A2 Verde - I Wildcats non graffiano alla "prima",Trapani passa all'Allianz Cloud

05.12.2020 22:05 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Verde - I Wildcats non graffiano alla "prima",Trapani passa all'Allianz Cloud

Esordio casalingo amaro per Urania che cede in casa contro Trapani, 61-73. Dopo un primo tempo in equilibrio i siciliani scappano via trascinati dalle triple di Renzi e di Corbett, i Wildcats crollano senza ritrovare energie in un finale dove gli ospiti arrivano anche a più 19. Non bastano alla truppa di coach Davide Villa i lampi di Montano e Langston.

LA GARA

Mani fredde nell’avvio della sfida con la tripla di Montano unico canestro dal campo dopo oltre 4 minuti. Trapani mette la freccia con la bomba di Basciano costringendo coach Villa all’immediato timeout, 3-5. Ancora Montano prova a dare la scossa all’attacco dei Wildcats ma è sempre Trapani in fuga con il botto di Mollura, 5-10. La ovvia ruggine dopo tanti giorni senza gare ufficiali condiziona Urania, entra nella sfida Langston con 4 punti consecutivi, è vantaggio siciliano alla prima sirena grazie ad un ottimo Renzi, 13-14. Reagiscono i Wildcats in avvio di seconda frazione, si batte il giovane Valsecchi, capitan Benevelli e Raivio per il mini parziale milanese, 18-14. Coach Parente gioca la carta del rientrante Corbett, in una gara senza padrone è ancora Mollura a riportare avanti gli ospiti, 18-20. Sono i veterani i protagonisti di questa fase di quarto, a Piunti, Montano e Benevelli rispondono Renzi e Spizzichini, 26-24. Ancora il Principe dei Wildcats si erge a protagonista prima della pausa lunga, una tripla setosa ed un libero per il più 3 Milano a metà gara, 30-27. Dopo l’intervallo fiammata siciliana con Palermo, Mollura e Corbett in evidenza, Urania tiene botta con Piunti e Montano, 36-36. E’ dall’arco che continua a far male anche con Renzi che compie tre prodezze balistiche in fila, 38-45. Duro colpo per i Wildcats che provano a reagire con Langston, Trapani non molla la presa, Nwohuocha è un fattore in area colorata, altro lampo di Corbett e massimo vantaggio 2B Control, 46-54. Arriva anche il terzo fallo di un Bossi non in giornata, non cambia lo spartito della gara sempre saldamente nelle mani di Corbett e compagni, il 2+1 di Adeola assomiglia molto alla fuga buona, 51-62. Finisce il carburante dei Wildcats che subiscono l’ennesima tripla di Renzi, il finale è sul velluto per gli ospiti che chiudono senza patemi, 61-73.

Urania Milano - 2B Control Trapani 61-73 (13-14, 17-13, 17-27, 14-19)

Urania Milano: Matteo Montano 16 (3/8, 3/6), Wayne Langston 14 (6/10, 0/0), Nik Raivio 12 (4/9, 1/2), Giorgio Piunti 8 (4/6, 0/1), Andrea Benevelli 6 (0/0, 1/4), Stefano Bossi 5 (0/5, 1/6), Simone Valsecchi 0 (0/1, 0/2), Daniele Pesenato 0 (0/0, 0/0), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 18 - Rimbalzi: 39 9 + 30 (Wayne Langston, Nik Raivio 10) - Assist: 13 (Matteo Montano 6)

2B Control Trapani: Andrea Renzi 23 (3/7, 5/9), Lamarshall Corbett 19 (5/5, 3/7), Marco Mollura 10 (2/5, 2/5), Matteo Palermo 6 (1/2, 1/4), Curtis chinonso Nwohuocha 4 (2/9, 0/0), Emmanuel Adeola 4 (1/4, 0/2), Salvatore Basciano 3 (0/1, 1/1), Gabriele Spizzichini 2 (1/2, 0/3), Hugo Erkmaa 2 (1/2, 0/1), Vlad Piarchak 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 9 - Rimbalzi: 39 11 + 28 (Curtis chinonso Nwohuocha 11) - Assist: 15 (Marco Mollura 4)