NBA - Il timing della trade Davis condiziona negativamente i Lakers

17.06.2019 00:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - Il timing della trade Davis condiziona negativamente i Lakers

Problemi per i Lakers che per effetto del timing della trade Davis si ritroveranno con "appena" 23 milioni di dollari di salary cap disponibile per firmare una stella di un possibile Big Three con James. A quel prezzo non ne troveranno una. Tecnicamente, poichè i Pelicans vogliono poter utilizzare la scelta #4 del prossimo draft alla Summer League, la sera stessa dovranno portarselo a casa. Altrimenti questi giocatori possono essere scambiati soltanto dopo 30 giorni, e il 20 luglio a Las Vegas il torneo sarà già finito. Così il passaggio di Davis sarà registrato soltanto il 6 luglio, i Lakers come detto avranno solo 23 milioni di margine finanziario, e quindi non potranno proporre il massimo a Kemba Walker o Jimmy Butler. Per poter sfruttare tutti i potenziali milioni a disposizione occorrerebbe che lo scambio fosse fatto tutto il 20 luglio, ma non sembra che a New Orleans vogliano fare regali natalizi anticipati.