live

LBA - Trento e Grazulis in ritmo, netto ko per la Reggiana

05.11.2023 20:09 di Martino Parise Twitter:    vedi letture
LIVE LBA - Trento e Grazulis in ritmo, netto ko per la Reggiana

Si parte alle 18:15 con il match utile per le primissime posizioni della classifica di LBA tra Dolomiti Energia Trento e UNAHOTELS Reggio Emilia. Striscia vincente aperta per entrambe le formazioni: gli ospiti cercano la terza vittoria di fila, mentre i padroni di casa la quinta, EuroCup compresa.

Darion Atkins saluta il proprio ex pubblico per la prima volta in una gara ufficiale.

Quarto quarto

Due canestri per parte e resta il +13 primo di un tecnico di Grant: Alviti trasforma il 77-63 con 8'36". Grant rimedia con due tiri liberi prima di due triple, molto pesanti, di Udom. Smith risponde da 2 ma con 6' rimasti è +16 Trento. All'improvviso il veterano USA piazza anche la bomba e gli dà corda Grant per il -10 con 5'07". Reggio prova ad alzare l'intensità ma Baldwin punisce con l'arresto e tiro; a rimbalzo si distrae Weber e dopo i bersagli di Stephens, Baldwin dalla lunetta e Grazulis in tap-in si chiude ogni discorso sul +18 bianconero a 2'25". Reggio all'arma bianca recupera qualche pallone e torna a -8 con Hervey e Weber, ma il cronometro non lascia speranze: finisce 98-88 e per la Dolomiti Energia è un successo ampiamente meritato.

Tabellini

Trento: Grazulis 24, Hubb 17, Baldwin 12, Udom 11, Biligha 9, Alviti 8, Stephens 7, Cooke 5, Ellis 3, Forray 2, Conti ne, Niang ne; coach Galbiati

36 rimbalzi, 26 assist, 21 palle perse, 117 valutazione

Reggio: Hervey 26, Smith 18, Weber 15, Grant 9, Vitali 7, Galloway 7, Atkins 6, Faye 0, Chillo 0, Cipolla 0, Uglietti ne, Camara ne; coach Priftis

24 rimbalzi, 10 assist, 14 palle perse, 79 valutazione

Terzo quarto

Sempre vita facile per Grazulis, 4 punti per tenere il +11 prima che Hubb allunghi con la sua terza bomba di serata. Dopo l'ennesimo bersaglio facile dell'Aquila, Priftis chiede timeout sul 59-45 con 6'41". L'anonimo Atkins si iscrive alla gara appoggiando il 61-48, lo segue a ruota Vitali dall'arco per il -10, ma Grazulis non sbaglia mai e infila dall'angolo per i 20 punti personali. Pessima difesa ospite su una rimessa dal fondo e Alviti col 2+1 scrive il 67-53, poi Hubb dalla distanza fa +17 a 3'18". Fa male anche lo 0/2 di Galloway prima del comodo taglio e appoggio di Cooke. Altro timeout biancorosso a 3'05". Chiusura di frazione con blackout Aquila: tra palle perse e tiri sbagliati dei trentini, Grant batte due volte Alviti per due canestri e Atkins schiaccia in contropiede. Hervey sfiora la preghiera allo scadere. 72-59.

Secondo quarto

Smith approccia con grande intensità con rubata e canestro sulla prima rimessa e altri due punti dalla lunetta, anche se nel frattempo si è sbloccato dai 6.75 Alviti. Con grande ritardo, primi punti anche per Galloway con canestro e fallo sulla linea di fondo. 33-26 a 8'13". Altri due da vicino dell'ex NBA prima della bomba di Udom, a punire la solita imprecisione delle rotazioni ospiti. Hervey di classe per il -4, ribadito da Smith dopo il bersaglio di Hubb, poi l'esterno di casa manda Cooke a schiacciare il 41-35 con poco più di 5' rimasti. Preciso Hervey dalla linea per il 15esimo punto personale, preciso anche Hubb ad attaccare il fondo per il proprio 11esimo. L'ala ex Virtus ora esagera con le iniziative personali e trova dall'altra parte il canestro di Stephens, poi si rivede Grazulis per il 5-0 che vale il +11. Con 1'24" è 50-39. Punteggio confermato dopo l'ennesimo 0/2 di Faye (per la disperazione di coach Priftis) e gli errori di Stephens e Hervey.

Primo quarto

Quintetti

Hubb, Ellis, Stephens, Grazulis, Cooke vs Weber, Galloway, Grant, Hervey, Faye

Apre Hubb dalla distanza senza ritmo, risponde subito Hervey dalla media, poi alley oop in contropiede chiuso da Grazulis. Cooke 1/2 per il 6-2 dopo 2'. Fulmineo 0-7 firmato Weber e Hervey, anche con l'aiuto di un disguido incomprensibile tra Cooke ed Ellis. L'inglese accorcia con un and one di gran talento, Cooke manca una clamorosa schiacciata, Faye fa 0/2 e al giro di boa è 9-10. A 3'46" Hubb sorpassa con la tripla frontale di tabella, una brutta persa di Alviti regala a Hervey la risposta che viene però cancellata da due bersagli di fila di Grazulis. Con 2'27" è 20-15, timeout Priftis. Pressing vincente per l'Aquila con furto e 2+1 di Biligha per il +8, poi Smith chiude il break di 9-0 con tripla e aggiuntivo. Ancora contropiede per i bianconeri, questa volta con Baldwin, ma archiviano la prima frazione l'1/2 di Alviti e lo sfortunato layup di Smith. 28-19. Pesano le 7 palle perse dagli emiliani.