il via a ritmi altissimi, con i primi due punti dell’ex Laganà, al quale rispondono immediatamente il fratello Matteo e Hawkins da tre. Capo d’Orlando prova a prendere il largo guidata da un ottimo Floyd, fino al +7 (16-9). I piemontesi però sono quasi infallibili dall’arco passano in vantaggio sul 19-20 con due punti di Marco Laganà. Johnson e il capitano biancoazzurro tengono ancora avanti i padroni di casa, ma Miaschi mette la tripla, e Hawkins permette a Biella di andare al primo mini-intervallo sul +1 (27-28).

Biella mette il turbo in avvio di secondo quarto e va sul +4 (29-33). Capo d’Orlando reagisce con Taflaj e Johnson, ma la spettacolare schiacciata di Carroll dà fiducia agli ospiti, che con Hawkins vanno sul +6 (34-40). In una situazione piuttosto confusa coach Sodini ferma il gioco e schiarisce le idee ai suoi, che al rientro dal time-out con Taflaj, Johnson che vola ad inchiodare ad una mano e due triple di Gay, mettono la freccia per il sorpasso sul 46-45. Biella si riporta avanti con la tripla di Carroll, ma sei punti di fila di Floyd mandano le squadre negli spogliatoi sul +3 Capo d’Orlando (53-50).

Il secondo tempo inizia con due schiacciate di Carroll, ma i paladini reagiscono, con la tripla di capitan Laganà, Moretti e un ottimo Taflaj. Gli ospiti non mollano e Marco Laganà mette la tripla del +1 (61-62). Il fallo antisportivo a Hawkins costa 4 punti ai piemontesi: il 2/2 di Floyd e la splendida giocata di Moretti. Barbante toglie momentaneamente le castagne dal fuoco con cinque punti di fila, mentre Moretti riporta tutto in parità a quota 67. D’Almeida tiene avanti i rossoblu, ma grazie alle buone iniziative di Floyd, Taflaj e Gay all’ultimo mini-intervallo i paladini sono sul +6 (78-72).

In avvio di ultimo parziale Carroll ne mette due, ma con la tripla di Taflaj e due punti di Floyd in transizione i paladini si portano sulla doppia cifra di vantaggio a 7’30’’ dal termine (85-75). Barbante dalla lunetta prova a tenere in vita i suoi, ma con cinque punti di Floyd e due di Johnson, Capo d’Orlando prende il largo sul +15 (92-77). Per la formazione piemontese però non è ancora finita, e con le triple di Carroll e Hawkins gli ospiti si rifanno sotto sul -6 (96-90). Taflaj e D’Almeida sono precisi in lunetta e poi Taflaj fa 100, mentre Miaschi spaventa, raccogliendo un rimbalzo in attacco e infilando il -3 a 30’’ dal termine (100-97). Floyd ne mette solo uno in lunetta e la gara sembra finita, ma è ancora Miaschi a mettere il -2, mentre Taflaj chiude la gara sulla sirena 103-99.

Orlandina Basket – Edilnol Biella 103-99 (27-28; 53-50; 78-72)

Orlandina Basket: Ravì n.e., Taflaj 24, Gay 8, Floyd 31, Laganà 9, Johnson 22, Del Debbio, Triassi n.e., Lo Iacono n.e., Dore n.e., Moretti 9, Klanskis. Coach: Marco Sodini.

Edilnol Biella: Moretti, D’Almeida 8, Bertetti, Laganà 15, Barbante 9, Miaschi 10, Vincini, Pollone 2, Hawkins 29, Carroll 26. Coach: Iacopo Squarcina.