live

LBA - Una clamorosa Virtus non sbaglia nulla e in Gara 1 fa di Brindisi la sua preda

13.05.2023 22:41 di Elia Medioli Twitter:    vedi letture
LIVE LBA - Una clamorosa Virtus non sbaglia nulla e in Gara 1 fa di Brindisi la sua preda
© foto di Virtus Bologna

Super prestazione della Virtus Segafredo Bologna, che prende in mano la gara fin dai primi minuti della stessa e continua a battere colpo dopo colpo non lasciando alcuna speranza di rimonta agli ospiti della Happy Casa Brindisi. 64 punti segnati nel primo tempo a fronte di soli 36 subiti, 104 punti al termine della disputa, e in generale una produzione offensiva di altissimo livello sulla scia di un irreale Cordinier (15 punti, 5 rimbalzi, 6 assist e 2 stoppate in 24' di utilizzo) e delle ottime percentuali di squadra (72% da 2 e del 52% da 3). Brindisi trova buoni spunti da Perkins in apertura e da Reed nel secondo tempo (per loro, rispettivamente, 17 e 18 punti al termine dell'incontro) ma nulla può di fronte allo strapotere avversario e cede alla lunga distanza all'ondata offensiva bianconera. Appuntamento a lunedì alle 20:30 per Gara 2.

I tabellini
Virtus Segafredo Bologna: Mannion 6, Belinelli 9, Pajola 5, Jaiteh 7, Shengelia 6, Hackett 11, Mickey 10, Camara, Ojeleye 14, Teodosic 12 (7 assist), Abass 9, Cordinier 15 (25 val).
Happy Casa Brindisi: Burnell 6, Reed 18 (21 val), Bowman, Harrison 10, Malaventura ne, Mascolo 7, Bocevski ne, Mezzanotte, Riisma 6, Bayehe 4, Perkins 17, Lamb.

Qui di seguito la diretta testuale dell'incontro.

1° quarto: la Virtus scende in campo con Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia e Jaiteh; Brindisi replica con Bowman, Harrison, Lamb, Burnell e Perkins. Hackett cattura la prima palla a due ma la Virtus non trova il primo bersaglio con Belinelli. Meglio non fa Harrison che trova addirittura la stoppata di Cordinier. Shengelia con il sottomano e Perkins con la tripla mettono a segno i primi canestri delle proprie squadre. Difese che fanno padrone, con le squadre che riescono a segnare solo due canestri nei primi due minuti e mezzo dell'incontro. E' ancora Shengelia ad interrompere questa magra da canestri, con una penetrazione di forza contro il centro avversario e l'appoggio al vetro. Cordinier lo segue a ruota appoggiando facilmente il +3 bianconero. Bomba dalla lunga di Harrison, ben imbeccato da Perkins, che riporta la gara in parità a quota 6. Hackett a segno dalla lunetta riporta il vantaggio dalla parte della Virtus. Attacco che nasce dalla difesa: la stoppata di Hackett lancia il contropiede di Shengelia, che scarica in angolo per la tripla di Cordinier. Super stoppata di Perkins, che cancella il sottomano di Belinelli, ma è in attacco che gli ospiti mostrano le difficoltà maggiori, con lo stesso Perkins a sbagliare due canestri consecutivi. Gli stessi problemi non mostra Hackett, che infila la difesa avversaria e deposita il 13-6 con il contatto aggiuntivo e il libero segnato del +8. La tripla di Burnell manca il bersaglio e Brindisi viene punita, ancora, dalla tripla dall'angolo di un concreto Cordinier. Ancora un errore per Harrison, e il rimbalzo in attacco conquistato da Mascolo serve a poco con i 24" che si esauriscono senza il canestro ospite. Finalmente Perkins! Power move del lungo americano, che si svita e appoggia di sinistra con il contatto e il libero aggiuntivo, 17-9 Virtus. Teodosic non si sblocca dalla lunga e ancora Perkins segna in gancio da centro area. Teodosic infila la difesa molle di Reed e appoggia al vetro i primi due della dua gara. Gli va dietro Pajola con il canestro dalla lunga e l'immediato recupero in attacco, +11 Virtus. Sottomano di uno scatenato Pajola, 5 i suoi punti nel giro di un minuto abbondante. 2/2 dalla lunetta di Harrison per il temporaneo -11, ma poi Teodosic infila una bomba in uscita dal blocco e serve poi Mickey per il mezzogancio che chiude il primo quarto sul punteggio di 29-13. Per la Virtus 8 punti di Cordinier e 5 a testa di Hackett, Pajola e Teodosic; per Brindisi 8 di Perkins e 5 di Harrison.

2° quarto: Reed evita l'anticipo di Abass e infila il jumper dalla media. Mickey replica subito con la finta e schiacciata in testa a Bayehe, che però si fa sentire dall'altro lato segnando col fallo. Belinelli libero dall'arco non si fa pregare e segna la quinta tripla della serata bianconera. Brindisi torna a -15 con il 2/2 dalla lunetta di Reed ma Belinelli gli risponde subito da sotto canestro. Pregevole movimento di Mascolo che si libera di Pajola con la virata e segna buttandosi indietro il 36-21. Reed e Jaiteh si scambiano canestri da due, poi ancora Reed evita la stoppata di Jaiteh e segna il suo ottavo punto nel quarto. Ojeleye si svita nel post medio e segna in fadeaway contro Mezzanotte, subito seguito dalla tripla di Abass. Brindisi nel secondo periodo è Marquese Reed che cerca di tenere a galla i suoi segnando, ancora, dal palleggio. Di nuovo Ojeleye in avvicinamento da centro area. Bomba di Riisma e sottomano in contropiede di Teodosic. Difesa granitica di Bologna che propizia il recupero e il facile canestro di Ojeleye, 49-30 Virtus. Niente da fare per il jumper dalla media di Perkins, va invece a bersaglio il long-two del +21 di Shengelia. Ottimo scarico di Perkins per la schiacciata dirompente di Burnell, poi ancora uno scarico di Shengelia per la bomba di Cordinier. Al canestro di Perkins risponde l'and-1 di Hackett, con la Virtus che non accenna di voler minimamente arrestare la propria incredibile produzione offensiva. Sul 57-34, il mezzo gancio di Perkins viene ben contrastato da Jaiteh, che poi dall'altro lato subisce fallo antisportivo dallo stesso lungo brindisino. +25 Virtus, e Riisma non riesce a contenere la penetrazione di Cordinier per i sottomano del francese. Burnell batte dal palleggio Shengelia e deposita un facile canestro da due punti Brindisi difende in maniera competente ma il recupero di Perkins è vanificato dalla palla contesa ottenuta da Shengelia. Il tiro dalla lunga di Teodosic non entra ma bravo Jaiteh a rimbalzo, conquista il falllo e va in lunetta per il suo 1/2. INCREDIBILE schiacciata di Cordinier che viene trovato da Shengelia sul raddoppio difensivo di Brindisi e chiude un pazzesco primo tempo a marca bianconera sul punteggio di 64-36. Per i padroni di casa 15 di Cordinier e 8 di Hackett; per gli ospiti 10 a testa per Reed e Perkins.

3° quarto: tanti errori da entrambe le parti per iniziare la seconda metà di gioco, con Hackett e Cordinier da un lato e Lamb e Harrison dall'altro a non centrare il bersaglio. Jaiteh cancella Burnell con la stoppata e lancia il contropiede bianconero chiuso con la tripla di Hackett. Anche Jaiteh si fa vivo in attacco, con lo svitamento in post basso che porta al canestro del +33 (69-36) in favore dei padroni di casa. Ancora a secco Brindisi nel quarto, ancora una stoppata di Cordinier ad impedire a Bowman di segnare il primo canestro dei suoi. Harrison però non demorde e, libero da tre punti, segna la bomba del -30. Hackett imbecca il taglio in backdoor di Belinelli, 71-39. Mickey 2/2 dalla lunetta per allargare il divario, poi un contropiede da stropicciarsi gli occhi concluso in schiacciata da Mickey sull'alzata di Cordinier. Bel movimento di Perkins che si libera del difensore con un eurostep e appoggia un facile sottomano. Ancora un taglio in backdoor di Belinelli e ancora un sottomano di Brindisi con Burnell, 77-43 in favore dei padroni di casa. Tripla e viaggio in lunetta di Perkins, l'unico dei suoi a mantenere finora una produzione offensiva veramente costante. La bomba di Mezzanotte scheggia appena il ferro, quindi Teodosic smazza un prestigioso assist dietro la schiena per la schiacciata di Mickey. Palleggio arresto e tiro segnato dalla media di Harrison, ma ancora Teodosic punisce una svogliata difesa brindisina con una bomba dalla lunga. Abass serve bene Ojeleye sotto a canestro, che appoggia senza problemi l'ultimo canestro del quarto per il punteggio di 84-50. Per i bianconeri 11 di Hackett e 10 a testa per Teodosic e Mickey; per i biancoblu 17 di Perkins e 10 di Harrison e Reed.

4° quarto: recupero di Reed per iniziare il quarto periodo, ma l'esterno americano sbaglia il semplice appoggio al ferro e il neo-entrato Mannion lo punisce con la tripla dall'angolo. Mascolo segna la prima tripla della sua serata, 87-53 Virtus. Ojeleye in lunetta fa 1/2 per il nuovo +35 casalingo. Bel canestor di Mascolo, che infila il ritardo della difesa avversaria e segna il jumper dalla media. Buona difesa di Brindisi che ottiene un recupero difensivo e ottimo canestro in schiacciata su rimbalzo offensivo da parte di Bayehe. Brindisi, nonostante l'imbarcata odierna, sembra quantomeno voler prendere un minimo di inerzia in vista di Gara 2. Teodosic galleggia in area e segna da centro area, ma Riisma risponde immediatamente con la trilpa dal palleggio. Facile canestro di Ojeleye e replica di Reed nei pressi del canestro avversario. Ritmi estremamente blandi in questo quarto finale dell'incontro, con entrambe le squadre che guardano già al prossimo incontro tra due giorni. Ottima circolazione di palla per la Virtus che trova due conclusioni di fila dalla lunga, per il 98-64. Reed penetra e segna con contatto ma non riesce a completare il gioco da tre punti. Altra bomba di un ritrovato Mannion, che va a bersaglio con il suo secondo canestro dalla lunga distanza e supera il confine dei 100 punti. Reed forza la conclusione dai tre punti e Riisma è bravo a seguire il rimbalzo in attacco e a servire lo stesso Reed per il sottomano del -35. La terza bomba del quarto di Mannion non brucia la retina, quindi Reed appoggia un facile canestro in contropiede per il 101-68. Cordinier porta a spasso la difesa brindisina e scarica per la tripla piedi a posto di Abass. Gara 1 si chiude con il tiro dalla lunga di Burnell che viene prontamente stoppato da Burnell, le squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 104-68