A2 - Olympia Catania - Futura Brindisi nel post partita

Torna alla vittoria l'Olympia Catania. La stella di Brezinova continua a brillare. Brindisi non è corsare. Perseu fuori al primo quarto per infortunio.
16.11.2013 23:21 di Chiara Borzi Twitter:   articolo letto 1019 volte
Fonte: Chiara Borzi'
Enzo Porchi
Enzo Porchi

L’Olympia Catania riscatta la battuta d’arresto contro Battipaglia e torna padrona del Pala Catania battendo la Futura Brindisi con il punteggio di 72-62.

Nuova buona prova per le catanesi, che hanno evidentemente dichiarato di puntare ai piani alti del girone Centro-Sud dopo l’innesto di Tania Seino. Non incide già da questo incontro l’esperienza sotto canestro della cubana, altrettanto chiaramente bisognosa di trovare la forma migliore per essere determinante. Continua a brillare la stella di Renata Brezinova aiutrice in questo incontro di 22 punti. Pesa come un macigno nel match della Futura l' infortunio accorso a Laura Perseu nel primo quarto. L’assenza della guardia siciliana è stata importante negli sviluppi dell’incontro, proprio come spiegato da coach Santini. Non sono bastate alle pugliesi i punti di Valentina Siccardi e la fisicità di Nene Diene: proprio la numero 10 ospite ha sbagliato sul finire del tempo un canestro che avrebbe potuto dare speranze per una rimonta finale.

Queste le dichiarazione alla fine del match dei rispettivi allenatori.

 

Enzo Porchi

«Non mi pare un risultato a sorpresa quello contro Brindisi. Mi pare che la mia squadra con l’innesto di Seino sia un’ottima squadra e che a questo punto possa giocarsela contro tutti a pieno titolo. Chiaro, Brindisi e un’ottima squadra: ha avuto la sfortuna di perdere Perseu dopo pochi minuti di partita, ma si è battuta sino alla fine. Penso che il risultato sia più che giusto».

L’arrivo di Seino come ha già evidenziato giustamente potrà dare una marcia in più alla sua squadra. Cambiano gli obiettivi o rimangono gli stessi?

«Gli obiettivi sono sicuramente più ambiziosi. Non si prende Seino per giocare la poule retrocessione, si spera di giocare la poule promozione. E’ chiaro che è molto difficile, perché abbiamo avuto la battuta di arresto contro Battipaglia che peserà, però noi ci proviamo»

 

Luigi Santini

«Non è un risultato inaspettato, avevo già visto Catania ed è una squadra molto forte. E’ stata forse strana la sconfitta che hanno fatto in casa contro Battipaglia. Certo noi non siamo stati al massimo, non abbiamo giocato bene e potevamo giocare meglio: abbiamo subito 40 punti nel primo tempo, cosa che è strana per noi e poi in attacco abbiamo avuto percentuali abbastanza basse. Catania è sicuramente un’ottima squadra, pensavamo di venire qua e fare una partita difficile. Ha decisamente inciso l’infortunio di Perseu al primo quarto. Se consideriamo che Laura domenica scorsa è stata la miglior giocatrice della partita, ha fatto 26 punti, il suo infortunio è stato un danno grosso. Quando loro si sono messe a zona abbiamo sentito la perdita di Laura che era la tiratrice su cui contiamo in questo momento».

In merito all’infortunio di Perseu, coach Santini ha dichiarato un sospetto stiramento della fascia plantare già colpita dalla fascite. Non si conoscono ancora i tempi di recupero.

Questo il tabellino dell’incontro giocato tra l’Olympia Catania e la Futura Brindisi.

 

Olympia Catania: Guerri, Buzzanca 14, Ferlito, Pavia 13, Seino 5, Anechoum ne, La Manna, Melissari 16, Brezinova 22, Antonelli 2. All: Porchi.

Futura Brindisi: Boccadamo ne, Perseu 2, Manzini, Tagliamento 9, Diodati 1, Diene 9, Gatti 8, Siccardi 27, Giorgino, Egle 6. All: Santini.

Parziali: 21-22, 48-38, 56-46,

Arbitri: Giacalone e Lombardo