A2 - GeVi Napoli, primo giorno di allenamento al PalaBarbuto. Sherrrod atterrato in città

19.08.2019 21:38 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - GeVi Napoli, primo giorno di allenamento al PalaBarbuto. Sherrrod atterrato in città

Al via la stagione 2019/20 della GeVi Napoli Basket che ha iniziato oggi la preparazione al PalaBarbuto per il prossimo campionato di Serie A2 Old Wild West. Alla squadra di coach Lulli, che si è già ritrovata ieri per i saluti generali e per la consegna del materiale sportivo, si è unito anche Brandon Sherrod, sbarcato questa mattina all’aeroporto di Capodichino. “Arrivo a Napoli con la voglia di vincere e dare il mio contributo alla squadra - ha ammesso Sherrod -. Conosco il campionato di Serie A2 e spero che la mia esperienza possa essere utile ai miei compagni. Per disputare una stagione ai vertici dovremmo sempre cercare di vincere al PalaBarbuto davanti ai nostri tifosi. Non vedo l'ora di iniziare a giocare”. Terrence Roderick sarà a Napoli nei prossimi giorni, unendosi al resto del gruppo a fine mese per motivi familiari.

Nel Media Day stabilito dalla società anche il presidente Grassi ha esternato le sue emozioni: “È davvero motivo di grande soddisfazione per me, e per i miei soci Tavassi a Amoroso, vedere oggi al primo giorno di allenamento lavorare la  squadra al PalaBarbuto, l'impianto del basket della nostra città. Sono molto contento delle scelte fatte ed ho grande fiducia nel lavoro del nostro staff tecnico e dei giocatori. Speriamo di regalare ai nostri tifosi, che finalmente potranno  tornare a vedere la pallacanestro a Fuorigrotta, grandi soddisfazioni”.

“Finalmente torniamo a casa nostra - ha dichiarato Coach Lulli -. Ringrazio la società per il roster messo a disposizione, adesso tocca a noi cercare di raggiungere i migliori risultati. Lavoreremo duro durante gli allenamenti per farci trovare pronti al momento giusto. Un grazie soprattutto a tutti i tifosi che nonostante il mese di agosto e le vacanze ci sono venuti a salutare la sera del raduno al Palabarbuto”.