LIVE | Il Panathinaikos mette l'orgoglio, l'Olimpia l'organizzazione e vince il Pavlos Giannakopoulos

LIVE | Il Panathinaikos mette l'orgoglio, l'Olimpia l'organizzazione e vince il Pavlos Giannakopoulos
© foto di olimpiamilano.com

Palla a due alle ore 20:00 all'OAKA di Atene dove per la finale del torneo "Pavlos Giannakopoulos" scendono in campo i padroni di casa del Panathinaikos e l'Olimpia Milano di Ettore Messina. La squadra italiana ha lasciato Kevin Pangos a Milano, e Voigtmann si è appena aggregato al gruppo, e non dovrebbe entrare in campo. Shavon Shields potrebbe invece vederlo e non ci sono novità sui piccoli problemi annunciati su Gigi Datome. Per l'EA7 si tratta dell'ultima amichevole, in settimana mercoledì 28 la semifinale di Supercoppa italiana con la Virtus Bologna. Assente Grigonis tra i Greens.

Il commento: Chimica molto buona e organizzazione di gioco difensivo eccellente per l'Olimpia Milano, che trova così gli spazi per i giochi delle sue guardie Baron e Mitrou-Long e sotto i canestri una coppia Thomas-Davies devastante per l'avversaria greca. La varietà di uomini e di giochi in mano a Ettore Messina rende imprevedibile buona parte delle mosse e della modalità con cui si può affrontare il campo. Un chiaro avvertimento alla Virtus Bologna per quello che troverà ad affrontare nella senifinale di Supercoppa italiana mercoledì prossimo.

!° quarto - All'ultimo momento forfait di Stefano Tonut con Baron in quintetto. Davies porta avanti l'Olimpia, la tripla di Wolters con 7'35" vale il 4-4. Formazioni in equilibrio che si equivalgono, tripla di Thomas ma Papagiannis fa la voce grossa in area, stoppata su Melli 7-7. Al 5' in campo Mitrou-Long con Baron che fa 2/2 in lunetta e l'ex Brescia che spara la tripla. con 2'18" è Ricci per il 12-13 che mette il Panathinaikos a inseguire, ma con 34 secondi che la tripla del sorpasso di Bochoridis 17-15 e quella del controsorpasso di Baldasso 17-18. L'incursione nell'area milanese di Gudaitis, con 0,2" gli consente un gioco da tre punti per il 20-18 al 10', in mezzo a una folla che fa bel contorno allo spettacolo.

2° quarto - Olimpia riparte con una tripla, ancora di Baldasso, Risposta pronta del Pana con Paris Lee, ma al 12' è ancora Olimpia avanti 22-23 con Hall. Mantzoukas si fa vedere con rimbalzo d'attacco e canestro, si ripete ma il pur marcato Billy Baron pareggia a quota 26 al 15'. Nicolò melli ci aggiunge due tiri liberi, ma un fallo di Mitrou-Long manda in lunetta Wolters che ringrazia e pareggia con 4'28". Andrews soffre la pressione dell'Olimpia, palla persa poi Mantzoukas manda ai liberi Thomas 1/2. Incursione di Andrews con 3'30" 30-29. Melli e Andrews alimentano il tabellino dalla media, la tripla di Baron non viene vanificata dal fallo in attacco di Kalaitzakis 32-34 con 2'20". Baldasso chiude anche lui dalla media una pregevole azione dell'EA7, ed è timeout Radonjic con 1'59". Attacco Pana a vuoto, Baldasso allunga con due liberi e Hines conclude bene una transizione +8 Olimpia. Williams liberi: 1/2, con 36,8" timeout Messina. Persa palla da Milano, Kalaitzakis la stampa sul ferro 33-40 dopo 20'. 10 Baron e Baldasso, 8 Wolters all'intervallo.

3° quarto - Melli in apertura ripresa per il +9 Armani. Accorcia Williams, ma Lee commette il suo terzo fallo. Davies e Andrews mantengono il passo 37-44. Davies ne aggiunge due, ma il Panathinaikos è presente nel match 42-46 con Kalaitzakis e Lee. Timeout con 5'35". Gudaitis manda in lunetta Davies, +6 Olimpia. Williams fa due viaggi in lunetta con 3/4 per il 45-48 al 25'. Un minuto dopo è la tripla di Mitrou-Long a gelare l'OAKA, ma Bohorides risponde immediatamente 48-51 con 3'30". Milano gira bene la palla, e Davies trova due liberi 48-53 con 2'50". La bomba di Lee rimette i Greens a -2. Lee e Kalaitzakis sprecano le occasioni del sorpasso e Baron da sotto punisce. Bohoridis restiutisce il -2, Hines ai liberi +3, rimbalzo d'attacco Olimpia e Hines si fa perdonare con una schiacciata. Al 30' 53-58.

4° quarto - Mitrou-Long mette i primi due punti del quarto, poi riceve il fallo dell'appena entrato Papagiannis. Il Panathinaikos ha bisogno di un timeout con 7'57", ma al rientro Hall scrive il +10 Olimpia. Tocca ad Andrews realizzare la tripla che rilancia i Greens. L' 1/2 di Thomas e Davies restituiscono a Milano il +10. Papagiannis accorcia, poi il fallo in attacco di Thomas ridà la palla ai greci con 5'50". Wolters ne approfitta per il -6. Davies fattore X con due liberi fa respirare i biancorossi, che difendono molto bene e tornano in attacco per fornire un altro uno contro uno a Davies, ancora in lunetta per il 60-70 con 4'45". Il Pana non segna più, Milano allunga il brodo con un libero di Thomas e il 60-73 di Davis, con 3' alla sire, Radonjic non può che chiamare timeout. Niente da fare: la difesa Olimpia torna a ricordare certe storiche difese di Messina, e in transizione Thomas trova due punti facili. Con 2'15" l'ex Gudaitis sblocca i Verdi con due liberi. Mitrou-Long fa impazzire la difesa greca e si infila in una penetrazione impossibile quanto vincente +15. Gudaitis in lunetta recupera altri due punti, ma non c'è il tempo di architettare una rimonta, anche perché, se Milano gigioneggia negli ultimi due attacchi, in difesa non concede nulla.

Panathinaikos - Olimpia Milano 64-77.

 (20-18; 33-40; 53-58)

Panathinaikos: P.Kalaitzakis 3, Wolters 10, Lee 7, Papagiannis 7, Bochoridis 8, Williams 7, Andrews 9, G. Kalaitzakis 2, Samodurov, Chougkaz, Mantzoukas 4, Gudaitis 7.

Olimpia: Davies 20 (5/6, 10/10 tl), Thomas 8 (1/4, 1/1, 3/6 tl), Mitrou-Long 9 (3/4, 1/2, 4 r), Melli 6 (2/3,2/2 tl, 5 r), Baron 12 (3/3, 2/6, 5 r, 6 a), Ricci 2 (1/2), Biligha (0/2), Hall 5 (1/3, 1/3), Baldasso 10 (1/2, 2/3, 2/2 tl), Alviti, Hines 5 (2/3, 3 a).

L'Olimpia Milano si aggiudica il trofeo dedicato alla memoria dello storico proprietario del Panathinaikos Pavlos Giannakopoulos.